La musica di Ernest Chausson

20/08 - 10.40

La musica di Ernest Chausson eseguita dal Quartetto Tartini è la protagonista di questo ascolto che vi proponiamo stamani. In apertura il Concerto in re maggiore per violino, pianoforte e quartetto d’archi, op. 21 nei tempi Deciso, calmo, animato – Siciliana – Grave – Molto animato. Al violino Franco Gulli ed Enrica Cavallo al pianoforte. Chausson scrive il Concerto in re maggiore tra il 1889 e il 1892 per il violinista belga Eugène Ysaÿe. Le suggestioni che i sei strumenti riescono a creare tra virtuosismi solistici e momenti d’insieme rivelano un linguaggio sonoro del tutto personale. A seguire il Quartetto in do minore, op. 35, a cui Chausson stava lavorando quando morì per un banale ma fatale incidente in bicicletta.

Nato a Parigi il 21 gennaio 1855 e morto a Limay il 10 giugno 1899, Ernest Chausson studiò al Conservatorio di Parigi, dove fu allievo di Jules Massenet e di César Franck. Contribuì a far conoscere i musicisti francesi suoi contemporanei quando, segretario della Societé Nationale de Musique per dieci anni, ne programmò le opere. Viene considerato un post-romantico influenzato da Franck e da Wagner. È conosciuto soprattutto per il Poema op. 25, presente nel repertorio dei più noti violinisti.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy