Una cantata di Johann Sebastian Bach

22/11 - 10.40

Stamani vi proponiamo la Cantata per la ventiquattresima domenica dopo la Trinità BWV 26: Ach wie flüchtig, ach wie nichtig di Johann Sebastian Bach. Composta a Lipsia nel 1724, fu eseguita il 19 novembre dello stesso anno. Si articola in sei movimenti:

  1. Coro: Ach wie flüchtig, ach wie nichtig, per tutti.
  2. Aria: So schnell ein rauschend Wasser schießt, per tenore, flauto, violino e continuo.
  3. Recitativo: Die Freude wird zur Traurigkeit, per contralto e continuo.
  4. Aria: An irdische Schätze das Herze zu hängen, per basso, oboi e continuo.
  5. Recitativo: Die höchste Herrlichkeit und Pracht, per soprano e continuo.
  6. Corale: Ach wie flüchtig, ach wie nichtig, per tutti.

La ascoltiamo nell’esecuzione di The Amsterdam Baroque Orchestra and Choir diretti da Ton Koopman. Le voci soliste sono di Lisa Larsson (soprano), Annette Markert (contralto), Christoph Prégardien (tenore) e Klaus Mertens (basso).

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy