News

10 agosto

6 – 7.40

RUDOLF SERKIN SUONA MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto n. 17 per pianoforte e orchestra in sol maggiore, K 453
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto n. 15 per pianoforte e orchestra in si bemolle maggiore, K 450
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto n. 22 in mi bemolle maggiore per pianoforte e orchestra, K 482
7.41 – 7.45
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    da Pezzi fantastici, op. 12 n. 2: Aufschwung, arr. di Friedrich Grützmacher
7.46 – 8.08
  • Leonard Bernstein 1918 – 1990
    Danze sinfoniche da West Side Story
8.09 – 8.32
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 19 in mi bemolle maggiore, K 132
8.33 – 9
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Concerto brandeburghese n. 1 fa maggiore, BWV 1046
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

In questo giorno del 1865 nacque a San Pietroburgo il compositore e direttore russo Alexander Glazunov. Allievo di Rimsky-Korsakov, fu il più moderno componente del Gruppo dei Cinque. Fu un importante elemento di transizione fra lo stile romantico di Čajkovskij e la nuova scuola sinfonica del Novecento sovietico, i cui principali compositori furono tutti, direttamente o indirettamente, suoi allievi. Nel periodo della maturità si orientò verso i pilastri delle scuole occidentali, Brahms soprattutto, assorbendo la tradizione russa entro la sinfonia ottocentesca, distante dalle correnti mistiche d’origine scriabiniana e da quelle antiromantiche ispirate da Stravinskij. Morì in Francia nel 1936.

  • Alexander Glazunov 1865 – 1936
    Concerto per violino e orchestra in la minore op. 82
  • Alexander Glazunov 1865 – 1936
    Trois morceaux per pianoforte op. 49 

Il 10 agosto 1914 nasceva a Varsavia Witold Małcużyński, importante pianista polacco. A 22 anni fu invitato a perfezionarsi con l’ex primo ministro polacco Ignacy Jan Paderewski, uno dei massimi pianisti romantici. Durante la Seconda guerra mondiale sostenne l’esercito polacco con i suoi concerti ed opere di propaganda. Alla caduta della Francia fuggì in Portogallo e poi in Argentina e negli Stati Uniti. La sua carriera fu agevolata da Yehudi Menuhin, che lo introdusse nel circuito dei concerti e nell’organizzazione degli eventi. Grande esperto di Chopin, ha lasciato il suo marchio con esecuzioni di grande precisione e dall’elegantissimo ‘rubato’. Si è spento a Maiorca nel luglio 1977.

  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Polonaise n. 1 in do diesis minore op. 26
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Scherzo n. 2 in si bemolle minore op. 31
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    dai Preludi, Libro I: La cathédrale engloutie

Nasceva ottantacinque anni fa a Tbilisi il compositore georgiano Giya Kancheli. Dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica si trasferì prima a Berlino e poi ad Anversa. La sua musica, comunicativa ed immediata e di taglio spesso spiritualistico, è stata talora paragonata a quella di Pärt e Taverner. È ricordato soprattutto per le composizioni orchestrali, caratterizzate da lenti, ossessivi frammenti in modo minore contro lunghe, drammatiche dissonanze. Dopo il 1990 la sua musica è divenuta generalmente più sommessa e nostalgica e l’autore è stato definito «un asceta con il temperamento di un massimalista, ossia un Vesuvio represso». È scomparso a Tbilisi nell’ottobre 2019.

  • Giya Kancheli 1935 – 2019
    V & V, per violino, voce registrata e orchestra d’archi
  • Giya Kancheli 1935 – 2019
    da Exil (1994): «Exil»
  • Giya Kancheli 1935 – 2019
    Caris mere, per soprano e viola
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 12.04

NEEME JARVI DIRIGE ČAJKOVSKIJ

  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Suite n. 2, op. 53
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Suite n. 3, op. 55
12.05 – 12.30
  • Goffredo Petrassi 1904 – 2003
    Quarto concerto per orchestra d’archi
12.40 – 13.55

LEONARD BERNSTEIN DIRIGE SAINT-SAËNS

  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Sinfonia n. 3 in do minore, op. 78 con organo
  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 4 in do minore, op. 44
  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Introduzione e rondò capriccioso, op. 28
13.56 – 14.32
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Quartetto n. 15 in la minore, op. 132
14.33 – 14.48
  • Bohuslav Martinů 1890 – 1959
    Tre ricercari
14.49 – 15.08
  • Ottorino Respighi 1879 – 1936
    Trittico botticelliano
15.09 – 15.30

VLADIMIR SOFRONITZKY DIRIGE CHOPIN

  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Mazurka in re bemolle maggiore, op. 30 n. 3 (2′ 32”) – Mazurka in do diesis minore, op. 30 n. 4 (3′ 30”) – Mazurka in do diesis minore, op. 41 n. 1 (3′ 05”) – Mazurka in sol minore, op. 24 n. 1 (3′ 03”) – Mazurka in do maggiore, op. 33 n. 3 (2′ 56”)
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.34

MARISS JANSONS DIRIGE ANTON BRUCKNER 

  • Anton Bruckner 1824 – 1896
    Sinfonia n. 6 in la maggiore
16.35 – 17.32

KARL ENGEL SUONA SCHUMANN 

  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Novellette, op. 21
17.33 – 17.47
  • Carlo Gesualdo principe di Venosa 1560 – 1613
    dal Libro V de Madrigali a 5 voci: «Tu m’uccidi o crudele»
  • Carlo Gesualdo principe di Venosa 1560 – 1613
    dal Libro V de Madrigali a 5 voci: «Deh, coprite il ben seno»
  • Carlo Gesualdo principe di Venosa 1560 – 1613
    dal Libro V de Madrigali a 5 voci: «O tenebroso giorno»
  • Carlo Gesualdo principe di Venosa 1560 – 1613
    dal Libro V de Madrigali a 5 voci: «Se tu fuggi io non resto»
17.48 – 18.06
  • Jan van Vlijmen 1935 – 2004
    Sonata per pianoforte e tre gruppi strumentali
18.07 – 18.15
  • Robert Parsons 1535 c. – 1572
    Pandolpho
18.16 – 18.30
  • Peter-Jan Wagemans 1952
    Moloch
18.40 – 20.25

BEETHOVEN 250
E gli uomini salirono verso la luce progetto di Alberto Batisti e Luca Berni
XXXII trasmissione: I quartetti per archi (10)
 a cura di Marco Mangani
Ludwig van Beethoven 1770-1827
Quartetto in si bemolle maggiore op. 130 (43′ 09”). Quartetto Italiano. Registrazione del 1969.

20.30 – 22.50

SERATA ALL’OPERA

  • Carl Maria von Weber 1786 – 1826
    Der Freischütz
    Opera Romantica in tre atti su libretto di Johann Friedrich Kind
22.51 – 23.35

LA MUSICA DI EDWARD GREGSON 

  • Edward Gregson 1945
    Concerto per tromba
  • Edward Gregson 1945
    Concerto per pianoforte e fiati «Homages»
23.36 – 24

BUONANOTTE

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per violino n. 3 in sol maggiore, K 216 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy