News

venerdì 12 febbraio

6 – 7.09

DIMITRI MITROPOULOS DIRIGE MAHLER E RACHMANINOV

Gustav Mahler

Sinfonia n. 1 «Il Titano» in re maggiore (47′ 31”)

Sergei Rachmaninov

L’isola dei morti, op. 29, poema sinfonico da Arnold Böcklin (20′ 14”)

7.10 – 7.40

IL QUARTETTO ITALIANO SUONA MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart

Quartetto n. 20 in re maggiore K 499 «Hoffmeister» (29′ 15”)

7.41 – 8.02

Piotr Ilijc Ciajkovskij

Lo schiaccianoci, suite op. 71a (arrangiamento per due pianoforti di Nicolas Economu)(20′ 55”)

8.03 – 8.43

Richard Strauss

Don Quixote, variazioni fantastiche sopra un tema cavalleresco op. 35 (39′ 26”)

8.44 – 9.00

Ludwig van Beethoven

12 variazioni per violoncello e pianoforte su un tema del Judas Maccabeus di Händel (11′ 30”)

9.00 – 10.29

ALMANACCO

a cura di Claudio Martini

Il 12 febbraio 1898 nasceva a Chandler, in Oklahoma, il compositore Roy Harris. Cresciuto come agricoltore in una zona isolata della California, si dedicò da autodidatta al pianoforte e al clarinetto. Studiò poi con Arthur Bliss e, con la raccomandazione di Aaron Copland, entrò nelle masterclass di Nadia Boulanger a Parigi. Con lei approfondì lo studio della musica e della polifonia rinascimentale. La sua produzione comprende 13 sinfonie, tutte caratterizzate da un forte spirito patriottico, almeno altre 170 composizioni tra cui brani per banda, orchestra, voce, coro, ensemble da camera. In essi è frequente l’uso dei canti popolari americani e talora appaiono ritmi del jazz. È scomparso nell’ottobre 1979.

Roy Harris

Sinfonia n. 3 in un movimento (18′ 25”)

Roy Harris

When Johnny comes marching home (6′ 46”)

Roy Harris

American Ballads, set n. 1 (9′ 44”)

In questo giorno del 1949, al Kiel Auditorium di Saint Louis, fu eseguito per la prima volta Il Concerto per marimba, vibrafono e orchestra di Darius Milhaud. L’autore soggiornò in Brasile tra il 1917 ed il 1918, al seguito dello scrittore e diplomatico Paul Claudel entusiasmandosi per la musica folclorica brasiliana. Trasferitosi poi a Porto Rico si interessò alle musiche sincopate e creò numerosi brani utilizzando strumenti a percussione. Emigrato nel 1940 negli Stati Uniti compose questo Concerto, nel quale il solista deve passare rapidamente da uno strumento all’altro usando ben cinque tipi di bacchette. La piacevole partitura è segnata dalla concezione del far musica come gioco continuamente rinnovato.

Darius Milhaud

Concerto per marimba, vibrafono e orchestra op. 278 (23′ 34”)

Festeggia oggi il suo compleanno l’arpista olandese di origini sudcoreane Lavinia Meijer, nata nel 1983. A undici anni è stata ammessa al Dipartimento Giovani Talenti del Conservatorio di Utrecht ove si è laureata cum laude, per poi ottenere un diploma di master al Conservatorio di Amsterdam. Ha poi studiato la musica jazz, teoria dell’interpretazione e altri strumenti con musicisti del rango di Anner Bylsma e Ton Koopman. Musicista aperta alla sperimentazione ed alla contaminazione con il jazz, il pop ed i classici moderni, ha costruito un repertorio vasto nel quale spiccano il Novecento francese e gli adattamenti per arpa delle musiche di Philip Glass e di Ludovico Einaudi.

Maurice Ravel

Introduzione e Allegro per arpa, quartetto d’archi, flauto e clarinetto (9′ 59”)

Philip Glass

The hours, versione per arpa (7′ 04”)

Ludovico Einaudi

I giorni, versione per arpa (5′ 52”)

10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.40

CRONACHE MUSICALI

a cura di Luca Berni (replica)

11.41 – 12.06

GEORGE SZELL DIRIGE MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart

Le nozze di Figaro (4′ 04”)

Wolfgang Amadeus Mozart

Sinfonia n. 35 in re maggiore «Haffner», K 385 (19′ 24”)

12.07 – 12.30

I LIEDER OP. 77 DI RICHARD STRAUSS

Richard Strauss

Ihre Augen (2′ 32”)

Richard Strauss

Schwung (1′ 38”)

Richard Strauss

Liebesgeschenke (3′ 52”)

Richard Strauss

Die Allmächtige (5′)

Richard Strauss

Huldigung (4′ 13”)

12.30 – 12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.46

MUSICA DA CAMERA

Ludwig van Beethoven

Quartetto per archi op. 135 in fa maggiore (24′ 26”)

Franz Schubert

Quartetto per archi n. 14 in re minore D 810 «La morte e la fanciulla» (39′ 11”)

13.47 – 14.41

INGRID HAEBLER ESEGUE HAYDN E MOZART

Franz Joseph Haydn

Concerto per pianoforte e archi in do maggiore, Hob.XVIII:11 (18′ 19”)

Wolfgang Amadeus Mozart

Rondò per pianoforte e orchestra in la maggiore, K 386 (8′ 17”)

Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto per pianoforte e orchestra in la maggiore n. 12, K 414 (25′ 48”)

14.42 – 15.09

Felix Mendelssohn Bartholdy

Concerto per violino e orchestra in mi minore, op. 64 (26′ 21”)

15.10 – 15.30

Ludwig van Beethoven

Sonata n. 12 per pianoforte in la bemolle maggiore, op. 26 «Marcia funebre» (18′ 34”)

15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.19

JEAN – EFFLAM BAVOUZET SUONA DEBUSSY

Claude Debussy

Suite Bergamasque (16′ 24”)

Claude Debussy

Deux arabesques per pianoforte (7′ 18”)

Claude Debussy

Images, seconda serie (13′)

16.20 – 17.18

CONCERTI

Tomaso Albinoni

Concerto per oboe, archi e continuo in sol minore op. 9 n. 8 (9′ 34”)

Antonio Vivaldi

Concerto per due violini e archi in re maggiore, RV 512 (8′ 53”)

Antonio Vivaldi

Concerto per due violini, archi e continuo in sol minore, RV 517 (9′ 06”)

Johann Sebastian Bach

Concerto per violino e archi in la minore BWV 1041 (15′ 25”)

Johann Christian Bach

Concerto per clavicembalo e orchestra in mi bemolle maggiore, op. 1 n. 1 (12′)

17.19 – 17.38

Alexandre Tansman

Mouvements (18′ 07”)

17.39 – 17.56

Johannes Brahms

Variazioni per pianoforte a quattro mani su un tema di Clara Schumann, op. 23 (16′ 24”)

17.57 – 18.19

Alfredo Casella

Sinfonia, Arioso e Toccata, op. 59 (21′ 22”)

18.20 – 18.30

Michael Torke

Slate (8′ 40”)

18.30 – 18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.28

HENRYK SZERYNG SUONA BÉLA BARTÓK

Béla Bartók

Concerto per violino e orchestra n. 2 (37′ 57”)

Béla Bartók

Rapsodia per violino e orchestra n. 1 (9′ 53”)

19.29 – 19.43

Wolfgang Amadeus Mozart

Sonata per violino e pianoforte in mi bemolle maggiore, K 302 (13′ 04”)

19.44 – 19.47

Jan Pieterszoon Sweelinck

Gaude et laetare – cantio sacra per coro a cinque voci, liuti e basso figurato (2′ 10”)

19.48 – 20.07

Silvius Leopold Weiss

L’Esprit italien – Suite per liuto in la maggiore (18′)

20.08 – 20.12

Franz Schubert

Der König in Thule, D. 367 (3′ 03”)

20.13 – 20.19

Claude Debussy

L’Isle joyeuse (5′ 45”)

20.20 – 20.30

Anton Bruckner

Christus factus est per coro (4′ 54”)

20.30 – 22.52

WILHELM FURTWÄNGLER ALLA RAI DI TORINO

Franz Schubert

Sinfonia in si minore D 759 «Incompiuta» (23′ 36”)

Felix Mendelssohn Bartholdy

Concerto per violino e orchestra in mi minore, op. 64 (29′ 58”)

Johannes Brahms

Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 77 (40′ 59”)

Johannes Brahms

Sinfonia n. 1 in do minore, op. 68 (46′ 41”)

22.53 – 23.00

Johann Sebastian Bach

dal Primo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga n. 12 a 4 voci in fa minore BWV 857 (7′ 04”)

23.01 – 23.38

VLADIMIR SOFRONITZKY ESEGUE SCRIABIN

Alexander Scriabin

Sonata n. 2 in sol diesis minore, op. 19 (8′ 20”)

Alexander Scriabin

Sonata n. 3 in fa diesis minore, op. 23 (19′ 03”)

Alexander Scriabin

Sonata per pianoforte n. 9, op. 68 «messa nera» (7′ 57”)

23.39 – 24

BUONANOTTE

Robert Schumann

Frauenliebe und Leben, op. 42, ciclo di leder su testi di Adalbert von Chamisso (21′ 47”)

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy