Suites per violoncello da Bach a Britten

11/07 - 10.40

Suites per violoncello da Johann Sebastian Bach a Benjamin Britten: è questo il percorso che vi proponiamo in questo ascolto.

Il primo brano è dunque un monumento della letteratura violoncellistica: la Suite n. 1 in sol maggiore per violoncello solo BWV 1007 di Johann Sebastian Bach nei tempi Preludio – Allemanda – Corrente – Sarabanda – Minuetto – Giga. La esegue Pierre Fournier, grande solista francese, un vero aristocratico del violoncello, morto a Ginevra nel 1986.

Il secondo e ultimo brano è invece la Suite n. 1 in sol maggiore per violoncello solo op. 72 di Benjamin Britten. La suite del compositore britannico si articola nei tempi: Canto primo, sostenuto e largamente – Fuga – Lamento – Canto secondo, sostenuto – Serenata, allegretto – Marcia – Canto terzo, sostenuto – Bordone, moderato quasi recitativo – Moto perpetuo e canto quarto. La esegue il norvegese Truls Mørk su un raro violoncello Esquire di Domenico Montagnana del 1723.