Nino Rota per pianoforte e orchestra

14/03 - 21.23

Stasera vi proponiamo due Concerti per pianoforte e orchestra firmati da Nino Rota tra la fine degli anni ’50 e l’inizio degli anni ’60 del secolo scorso.

Il Concerto per pianoforte e orchestra in do maggiore si articola in tre movimenti: Allegro cantabile – Arietta con variazioni – Allegro. Dedicata ad Arturo Benedetti Michelangeli, la partitura è tagliata come un abito su misura sulla figura del grande pianista e richiede una maestria tecnica non comune. Esegue Giorgia Tomassi al pianoforte con la Filarmonica della Scala diretta da Riccardo Muti.

In bilico tra romanticismo e ironia, il Concerto-Soirée per pianoforte e orchestra si articola in cinque movimenti: Valzer fantasia – Ballo – Romanza – Quadriglia – Can-can. L’ispirazione è legata alle forme di musica da ballo praticate nei salotti e nei locali ottocenteschi. Alcuni temi e melodie ricompaiono in colonne sonore: per esempio ritroviamo il Can-can in Otto e mezzo di Federico Fellini. Esegue Benedetto Lupo al pianoforte con l’Orchestra Sinfonica Siciliana diretta da Massimo de Bernart.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy