Partiture d’Europa: Novgorod

06/03 - 15.40

La 24esima puntata di Partiture d’Europa ci porta per la prima volta in Russia. Saremo per la precisione a Novgorod, detta anche Veliky, ossia “la grande”, non lontano a San Pietroburgo. Il programma a cura di Claudio Martini dedicato alle grandi città musicali europee fa tappa nella culla della Russia ortodossa. Ne troveremo le tracce evidenti nei canti religiosi. Qui nacquero importanti tradizioni vocali e strumentali, come le byline ed l’uso del gusli e del gudok. Fu la patria di Alexander Nevskij, eroe della lotta contro i Cavalieri teutonici. Fu il luogo dove nacque la democrazia russa, con la nascita di una Repubblica guidata da un embrionale Parlamento.
Pur essendo una città di poco più di 220.000 abitanti, è un luogo ricco di monumenti – basti pensare all’antichissimo Cremlino e al bellissimo Museo delle icone – e di tradizioni civili e culturali.
Non lontano da qui è nato Sergej Rachmaninov, uno dei massimi interpreti del tardo romanticismo russo, e in questa terra sono ambientati leggende popolari, romanzi storici e opere liriche. Fjodor Dostojevskij vi si ispirò per I fratelli Karamazov, Rimsky-Korsakov la scelse come cornice per Sadko e La fidanzata dello Zar.
Qui è nata Anna Akhmatova, una delle voci più alte della poesia russa del Novecento.

In replica lunedì 8 marzo alle 10.40.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy