Concerti per violino del Novecento

13/01 - 10.40

Vi proponiamo due concerti per violino del Novecento: quello scritto da Alban Berg nel 1935 e quello scritto da Einojuhani Rautavaara tra il 1976 e il 1977.

Berg scrive il Concerto per violino e orchestra “alla memoria di un angelo” su commissione del violinista americano Louis Krasner. La dedica “alla memoria di un angelo” allude alla morte improvvisa di Manon Gropius, figlia diciottenne del secondo matrimonio di Alma Mahler con l’architetto Walter Gropius. Il concerto si articola in due parti divise a loro volta in due movimenti ciascuna. La prima parte si divide in Andante e Allegretto. La seconda in Allegro e Adagio. La disposizione simmetrica dei movimenti – lento, veloce, veloce, lento – ripercorre il percorso dalle tenebre alla luce della Nona Sinfonia di Mahler. Lo ascoltiamo nell’esecuzione di Gidon Kremer con la Symphonieorchester des Bayerischen Rundfnks diretta da Colin Davis.

A seguire il Concerto per violino del compositore finlandese Rautavaara, allievo di Sibelius, con Elmar Oliveira come solista e l’Helsinki Philharmonic Orchestra diretta da Leif Segerstam.