Chiarina, un romanzo in musica

Cari amici,

Il 13 di questo mese, duecento anni or sono, nasceva una delle più influenti figure femminili della storia della musica, Clara Wieck, che dal 1840 divenne la signora Schumann. Fu una delle più straordinarie pianiste del XIX secolo, ma anche ispirata compositrice. Quelle nozze, tanto contrastate dal padre, il pianista e didatta Friedrich Wieck, finirono parzialmente per oscurare presso i posteri la sua fisionomia d’artista e certo non le giovò neppure la tanto romanzata vicenda della sua affettuosa amicizia per Johannes Brahms, che appena ventenne si trovò a vivere in casa Schumann la fase estrema della malattia mentale di Robert e a affiancare con suo generoso sostegno Clara, che a soli trentacinque anni restava vedova con sette figli. La biografia e la produzione artistica di questa donna forte, autorevole, ricca di talento e personalità ci verrà raccontata col consueto garbo e l’eleganza sapiente da Francesco Dilaghi. Gli abbiamo chiesto un ciclo di trasmissioni, in onda ogni lunedì alle 18.40, al quale è stato dato il titolo «Chiarina, un romanzo in musica – vita e opere di Clara Wieck Schumann». Siamo certi che vi appassionerete alle vicende di questa signora, iscritte nel cuore del Romanticismo musicale tedesco.
Dopo la pausa di agosto, riprendono tutte le nostre abituali rubriche di informazione culturale e i notiziari al completo.

Da tutti noi, buon ascolto di Rete Toscana Classica.

Alberto Batisti