Bruno-Leonardo Gelber esegue Brahms

18/06 - 16.41

Bruno-Leonardo Gelber esegue il Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in si bemolle maggiore op. 83 di Johannes Brahms con la Royal Philharmonic Orchestra diretta da Rudolf Kempe.

Di origine austriaca e franco-italiana, Bruno-Leonardo Gelber è nato nel 1941 in Argentina da genitori entrambi musicisti e ha cominciato a studiare il pianoforte a tre anni con la madre. Ha debuttato in pubblico a cinque anni e a sei ha cominciato a studiare con Vincenzo Scaramuzza. Colpito a sette anni  da una grave attacco di poliomielite, ha trovato nella musica una fonte di forza vitale. A quindici anni, già celebre in Argentina, ha suonato il Concerto di Schumann sotto la bacchetta di un allora giovane direttore: Lorin Maazel. A diciannove anni una borsa di studio del governo francese gli ha permesso di trasferirsi a Parigi e di studiare con Marguerite Long. Al Concorso Long-Thibaud ottenne solo il Terzo Premio tra le proteste del pubblico e della critica. È stato l’inizio di una carriera internazionale che lo ha visto suonare in tutto il mondo in più di cinquemila concerti.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy