Una Passione apocrifa di Bach

06/04 - 20.30

Dedichiamo la nostra prima serata a una Passione apocrifa di Johann Sebastian Bach: la Passione secondo San Luca BWV 246. In una copia manoscritta, datata intorno al 1730, si riconosce parzialmente la grafia di Bach, che probabilmente apprezzava quella composizione e la copiò per eseguirla a Lipsia. Carl Philipp Emanuel Bach e Johann Friedrich Agricola, tuttavia, l’hanno inclusa nell’elenco delle sue composizioni. Attualmente la Passione secondo San Luca è attribuita da molti musicologi – ma non da tutti – a Johann Melchior Molter.
La ascoltiamo nell’esecuzione della Barockorchester Bremen e dell’Alsfelder Vokalensemble diretti da Wolfgang Helbich. Le voci soliste sono di Rufus Müller (Evangelista), Stephan Schreckenberger (Cristo), Mona Spägele (soprano), Christiane Iven (contralto), Harry van Berne (tenore) e Marcus Sandmann (basso).

 

 

Direzione

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy