Lo Stabat Mater di Franz Schubert

16/05 - 18.40

Tra il 1815 e il 1816 Franz Schubert si misurò due volte con lo Stabat Mater. La prima volta – Stabat Mater in sol minore, D 175 – il risultato fu un brano della durata di circa cinque minuti, composto utilizzando solo quattro versetti del testo latino. La seconda volta, invece, Schubert utilizzò un’elaborazione del testo latino firmata da Friedrich Gottlieb Klopstock: Jesus Christus schwebt am Kreuze. Nacque così lo Stabat Mater in fa minore per soli, coro e orchestra, D 383. Lo ascoltiamo nell’esecuzione del Coro della Radio di Colonia WDR e dell’Orchestra Gürzenich di Colonia diretti da Günter Wand. Le voci soliste sono quelle del soprano Margot Guilleaume, del tenore Richard Holm e del basso Gerhard Gröschel.

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy