Ritratto di Antonio Guarnieri

26/06 - 16.11

Nel pomeriggio vi proponiamo un ritratto di Antonio Guarnieri, direttore d’orchestra e compositore, nato a Venezia nel 1880 e morto a Milano nel 1952. Studiò al conservatorio di Venezia, perfezionandosi in composizione con Marco Enrico Bossi. Iniziò la sua carriera come violoncellista nel Quartetto Martucci. Dal 1939 al 1946 tenne corsi di perfezionamento in direzione d’orchestra all’Accademia Chigiana di Siena. Qui ebbe tra gli allievi anche Claudio Abbado.

Ascoltiamolo in un’antologia di pagine strumentali che spaziano da Vivaldi a Leoncavallo. In apertura Guarnieri dirige l’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino nel Concerto per due violini e violoncello in sol minore, op. 3 n. 2 RV 578 da L’Estro Armonico del prete rosso.
A seguire troviamo Guarnieri sul podio dell’Orchestra Sinfonica di Milano per l’ouverture da La vestale di Spontini e due Preludi, quello del primo e quello del terzo atto da La traviata di Verdi. Infine Guarnieri dirige l’Orchestra del Teatro alla Scala di Milano in Morte di Isotta da Tristano e Isotta di Wagner, nella Danza delle Ondine da Loreley di Catalani, nella Novelletta di Martucci e nell’Intermezzo da Pagliacci di Leoncavallo.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy