Tarantole in musica dal Settecento al Novecento

15/07 - 21.51

La musicoterapia ha origini lontane: da sempre la Tarantella è stata impiegata per curare il morso delle tarantole. L’antologia che vi proponiamo stasera parte dal Settecento per arrivare fino al Novecento, passando dalla Puglia alla Gran Bretagna. In apertura ascoltiamo due brani di Anonimo del XVII secolo – Tarantella del GarganoTarantella – cantati dal tenore Pino de Vittorio accompagnato dalla Cappella della Pietà dei Turchini diretta da Antonio Florio. A seguire due pagine di Gioachino Rossini: La danza, da Soirèes musicales cantata dal tenore Claudio Barbieri con Marco Rapetti al pianoforte, e Tarantella puro sangue da Album de Château eseguita dal pianista Dino Ciani. È poi la volta della Tarantella op. 43 di Frédéric Chopin nell’esecuzione di Vlado Perlemuter al pianoforte. E ancora una Tarantella di Franz Liszt da Années de Pélérinage, Deuxième année, Italia, Supplemento: Venezia e Napoli nell’interpretazione del pianista Aldo Ciccolini. Ci spostiamo in Francia con la Tarantella op. 6 per flauto, clarinetto e pianoforte di Camille Saint-Saëns eseguita da Rieko Okuma al flauto, Davide Bandieri al clarinetto e Luca Torrigiani al pianoforte. Dalla Francia alla Spagna con Introduzione e tarantella per violino e pianoforte di Pablo de Sarasate affidate al violino di Salvatore Accardo e al pianoforte di Laura Manzini. Saltiamo poi in Russia con la Tarantella per due pianoforti di Dimitri Šostakovič nell’esecuzione di Margarete Babinsky e Holger Busch. Torniamo in Italia con la Tarantella op. 87b di Mario Castelnuovo-Tedesco nell’interpretazione del chitarrista Lorenzo Micheli. Infine passiamo la Manica per ascoltare la Tarantella, presto vivace dalla Sinfonietta op. 1 di Benjamin Britten con Ken Nagano sul podio della Hallé Orchestra.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy