Filippo Mineccia canta Gasparini

01/04 - 10.40

Filippo Mineccia canta quattro arie da altrettante opere di Francesco Gasparini con l’Orchestra Nazionale Barocca dei Conservatori Italiani diretta da Paolo Perrone. Al suo ottavo album solista, il controtenore fiorentino continua a rendere omaggio a compositori oggi ingiustamente dimenticati. Tra i più apprezzati compositori del suo tempo, Gasparini nasce a Camaiore nel 1668 e muore a Roma nel 1727 lasciando circa sessanta opere. Allievo di Corelli e Legrenzi eccelleva nel mescolare gli opposti: arguzia e ferocia, melodie semplici e armonie complesse.
Ascoltiamo in sequenza “Verrò tuo punitor” da Engelberta, “Se sciolto il rivoletto” da Eumene, “Qui ti scrivo” da L’Oracolo del Fato e “No, non discende no” da Bajazet.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy