Artur Rodzinski dirige Richard Strauss

14/10 - 10.40

Il grande direttore d’orchestra polacco Artur Rodzinski dirige la Philharmonia Orchestra in tre pagine di Richard Strauss.
In apertura l’omaggio del compositore tedesco a Couperin. Dalla Tanzsuite nach Klavierstücken von François Couperin ascoltiamo sei degli otto movimenti che la compongono: Pavana, Carillon, Sarabanda, Gavotta, Tourbillon e Marcia. Scritta nel 1923 questa suite di danze elabora brani dai Pièces de Clavecin firmati da François Couperin tra il 1713 e il 1730.
A seguire la Danza dei sette veli da Salome. Si tratta dell’unico episodio estrapolabile dall’opera, ultima pagina scritta da Strauss prima di chiudere la partitura.
In chiusura Tod und Verklärung op. 24, scritto tra il 1888 e il 1890, anno in cui Strauss diresse la prima esecuzione del lavoro a Eisenach. Il programma del poema è sintetizzato dall’autore in una lettera scritta nel 1894 all’amico Friedrich von Hausegger: “Sei anni fa mi venne in mente l’idea di rappresentare musicalmente in un poema sinfonico i momenti che precedono la morte di un uomo, la cui vita fosse stata un continuo tendere ai supremi ideali: un tale uomo è per eccellenza l’artista”.

 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy