Novità in compact: Haydn 2032

Data: 07/05/2020

In questa nuova puntata di Novità in compact Francesco Ermini Polacci presenta l’ottava uscita del progetto Haydn 2032 e The Art of Variation.

Il progetto Haydn 2032 per l’etichetta Alpha Classics prosegue con l’ottavo volume, in cui Giovanni Antonini dirige Il Giardino Armonico. Il nuovo capitolo dell’integrale delle sinfonie di Haydn sottolinea le influenze esercitate sul compositore dalla tradizione musicale popolare di area balcanica, quella turca e quella dei gitani. Il programma è incentrato sulla Sinfonia n. 63, detta La Roxolana dal nome della sultana che nel Seicento sposò Suleiman “il magnifico”. A documentare lo stile crossover di Haydn troviamo anche alcune Danze Popolari Rumene di Bartok.

Nell’album The Art of Variation (Decca), il pianista Massimo Giuseppe Bianchi esplora la forma musicale della variazione attraverso originali e raffinati accostamenti. Il percorso ha come punto di riferimento Franz Schubert. Qui troviamo la celebre Variazione su un valzer di Diabelli che ispirò Beethoven per la sua monumentale pagina. Ma la sua musica riecheggia anche nella colossale Passacaglia con 44 variazioni di Leopold Godowski. Senza dimenticare le Cinque Variazioni di Helmut Lachenmann, entrambe pagine di assai raro ascolto.

        

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy