News

palinsesto dell’8 gennaio

6 – 6.42

SEIJI OZAWA DIRIGE CIAJKOVSKIJ E MOZART

  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Serenata per archi in do maggiore, op. 48
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Divertimento in re maggiore K. 136
6.43 – 7.49

MARTHA ARGERICH ESEGUE MOZART E BEETHOVEN

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 25 in do maggiore, K 503
  • Ludwig van Beethoven 1770 -1827
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in do maggiore, op. 15
7.50 – 8.13
  • William Walton 1902 – 1983
    Variazioni su un tema di Hindemith
8.14 – 8.52
  • Antonín Dvořák 1841 – 1904
    Concerto per violoncello e orchestra in si minore, op. 104
8.53 – 9
  • Giacomo Puccini 1858 – 1924
    da Madama Butterfly: «Addio, fiorito asil»
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

L’8 gennaio 1905 nasceva a La Spezia il compositore Giacinto Scelsi. Studiò composizione a Roma e poi a Ginevra, avvicinandosi al pensiero musicale di Scriabin. A Vienna conobbe invece la tecnica dodecafonica. Soggiornò a più riprese all’estero, intraprese diversi viaggi in Africa e in Estremo Oriente e si allontanò progressivamente dai tradizionali metodi occidentali di composizione. Stabilitosi a Roma nei primi anni Cinquanta, collaborò con il gruppo Nuova Consonanza e condusse una vita estremamente ritirata e schiva. Morì a Roma nel 1988, quasi sconosciuto in Italia. Acquisì invece all’estero, dai primi anni Ottanta, notorietà e riconoscimenti, pur se tardivi.

  • Giacinto Scelsi 1905 – 1988
    Quartetto per archi n. 4
  • Giacinto Scelsi 1905 – 1988
    da Riti: I funerali di Carlo Magno (A: D: 814), per violoncello e percussione

Ottantatré anni fa ebbe luogo a Vienna la prima esecuzione della Suite lirica di Alban Berg, composizione per quartetto d’archi scritta usando modalità̀ compositive derivate dalla tecnica dodecafonica. Berg dedicò quest’opera al compositore Alexander von Zemlinsky, ma nel 1977 un musicologo americano scoprì che la suite possiede una “dedica segreta”, una narrazione dell’amore non corrisposto per Hanna Fuchs-Robettin. Theodor Adorno la definì̀ “un melodramma latente”, e nel sesto ed ultimo movimento si distingue chiaramente una citazione musicale dal Tristano e Isotta di Wagner, universalmente riconosciuto come il manifesto della concezione romantica dell’amore infelice.

  • Alban Berg 1810 – 1849
    Suite lirica per quartetto d’archi

Compie oggi sessantadue anni il pianista australiano Piers Lane. Nato a Londra ma cresciuto a Brisbane, ha vinto intorno ai venti anni il Margaret Nickson Prize ed il Ruby C Cooling Prize. Nel 1977 fu nominato Miglior pianista australiano al Concorso Internazionale di Sidney. La carriera pianistica lo ha portato a suonare in molte sale da concerto degli Stati Uniti e di Regno Unito, Francia, Germania, Italia e Scandinavia, oltre che d’Oceania, collaborando con importanti orchestre tra cui la Hallé, la Philharmonia, la Royal Philharmonic oltre a quelle di Bournemouth, Liverpool e l’Orchestre de France. Ha sviluppato un’intesa attività discografica per l’etichetta Hyperion.

  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Sei studi per pianoforte op. 111
  • Alexander Scriabin 1871 – 1915
    Otto studi per pianoforte op. 42
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.47

RICCARDO CHAILLY DIRIGE SERGEJ PROKOFIEV

  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Sinfonia n. 3 in do minore, op. 44 (1928)
  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 op. 26
11.48 – 11.58
  • Benjamin Britten 1913 – 1976
    Introduzione e rondò alla burlesca, op. 23 n. 1
11.59 – 12.30
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sonata per violino e pianoforte n. 10 in sol maggiore, op. 96
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.10

TRAME CULTURALI
notizie dal Palazzo della Musica
a cura di Andrea Nanni e Sara Parigi
in collaborazione con Camerata Strumentale «Città di Prato» e Scuola comunale di musica «Giuseppe Verdi»

13.11 – 13.44

LA MUSICA DI JOHANN ERNST PRINZ VON SACHSEN-WEIMAR

  • Johann Ernst Prinz von Sachsen-Weimar 1696 – 1715
    Concerto per violino e archi in sol maggiore, op. 1 n. 7
  • Johann Ernst Prinz von Sachsen-Weimar 1696 – 1715
    Concerto per violino e archi in mi minore, op. 1 n. 3
  • Johann Ernst Prinz von Sachsen-Weimar 1696 – 1715
    Concerto per violino e archi in la minore, op. 1 n. 2
  • Johann Ernst Prinz von Sachsen-Weimar 1696 – 1715
    Concerto per violino e archi in sol minore, op. 1 n. 6
13.45 – 14.17

HANS ROSBAUD DIRIGE BERG E WEBERN

  • Alban Berg 1885 – 1935
    Tre pezzi per orchestra, op. 6
  • Anton Webern 1883 – 1945
    Sei pezzi per orchestra, op. 6
14.18 – 14.39

MONICA GROOP CANTA JOSEPH MARTIN KRAUS

  • Joseph Martin Kraus 1756 – 1792
    Parvum quando cerno Deum
  • Joseph Martin Kraus 1756 – 1792
    Du temps, qui détruit tout
  • Joseph Martin Kraus 1756 – 1792
    Sentimi, non partir… Al mio bene
  • Joseph Martin Kraus 1756 – 1792
    Ascolta il lamento dei miei teneri sospiri
14.40 – 15.04
  • Jan Ladislav Dussek 1760 – 1812
    Sonata per pianoforte in do minore, op. 35 n. 3
15.05 – 15.30
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Concerto n. 5 in re maggiore, BWV 1050
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.40

Cronache Musicali
a cura di Luca Berni

16.41 – 16.48
  • Hans Werner Henze 1926 – 2012
    Prison Song
16.49 – 17.20

EMIL GILELS SUONA BACH

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Partita n. 1 in si bemolle maggiore BWV 825
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Preludio e fuga in re maggiore BWV 532 (trascrizione di Ferruccio Busoni)
17.21 – 17.27
  • Edmund Nelham – 1646
    Have You any Work for the Tinker
  • Luffman Atterbury – 1796
    One a Penny, Two a Penny
  • Thomas Morley 1557 – 1692
    Will ye by a fine dog
17.28 – 18.05
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Gaspard de la nuit: «Le gibet»
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Miroirs: «Oiseaux tristes»
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Valses nobles e sentimentales
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Pavane pour une infante défunte
18.06 – 18.30
  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Pezzi lirici op. 65
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.56

CONCERTO DI EMIL GILELS

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 -1791
    Sonata per pianoforte in fa maggiore K 533
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Rondò in fa maggiore K 494
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sonata per pianoforte in si bemolle maggiore K 570
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Images, première série
  • Igor Stravinskij 1882 -1971
    Trois mouvements de Petrouchka
19.57 – 20.04
  • Toru Takemitsu 1930 – 1996
    Sacrifice (1962)
20.05 – 20.30
  • Luca Lombardi 1945
    Variazioni su “Avanti popolo alla riscossa” (1977)
20.30 – 21.51

MUSICA DA CAMERA

  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Trio per pianoforte violino e violoncello in si bemolle maggiore, op.97 «L’Arciduca»
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello, op. 50
21.52 – 22.20

MUSICA SACRA

  • Girolamo Frescobaldi 1583 – 1643
    Missa della Madonna con Aspice domine mottetto a canto solo
22.21 – 22.41
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sonata in mi bemolle maggiore op. 31 n. 3
22.42 – 23.05

ELLY AMELING CANTA ROBERT SCHUMANN

  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Frauenliebe und Leben, op. 42
23.06 – 23.16
  • François Couperin 1668 – 1733
    da Les Goûts Réunis (1724): Troisième Concert
23.17 – 23.33

PER CORO

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Komm Jesu, komm, BWV 229
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Ave verum corpus, K 618
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    dai Vesperae Solemnes: «Laudate Pueri»
23.34 – 23.51
  • Gustav Mahler 1860 – 1911
    Lieder eines fahrenden Gesellen
23.52 – 24

BUONANOTTE

  • Albert Roussel 1869 – 1937
    Deux poèmes de Ronsard con accompagnamento di flauto, op. 26 L.31 (1924)

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy