Novità in compact: nuove strenne di Natale

17/12 - 15.40

Un nuovo appuntamento con Novità in compact dedicato alle migliori pubblicazioni del 2020, scelte da Francesco Ermini Polacci come strenne natalizie. I criteri di scelta riguardano sia l’importanza interpretativa sia l’originalità della proposta. Ecco dunque i suggerimenti di questa puntata.

Dagli archivi della Radio Bavarese, un cd della BR Klassik ricorda Mariss Jansons, il celebre direttore scomparso nel novembre 2019, pubblicando un live inedito di un concerto tenuto a Monaco di Baviera nel 2017. Programma interamente dedicato a Richard Strauss, dove Jansons dirige l’Orchestra Sinfonica della Radio Bavarese in Also sprach Zarathustra e nella Burleske per pianoforte e orchestra; solista è qui il celebre virtuoso Daniil Trifonov, nella sua prima collaborazione con la compagine bavarese.

Riccardo Chailly collabora con la Filarmonica della Scala per una registrazione interamente dedicata a Luigi Cherubini. Nell’album Cherubini Discoveries (Decca) troviamo 9 registrazioni in prima mondiale.

In questo disco (Warner Classic Erato) i tenori Michael Spyres e Lawrence Brownlee misurano il proprio talento interpretando le più celebri pagine musicali di Rossini. Amici e Rivali comprende arie, duetti e trii da sette opere, tra cui Il barbiere di Siviglia e il Ricciardo e Zoraide. Accompagnano i due tenori anche le voci di altri interpreti, come il mezzosoprano Tara Erraught, il tenore Xabier Anduaga.

Paolo Carlini è il protagonista di un cd (Ema Vinci) dedicato per intero a partiture contemporanee. Fatales Fagott, – dal titolo del brano di Nicola Sani che si ascolta accanto a quelli di Azio Corghi, Fabrizio De Rossi Re e Marco Taralli – delinea un percorso che ci rivela le più diverse voci del fagotto.

In occasione del suo ventesimo anniversario, il Quartetto di Cremona ha pubblicato questo nuovo lavoro discografico: Italian Postcards (AVIE Record). Sono qui raccolti alcuni brani che compositori stranieri hanno dedicato all’Italia, da Italienische Serenade, composta nel 1887  da Hugo Wolf, al Quartetto per archi n.1 in sol maggiore K.80 “Lodi” di un giovanissimo Mozart.

John Williams in Vienna è il titolo dell’album (Deutsche Grammophon) che vede il celebre e pluripremiato compositore di musica per film debuttare, all’età di ottantotto anni, sul podio dei Wiener Philharmoniker. Il cd documenta il sorprendente sodalizio artistico attraverso alcune delle pagine più celebri dello stesso Williams, tratte dalle colonne sonore per Star Wars, Jurassic Park, E.T., Lo squalo Indiana Jones. Ospite d’onore la violinista Anna Sophie Mutter.

In replica martedì 22 dicembre alle 10.40.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy