La dolce sinfonia di Paradiso

Cari amici,

riprendono finalmente le trasmissioni in diretta dalle sale da concerto. Il 21 ottobre, alle 20.55, ci collegheremo con il Teatro Politeama Pratese per offrirvi il concerto della Camerata strumentale diretta da Hugo Ticciati. Il programma si apre con una composizione di grande significato simbolico oltre che di vertiginosa poesia e spiritualità. È la Canzona di ringraziamento offerta alla Divinità da un guarito, in modo lidico, che sta nel cuore del Quartetto in la minore op. 132 di Beethoven.

Già in altre occasioni ho accennato a quella pagina per trarne la luce a noi tutti necessaria nel tempo di tenebra che abbiamo vissuto e che ancora non ci siamo del tutto lasciati alle spalle. Il programma di Hugo Ticciati è stato rimandato ben due volte a causa della pandemia. Confidiamo che questa volta la Canzona di ringraziamento possa essere intonata da tutti gli archi della Camerata e arrivare nelle vostre case come una benedizione. È un segnale di rinascita dell’esperienza musicale condivisa, il nutrimento delle nostre anime e del nostro essere una comunità che si pone in ascolto.

Il programma include anche le Variazioni su un tema di Frank Bridge op. 10 di Benjamin Britten e l’intenso Concerto per violino «Distant Light» di Peteris Vasks, composto nel 1997 per Gidon Kremer. Sarà lo stesso Hugo Ticciati a sostenere l’impegnativa parte solistica.

Il 25 ottobre trasmetteremo la registrazione delle tre partiture finaliste del Concorso Dante 700 – La dolce sinfonia di Paradiso, promosso dalla Camerata strumentale e dall’Orchestra «La Filharmonie» di Firenze. Ben 108 compositori da tutto il mondo hanno inviato i loro lavori ispirati liberamente alla Commedia. La giuria presieduta da Anders Hillborg e formata da Silvia Colasanti, Mauro Montalbetti, Giovanni Sollima, Jonathan Webb, Paolo Cognetti e dal sottoscritto ha selezionato le composizioni sinfoniche di Steven Heelein (Germania), David John Roche (Regno Unito) e Matteo Rubini (Italia). La registrazione delle tre partiture dantesche è stata realizzata il 1 ottobre al Teatro Politeama Pratese dalle due orchestre promotrici, riunite sotto la direzione di Nima Kesharvazi.

L’itinerario di Rete Toscana Classica nella musica ispirata da Dante prosegue il 3 ottobre con Gianni Schicchi di Puccini nell’edizione di riferimento diretta da Bruno Bartoletti coi complessi del Maggio Musicale. Il 6 ottobre è la volta di Francesca da Rimini di Zandonai, registrata dal vivo al Metropolitan Opera House, con Renata Scotto e Placido Domingo diretti da James Levine. Il 13 ottobre sarà invece la volta del raro poema sinfonico Dante di Enrique Granados. A seguire il 20 ottobre le prime tre Sinfonie di Beatrice, il ciclo di Boris Tiščenko ispirato alla Commedia. Infine il 27 ottobre potrete ascoltare l’integrale di Sui Poemi concentrici, il monumentale lavoro di Salvatore Sciarrino sul “Poema sacro”.

A tutti voi buon ascolto di Rete Toscana Classica.

Alberto Batisti

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy