News

14 settembre

6 – 6.38

PIANOFORTE FRANCESE

  • Claude Debussy 1862-1918
    Ètude pour les arpèges
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Images, prima serie
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Estampes
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Pavane pour une infante défunte
6.39 – 7.14

OMAGGIO A MENDELSSOHN

  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    Trio per violino, violoncello e pianoforte, in re minore op. 49
  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    dal Quartetto op. 12: Canzonetta
7.15 – 7.39
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 38 in re maggiore K 504 «Praga»
7.40 – 8.25
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Serenata n. 1 in re maggiore, op. 11
8.26 – 8.44
  • Leoš Janáček 1854 – 1928
    Mladì (Gioventù), Suite per sestetto di fiati
8.45 – 9
  • Richard Wagner 1813 – 1883
    Maestri cantori, preludio al primo atto
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

Nasce a Firenze nel 1760 il compositore Luigi Cherubini. Fu avviato agli studi musicali dal padre Bartolomeo, clavicembalista, e a 9 anni iniziò lo studio del contrappunto con Bartolomeo ed Alessandro Felici. Grazie all’aiuto del Granduca Pietro Leopoldo di Lorena poté trasferirsi a Bologna per studiare con Giuseppe Sarti. Nonostante avesse riscontrato successo come operista in Italia decise di espatriare e trasferirsi a Londra dove operò al Teatro Haymarket. Dopo l’esecuzione dell’Ifigenia in Aulide rappresentata a Torino, su consiglio di Viotti si trasferì a Parigi dove trovò la città riscaldata dalla querelle tra piccinisti e gluckisti. A Parigi colse alcuni successi con il Démophoon e con Lodoïska. Nel 1794 entrò a far parte della Bande Républicaine che l’anno successivo fu trasformata nel Conservatorio dove Cherubini esercitò per anni una rigorosa attività di didatta. Con la composizione di Médée, considerata il suo capolavoro, Cherubini si colloca decisamente tra Gluck e Beethoven per la severità dello stile e per l’accentuato sinfonismo. Amareggiato per l’ostilità dimostratagli da Napoleone, Cherubini si trasferì a Vienna dove venne in contatto con Haydn e Beethoven. Dopo un periodo dedicato ad attività extra-musicali come la botanica e alla pittura che gli servirono per riposare e distendere i nervi, riprese a comporre. Alla caduta di Napoleone, tornato di nuovo in auge, divenne Sovrintendente della Musica del Re e Direttore del Conservatorio di Parigi carica che lasciò nel 1842 solo pochi mesi prima della morte.

  • Luigi Cherubini 1760 – 1842
    Anacreonte, Ouverture
  • Luigi Cherubini 1760 – 1842
    da Medea: «Medea! O Medea!… Solo un pianto»
  • Luigi Cherubini 1760 – 1842
    Sinfonia in re maggiore
  • Luigi Cherubini 1760 – 1842
    Antifona sul canto fermo dell’ottavo tono
  • Luigi Cherubini 1760 – 1842
    Messa solenne in mi maggiore
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.16

LE SONATE DI SOLER

  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in si minore R. 10
  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in mi minore R. 113
  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in sol maggiore R. 4
  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in sol minore R. 81
  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in do maggiore R. 7
  • Padre Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in re bemolle maggiore R. 88
11.17 – 12.09

LA MUSICA DI FEDERICO IL GRANDE

  • Federico II «il Grande» 1712 – 1786
    Concerto per flauto in do maggiore
  • Federico II «il Grande» 1712 – 1786
    Sinfonia in sol maggiore
  • Federico II «il Grande» 1712 – 1786
    Concerto per flauto in sol maggiore
12.10 – 12.30
  • Nikolaj Rimskij-Korsakov 1844 – 1908
    da La fanciulla di Pskov: ouverture e intermezzi
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.55

MARISS JANSONS DIRIGE ŠOSTAKOVIČ

  • Dimitri Šostakovič 1906 – 1975
    Sinfonia n. 7 in do maggiore, op. 60 «Leningrado»
13.56 – 14.02
  • Ralph Vaughan Williams 1872 – 1958
    Fantasia su Greensleeves, per violino solo, arpa e orchestra d’archi
14.03 – 14.55

ALDO CICCOLINI ESEGUE GRIEG

  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Ballata in sol minore, op. 24
  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    dai Pezzi lirici: Oisillon, op. 43 n. 4 – Albumblatt, op. 47 n. 2 – Bächlein, op. 62 n. 4 – Papillon, op. 43 n. 1 – Au printemps, op. 43 n. 6
  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Sonata per pianoforte in mi minore, op. 7
14.56 – 15.12
  • Rudolf Escher 1912 – 1980
    Quintetto a fiati
15.13 – 15.30
  • Manuel de Falla 1876 – 1942
    Siete canciones populares españolas
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 15.56
  • Leoš Janáček 1854 – 1928
    Concertino per pianoforte, due violini, viola, clarinetto, corno e fagotto
15.57 – 16.10

L’OPERETTA DI OFFENBACH

  • Jacques Offenbach 1819 – 1880
    da Les Bergers: «Reconnais-tu la voix?»
  • Jacques Offenbach 1819 – 1880
    da Le Voyage dans la lune: «Je regarde vos jolis yeux»
  • Jacques Offenbach 1819 – 1880
    da Le Voyage dans la lune: «Ohé! Ohé»
16.11 – 16.32

DAL CLAVICEMBALO BEN TEMPERATO

  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Primo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga n. 20 a 4 voci in la minore BWV 865
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Primo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga n. 21 a 3 voci in Si bemolle maggiore BWV 866
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Primo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga n. 22 a 5 voci in si bemolle minore BWV 867
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Primo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga n. 23 a 4 voci in Si maggiore BWV 868
16.33 – 16.47

LA MUSICA DI KARLHEINZ STOCKHAUSEN 

  • Karlheinz Stockhausen 1928 – 2007
    Zeitmasse (Misure di tempi) per flauto, oboe, corno inglese, clarinetto, fagotto, op. 5
16.48 – 16.53
  • Anonimo
    Istampitta Tre Fontane (danza)
16.54 – 17.30
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Petrouchka, scene burlesche in quattro quadri
17.31 – 17.38
  • Sergei Prokof’ev 1891 – 1953
    Toccata, op. 11
  • Sergei Prokof’ev 1891 – 1953
    da L’amore delle tre melarance: Marcia
17.39 – 17.46
  • Orlando Di Lasso 1532 c. – 1594
    O mors, quam amara est – mottetto a sei voci
17.47 – 18.07

MICHEL CHAPUIS SUONA VINCENT LUBECK

  • Vincent Lübeck 1654 c. – 1740
    Preludio e fuga IV in sol minore per organo
  • Vincent Lübeck 1654 c. – 1740
    Preludio e fuga V in do minore per organo
  • Vincent Lübeck 1654 c. – 1740
    Preludio e fuga II in mi maggiore per organo
18.08 – 18.30
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Variazioni su un tema di Haydn, op. 56a
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 20.10

BEETHOVEN 250
E gli uomini salirono verso la luce progetto di Alberto Batisti e Luca Berni
XXXVII trasmissione: Le Sinfonie a cura di Alberto Batisti

20.11 – 20.30
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Andante spianato e Grande polonaise in mi bemolle maggiore, op. 22
20.30 – 21.21
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore op. 55 «Eroica»
21.22 – 22.38

BERNHARD PAUMGARTNER DIRIGE MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Andante in sol maggiore per orchestra, K. 297a
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Exsultate, jubilate, Mottetto per soprano e orchestra, K. 165
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 33 in si bemolle maggiore, K. 319
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto n. 27 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra, K. 595
22.39 – 22.45
  • Victor De Sabata 1892 – 1967
    da Sui Pirenei: Gran Valzer nel ballo
22.46 – 23.57

PIERRE BOULEZ DIRIGE RAVEL

  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Daphnis et Chloé, sinfonia in tre parti con coro da uno scenario di Mikhail Fokine
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    La valse – Poème choréographique
23.58 – 24

BUONANOTTE

  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Ninna-nanna, op. 68 n. 6 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy