Rete Toscana Classica


Editoriale di febbraio

ALPESH CHAUHAN E SONIG TCHAKERIAN SU RETE TOSCANA CLASSICA»

(L'immagine in copertina è di Renata Scotto)

Cari amici,
il programma di questo mese vi offre con Rete Toscana Classica l’opportunità di ascoltare ancora un concerto sinfonico dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, registrato il 16 febbraio. Sul podio il giovane direttore inglese di origini indiane Alpesh Chauhan, dal 2017 impegnato come direttore principale della Filarmonica Arturo Toscanini e oggi considerato tra gli interpreti più interessanti dell’ultima generazione. Il programma prevede quattro Danze da Love’s Labour Lost op. 167 del fiorentino Mario Castelnuovo-Tedesco, le danze da Powder her Face di Thomas Adès, una delle opere più conosciute e amate del compositore contemporaneo inglese, e infine la Sinfonia «Manfred» di Čajkovskij, ispirata al poema di lord Byron. Il concerto sarà in onda il 22 febbraio alle 20.30 con replica il 24 febbraio alle 18.40. Saremo invece in diretta col Politeama pratese il giorno 21 febbraio alle 20.55, per il concerto della Camerata strumentale guidata da Sonig Tchakerian, che è anche solista al violino in due concerti di Mozart, il Primo K. 207 e il Quarto K. 216, oltre al Rondò K. 269 e alla Romanza per violino e archi di Tigran Mansurian, il più illustre fra i compositori armeni del nostro tempo. Vi segnalo infine l’ultimo appuntamento con la storia del Tango curato da Luca Scarlini, in onda il 4 febbraio e la nuova rubrica di Claudio Martini, «Partiture d’Europa», in programma sabato 2 febbraio (alle 15.40) con replica il 4 febbraio alle 10.40. A voi tutti, come sempre, buon ascolto della musica di Rete Toscana Classica. Alberto Batisti
direttore artistico
Alpesh-Chauhan_foto_editoriale.jpg

RETE TOSCANA CLASSICA
Sede: Via Santa Trinita n°2 - 59100 Prato
Tel 0574 401894 Fax 0574 448547
P.IVA 01928540978
info@retetoscanaclassica.it