Campane: Ravel, Messiaen, Murail

11/03 - 15.40

Dedichiamo questo ascolto alle campane nella musica di tre compositori francesi: Maurice Ravel, Olivier Messiaen e Tristan Murail.

Di Ravel ascoltiamo da Miroirs il quinto brano: La Vallée des cloches. Scritta nel 1905 e dedicata al compositore e pianista Maurice Delage, questa pagina chiude una raccolta evocativa e misteriosa che, per ammissione dello stesso autore, “segna un cambiamento considerevole nella mia evoluzione armonica, al punto da disorientare perfino i musicisti che fino ad allora erano più abituati al mio stile”.

A seguire ascoltiamo le Cloches d’angoisse et larmes d’adieu dagli Otto Preludi per pianoforte scritti da Olivier Messiaen tra 1928 e il 1929. Per ogni preludio l’autore fornì, oltre al titolo, delle indicazioni sul colore: “Le campane mescolano una gran quantità di modi; l’aum (risultante grave), e tutte le armoniche superiori delle campane, si risolvono in vibrazioni luminose; l’addio è porpora, arancio, violetto”.

In chiusura troviamo Cloches d’adieu, et un sourire… in memoriam Olivier Messiaen di Tristan Murail. Allievo di Messiaen, con cui aveva studiato composizione per cinque anni, Murail rende omaggio al suo maestro con questo brano scritto nel 1992.

A eseguire tutti i brani è il pianista Herbert Schuch.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy