Grandi direttori: John Barbirolli

19/09 - 13.24

Arricchiamo la nostra galleria dedicata ai grandi direttori d’orchestra con un ritratto del britannico Sir John Barbirolli. Nato a Londra nel 1899, Barbirolli ha origini italiane. Il padre violinista lo introduce nel mondo della musica. Dapprima violoncellista, suona nella London Symphony Orchestra. In seguito diventa l’erede di Arturo Toscanini sul podio della New York Philharmonic per poi passare, nel 1961, all’Orchestra sinfonica di Houston. Nel 1960 diventa accademico onorario dell’Accademia nazionale di Santa Cecilia.
Lo ascoltiamo in tre pagine che mettono in luce la sua straordinaria versatilità. In apertura Mattino, mezzogiorno e notte a Vienna, Ouverture di Franz von Suppé e a seguire la Sinfonia n. 5 in mi bemolle maggiore op. 82 di Jean Sibelius. In entrambi i casi esegue la Hallé Orchestra. È invece l’Orchestra del Teatro dell’Opera di Roma a eseguire il finale da Madama Butterfly di Giacomo Puccini. Le voci sono quelle di Renata Scotto (soprano), Anna Di Stasio (mezzosoprano), Carlo Bergonzi (tenore), Rolando Panerai (baritono) e Silvana Padoan (mezzosoprano).

 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy