Herbert von Karajan dirige Richard Strauss

25/03 - 12.40

Herbert von Karajan dirige i suoi Berliner Philharmoniker in due poemi sinfonici di Richard Strauss: Morte e trasfigurazione e Così parlò Zarathustra.

Scritto tra il 1888 e il 1890, anno in cui Strauss ne diresse la prima esecuzione a Eisenach, Morte e trasfigurazione poema sinfonico op. 24 evoca l’ultima notte di un malato assopito nel ricordo di un momento di felicità. Così l’autore parla del poema in una lettera del 1894 indirizzata all’amico Friedrich von Hausegger: “Sei anni fa mi venne in mente l’idea di rappresentare musicalmente in un poema sinfonico i momenti che precedono la morte di un uomo, la cui vita fosse stata un continuo tendere ai supremi ideali: un tale uomo è per eccellenza l’artista”. Lo ascoltiamo in una registrazione del 1982.

Dell’anno successivo è la registrazione di Così parlò Zarathustra, poema sinfonico op. 30 eseguito con Thomas Brandis al violino. Composto tra il febbraio e l’agosto del 1896, anno in cui Strauss ne diresse la prima esecuzione a Francoforte, il poema è ispirato al libro di Friedrich Nietzsche. Strauss non ha voluto illustrare il contenuto del testo di Nietzsche. Come ha specificato nel frontespizio della partitura, il compositore ha avuto un rapporto del tutto libero con l’epopea di Zarathustra: le parole scompaiono per lasciare posto alla musica e i capitoli scelti non rispettano l’ordine dell’opera letteraria.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy