News

18 agosto

6 – 6.42

GEORGE SZELL DIRIGE MOZART 

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 39 in mi bemolle maggiore, K 543
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Serenata in sol maggiore K 525, «Eine kleine Nachtmusik»
6.43 – 7.15

PER VIOLINO E CLAVICEMBALO

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Sonata per violino e clavicembalo n. 1 in si minore BWV 1014
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    dalla Sonata per violino e clavicembalo n. 6 in sol maggiore BWV 1019 – versione più antica: Cantabile, ma un poco adagio – Adagio
7.16 – 7.45
  • Frank Bridge 1879 – 1941
    Trio per pianoforte, violino e violoncello n. 2
7.46 – 8.18
  • Mario Castelnuovo Tedesco 1895 – 1968
    Concerto n. 2 in fa maggiore per pianoforte e orchestra, op. 92
8.19 – 8.38
  • Joseph Martin Kraus 1756 – 1792
    Sinfonia in re maggiore
8.39 – 9
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Impromptus su una Romanza di Clara Schumann op. 5 – prima versione
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

Il 18 agosto 1497 nasceva a Monza Francesco Canova, liutista e compositore meglio noto come Francesco da Milano. Venne considerato il più grande compositore per liuto del Rinascimento italiano e uno dei massimi rappresentanti della musica strumentale del Cinquecento. Fu soprannominato «Il divino», onore che condivise con Michelangelo Buonarroti. Trascrisse per liuto composizioni polifoniche fra le più famose e complicate dei suoi tempi. Diffuse, tra i primi in Italia, la conoscenza delle canzoni francesi, che trascrisse integralmente. Fu anche membro e capo di una scuola liutistica di milanesi, che aveva nel Settentrione il suo centro. Morì a Milano nel 1543.

  • Francesco da Milano 1497 c. – 1543
    Tre brani per liuto: «Ballo ‘doma la donna se solo si sona’», «Fantasia n. 55 ‘La più bella e divina a che abbia fatto’», «Recercar n. 2 dall’ottavo tono
  • Francesco da Milano 1497 c. – 1543
    da Intabolatura de liuto: «De mon triste desplaisir», «Chi uoleno dir de moy», «Vignon uignetta», «Tu discois que je mourroye»

Nasceva a Legnago in questo giorno del 1750 il compositore Antonio Salieri. Studiò con Pescetti a Venezia e si perfezionò a Vienna. Debuttò come operista con Le donne letterate nel 1770 che gli valse l’amicizia e l’ammirazione di Gluck. Nel 1774 divenne direttore del Teatro Imperiale. Dal 1790, col titolo di Compositore di corte, si dedicò all’insegnamento. Fu stimatissimo didatta di canto e composizione vocale ed ebbe tra i suoi allievi Beethoven, Schubert, Liszt, Meyerbeer. Scrisse tre opere importanti: La grotta di Trofonio, una curiosa e notevole anticipazione del Così fan tutte, la parodia del costume melodrammatico Prima la musica e poi le parole, e Falstaff. Si spense a Vienna nel 1825.

  • Antonio Salieri 1750 – 1825
    Concerto per violino, oboe, violoncello e orchestra in re maggiore
  • Antonio Salieri 1750 – 1825
    Les Danaïdes, ouverture
  • Antonio Salieri 1750 – 1825
    da Il ricco di un giorno: «Amor pietoso amore»

Cade oggi il sessantatreesimo compleanno del compositore Tan Dun, noto per le colonne sonore di film famosi (come La tigre e il dragone) e delle cerimonie di premiazione delle Olimpiadi di Pechino 2008. Dopo aver lavorato nei campi di riso durante la Rivoluzione culturale fu ammesso al Conservatorio Centrale della capitale. Il suo stile unisce la tradizione sciamanistica cinese con l’avanguardia occidentale. È sempre stato attento anche alle innovazioni tecnologiche. Su commissione di Google ha composto “The Internet Symphony No. 1, «Eroica» eseguita per la prima volta nell’aprile 2009 dalla YouTube Symphony, prima orchestra selezionata solo tramite provini inviati via YouTube.

  • Tan Dun 1957
    Poema sinfonico su tre note
  • Tan Dun 1957
    Eight Memories in watercolor
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.42

CONCERTO

  • Benjamin Britten 1913 – 1976
    Guida del giovane all’orchestra, op. 34
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Sinfonia in mi minore n. 5, op. 64
11.43 – 12.01

CHANTS D’AUVERGNE

  • Joseph Canteloube 1879 – 1957
    da Chants d’Auvergne: «La pastrouletta è lou chibalie» (2′ 14”) – «Quand z’evro petitoune» (3′ 05”) – «Postouro sé tu m’aymo»
  • Joseph Canteloube 1879 – 1957
    da Chants d’Auvergne: «Pastorale» (3′ 51”) – «La pastoura al camps» (2′ 50”) – «Lou diziou bé» (1′ 19”).
12.02 – 12.30
  • Jean-Philippe Rameau 1683 – 1764
    Deuxième livre de pièces de clavecin – Suite in re maggiore
12.40 – 13.57

GRANDI MOZARTIANI

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto n. 23 per pianoforte e orchestra in la maggiore K 488
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per violino e orchestra in re maggiore K 218
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Ch’io mi scordi di te K 505, recitativo e rondò per soprano, pianoforte obbligato e orchestra
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per corno e orchestra in mi bemolle maggiore K 447
13.58 – 14.43

ATTORI E MUSICA: GREGORY PECK, SEAN CONNERY, JOHN GIELGUD

  • Aaron Copland 1900 -1990
    Lincoln Portrait
  • Benjamin Britten 1913 – 1976
    The Young Person’s Guide to the Orchestra
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Gaspard de la nuit versione con recitante
14.44 – 15.03

INTERMEZZO AL VIRGINALE

  • Peter Philips 1560 – 1628
    Pavana
  • Peter Philips 1560 – 1628
    Gagliarda
  • Peter Philips 1560 – 1628
    Le rossignol
15.04 – 15.22

MUSICA SACRA

  • Johann Nikolaus Bach 1669 – 1753
    Missa Brevis: «Allein Gott in der Höh sei Ehr» per soli coro e orchestra
15.23 – 15.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Andante e variazioni per pianoforte a quattro mani in sol maggiore K 501
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.17

RITRATTO DI ELLY AMELING

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    «Weichet nur, betrübte Schatten», cantata per soprano, oboe, due violini viola e basso continuo BWV 202
  • Alban Berg 1885 – 1935
    Der Wein, aria da concerto per soprano e orchestra
16.18 – 17

MUSICA D’OGGI

  • Brian Ferneyhough 1943
    Funeralles – Version I (1977)
  • Jonathan Harvey 1939 – 2012
    Mortuos Plango, Vivos Voco – per suoni concreti computerizzati
  • York Höller 1944
    Arcus (1978) – per 17 strumenti e nastro magnetico
17.01 – 17.38

ORATORIO

  • Dmitri Shostakovich 1906 – 1975
    Il canto delle foreste, oratorio, op. 81
17.39 – 18
  • Georg Friedrich Haendel 1685 – 1759
    The Musik for the Royal Fireworks
18.01 – 18.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per violino in re maggiore, K 271a (271i)
18.40 – 19.40

IL PIANOFORTE BEN TEMPERATO
(quasi) un secolo di registrazioni del Clavicembalo ben temperato al pianoforte – quinto ciclo
a cura di Claudio Proietti
VII trasmissione: Preludio e fuga in sol maggiore BWV 884

19.41 – 19.56

ARNOLD SCHÖNBERG PER CORO

  • Arnold Schönberg 1874 – 1951
    Dreimal Tausend Jahre per coro misto a cappella, op. 50a
  • Arnold Schönberg 1874 – 1951
    De Profundis, op. 50b
  • Arnold Schönberg 1874 – 1951
    Il moderno salmista n. 1 per narratore, coro misto e orchestra, op. 50c
19.57 – 20.30
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Quartetto n. 1 in fa maggiore, op. 18 n. 1
20.30 – 23.30

SERATA ALL’OPERA

  • Vincenzo Bellini 1801 – 1835
    Norma
    Tragedia lirica in due atti su libretto di Felice Romani
23.31 – 23.50
  • Hans Zender 1936
    Muji no Kyo (1975) su testi medioevali giapponesi, per voce, flauto, violoncello, pianoforte, organo elettronico e ensemble strumentale
23.51 – 24

BUONANOTTE

  • Franz Liszt 1811 – 1886
    da Études d’exécution trascendante: n. 11 in re bemolle maggiore – «Harmonies du soir» 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy