News

mercoledì 17 febbraio

6 – 6.30

Frédéric Chopin

Dodici Studi op.10 (29′ 41”)

6.31 – 7.20

Johannes Brahms

Serenata n. 1 in re maggiore op. 11 (48′ 13”)

7.20 – 7.48

BACH AL PIANOFORTE

Johann Sebastian Bach

Capriccio sopra la lontananza del suo fratello dilettissimo BWV 992 (11′ 50”)

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e fuga in do minore BWV 871 dal Clavicembalo ben temperato II volume (4′ 32”)

Johann Sebastian Bach

Toccata in do minore BWV 911 (11′ 13”)

7.49 – 7.58

Claude Debussy

Prélude à l’après – midi d’un faune (8′ 51”)

7.59 – 8.24

Ludwig van Beethoven

Sinfonia n. 1 in do maggiore op. 21 (24′ 29”)

8.25 – 8.59

Sergej Prokof’ev

Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in sol minore op. 16 (30′ 13”)

9 – 10.29

ALMANACCO

a cura di Claudio Martini

Ricordiamo in questo giorno la figura di Arcangelo Corelli, uno dei massimi musicisti del barocco italiano, nato a Fusignano in provincia di Ravenna il 17 febbraio 1653. La sua produzione musicale non è particolarmente vasta, non avendo egli composto nulla per il melodramma o altri repertori vocali (cantata e oratorio)Ma il suo contributo è stato fondamentale per lo sviluppo della sonata e del concerto grosso, generi ha portato al massimo grado di perfezione stilistica e formale. Le sue raccolte furono il modello per tutti i compositori di musica strumentale dell’epoca. Storicamente rilevante fu anche la sua scrittura violinistica, in cui virtuosismo e cantabilità trovano un perfetto equilibrio. 

Arcangelo Corelli

Concerto grosso op. 6 n. 12 in fa maggiore (10′ 31”)

Arcangelo Corelli

Sonata a tre in do maggiore op. 5 n. 3 (11′ 13”)

Il 17 febbraio 1901 all’Opernhaus di Vienna ebbe luogo la prima esecuzione di Das klagende Lied, cantata fiabesca composta da Gustav Mahler e strutturata in tre parti: fiaba della foresta, il menestrello e scena di nozze. La partitura era stata terminata già venti anni prima ma l’autore se l’era vista rifiutare in più occasioni. Sono evidenti in essa gli influssi di Weber, Mendelssohn, ma soprattutto del Bruckner delle prime Sinfonie e del Wagner dei primi drammi musicali e del Götterdämmerung. Mahler, ventenne al tempo della composizione, dimostra una sorprendente padronanza delle risorse sinfoniche e una notevole fantasia per gli impasti strumentali.

Gustav Mahler

Das klagende Lied (62′ 24”)

10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.27

I CONCERTI PER VIOLINO DI MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto n. 2 in re maggiore K. 211 per violino e orchestra (19′)

Wolfgang Amadeus Mozart

Concerto n. 5 in la maggiore K. 219 per violino e orchestra (27′ 09”)

11.28 – 11.58

LEONARD BERNSTEIN DIRIGE MUSICA FRANCESE

Maurice Ravel

La Valse, poema coreografico (12′ 27”)

Arthur Honegger 1892 – 1955

Pacific 231, Movimento sinfonico n. 1 (6′ 10”)

Paul Dukas

L’apprendista stregone, scherzo da una ballata di Goethe (10′ 39″)

11.59 – 12.30

Béla Bartók

Musica per corde, celesta e percussione (30′ 24”)

12.30 – 12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.10

LA TOSCANA DELLE CULTURE

a cura della redazione di Rete Toscana Classica

13.11 – 13.15

Franz Liszt

Richard Wagner – Venezia (3′ 44”)

13.16 – 13.53

PERGOLESI E LA VOCE

Giovanni Battista Pergolesi

«Chi non ode, e chi non vede», Cantata da camera (16′ 49”)

Giovanni Battista Pergolesi

Salve regina in do minore, per soprano, archi e organo (14′ 02”)

Giovanni Battista Pergolesi

da L’Olimpiade: «Mentre dormi amor fomenti» (5′ 10”)

13.54 – 14.19

LE VARIAZIONI DI MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart

Otto variazioni in sol maggiore K. 24 sull’inno olandese «Laat ons juichen, Batavieren!» di Christian Ernst Graaf (6′)

Wolfgang Amadeus Mozart

Dodici variazioni in mi bemolle maggiore K. 353 sulla canzone francese «La belle Françoise» (8′ 21”)

Wolfgang Amadeus Mozart

Nove variazioni in re maggiore K. 573 su un Minuetto di Duport (9′ 18”)

14.20 – 15.04

L’ARTE DI MARIA CALLAS

Wolfgang Amadeus Mozart

da Don Giovanni K. 527: « Mi tradì quell’alma ingrata» (3′ 44”)

Gioachino Rossini

Dal Barbiere di Siviglia: «Una voce poco fa» (6′ 52”)

Gaetano Donizetti

da Lucia di Lammermoor: «Il pallor funesto orrendo – Soffriva nel pianto» (10′ 43”)

Gaetano Donizetti

da Lucia di Lammermoor: «Il dolce suono… Ardon gli incensi – Spargi d’amaro pianto», scena della pazzia (15′ 48”)

Giuseppe Verdi

da Rigoletto: «Caro nome» (5′ 13”)

15.05 – 15.30

Franz Joseph Haydn

Sinfonia n. 92 in sol maggiore «Oxford» (24′ 47”)

15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.40

LUCE DI TAGLIO

Rubrica di attualità teatrali

a cura di Rodolfo Sacchettini

16.41 – 17.21

LA MUSICA DI ERNEST BLOCH

Ernest Bloch

Concerto grosso n. 2 (18′ 50”)

Ernest Bloch

Schelomo, Rapsodia ebraica per violoncello e orchestra (20′ 29”)

17.22 – 17.46

I CANTI POPOLARI BRITANNICI ARRANGIATI DA BEETHOVEN

Ludwig van Beethoven

The Pulse of an Irishman, dalle Canzoni Irlandesi WoO 154 n. 4 (2′ 11”)

Oh! Who, my Dear Dermot, dalle Canzoni Irlandesi WoO 154 n. 4 (2′ 22”)

Ludwig van Beethoven

O Mary, Ye’s be Clad in Silk, dalle Canzoni Inglesi WoO 158b n. 6 (1′ 48”)

Ludwig van Beethoven

The Parting Kiss, dalle Canzoni gallesi WoO 155 n. 25 (3′ 07”)

Ludwig van Beethoven

The Lovely Lass of Inverness, dalle Canzoni scozzesi op. 108 n. 8 (3′ 15”)

Ludwig van Beethoven

The Return to Ulster, dalle Canzoni irlandesi WoO 152 n. 1 (5′ 34”)

Ludwig van Beethoven

Come Draw We Round a Cheerful Ring, dalle Canzoni irlandesi WoO 152 n. 8 (1′ 24”)

Ludwig van Beethoven

Sunset, dalle Canzoni scozzesi op. 108 n. 2 (2′ 37”)

17.47 – 18.30

Sergej Taneyev

Suite da concerto op. 28 (42′ 40″)

18.30 – 18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.25

L’ARTE INVISIBILE

RADIODRAMMI, MELO – RADIO E GALLERIE DI VARIA UMANITÀ

a cura di Rodolfo Sacchettini

Fondazione Teatro Metastasio in collaborazione con Rete Toscana Classica

L’intrusa di Maurice Maeterlinck, regia di Massimiliano Civica

19.26 – 20.07

Sergej Prokof’ev

Alexander Nevskij, Cantata op. 78 dalle musiche per il film di Sergej Eisenstejn (41′)

20.07 – 20.30

Luigi Boccherini

Quartetto in mi bemolle maggiore op. 8 n. 3 G. 167 (18′ 06”)

20.30 – 21.21

Kalevi Aho

Sinfonia n. 8 per organo e orchestra (1993)(50′ 39”)

21.22 – 21.52

Robert Schumann

Carnaval op. 9 (29′ 20”)

21.53 – 22.31

Antonín Dvořák

Trio n. 3 in fa minore op. 65 per pianoforte, violino e violoncello (37′ 47”)

22.32 – 23.03

Johann Sebastian Bach

Partita n. 6 in mi minore BWV 830 (30′ 37”)

23.04 – 23.22

Bernard Hermann

Fahrenheit 451, Suite per archi, arpa e percussioni dalla Musica per il Film di François Truffaut (17′ 24”)

23.23 – 23.33

CONTRAPPUNTI FIAMMINGHI

Hayne van Ghizeghem

De tous biens plaine (3′)

Josquin Desprez

De tous biens plaine (1′ 23”)

Josquin Desprez

Nymphes de nois, Déploration su la mort de Johannes Ockeghem (4′ 07”)

23.33 – 24.00

Arvo Pärt

Tabula rasa (26′ 26”)

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy