News

5 luglio

6 –6.32

POLIFONIA ELISABETTIANA

  • Christopher Tye 1505-1573
    Quaesumus omnipotens Deus
  • William Byrd 1543-1623
    Messa a tre voci
  • William Byrd 1542 – 1623
    Christe qui lux et dies / Precamur, a cinque voci
6.33-6.51
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Quartetto in si minore maggiore op. 64 n. 2 Hob.III:68
6.52-7.24

LA MUSICA PER ORGANO DI BACH

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Toccata, Adagio e Fuga in do maggiore BWV 564
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Ich ruf zu dir, Herr Jesu Christ, Preludio corale BWV 639, dall’Orgelbüchlein
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Preludio e Fuga in mi minore BWV 548
7.25-8.15

CONCERTO DEL TRIO BEAUX ARTS

  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Trio per pianoforte, violino e violoncello in fa maggiore, Hob. XV:37
  • Johannes Brahms 1833–1897
    Trio in la maggiore op. postuma per pianoforte, violino e violoncello
8.16-8.29
  • Dimitri Šostakovič 1906-1975
    Suite da balletto n. 1
8.29-8.48
  • Leopold Hoffmann 1738-1793
    Concerto in re maggiore per flauto e orchestra
8.48-8.59
  • Jean Sibelius 1865-1957
    Finlandia op. 26
9.00-10.30

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Nasceva a Varsavia in questo giorno del 1879 la clavicembalista polacca Wanda Landowska. Le sue esecuzioni, l’insegnamento, gli scritti e le incisioni hanno contribuito a rilanciare la popolarità del clavicembalo all’inizio del XX secolo. Sue sono state le prime registrazioni al clavicembalo delle Variazioni Goldberg di Bach.
Profondamente interessata alla musicologia ed al barocco, cercò e acquistò strumenti a tastiera originali e se ne fece costruire di nuovi da Pleyel.
Alcune opere importanti furono scritte appositamente per il suo strumento. ‘El retablo de maese Pedro’ ed i Concerti di de Falla e Poulenc segnarono il ritorno del clavicembalo nell’orchestra moderna. Morì a Lakeville nell’agosto 1959.

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    dal Clavicembalo ben temperato, libro II: Preludio e Fuga n. 9 in mi maggiore BWV 878
  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Suite n. 2 in fa maggiore HWV 427
  • François Couperin 1668-1733
    Le Dodo, ou l’Amour au berceau 

Nasceva il cinque luglio del 1914 a Budapest la pianista Annie Fischer. Iniziò una carriera suonando in pubblico a soli otto anni il Primo Concerto di Beethoven.
Vincitrice nel 1933 del Concorso Liszt, si era trasferita durante la dittatura e la seconda guerra mondiale in Svezia, per poi tornare in patria alla fine del conflitto. Là insegnò all’Accademia musicale e iniziò un’intensa attività di concerti in tutto il mondo.
Fu celebre interprete dei classici viennesi, particolarmente di Mozart e Beethoven, dei romantici e una delle più autorevoli interpreti della musica di Béla Bartók. Si spense a Budapest il 10 aprile del 1995.

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto in do minore K. 491 per pianoforte e orchestra

Novantasei anni fa nasceva a Budapest il celebre violoncellista ungherese János Starker, cittadino americano dal 1948. Formatosi alla Scuola Superiore ‘Franz Liszt’ e all’Accademia di Vienna, ha fondato la Società di Musica da Camera di Vienna ed è stato violoncello solista dell’Orchestra di Budapest tra il 1945 ed il 1946.
Stabilitosi negli Stati Uniti, ha suonato con l’Orchestra del Metropolitan ed a Chicago. Dal 1958 ha sviluppato una brillante carriera concertistica e cameristica.
Da quell’anno ha insegnato all’Indiana University di Bloomington, divenendo consulente artistico di molte orchestre americane. Ci ha lasciato nell’aprile del 2013.

  • Édouard Lalo 1823-1892
    Concerto per violoncello e orchestra in re minore
  • Max Bruch 1838-1920
    Kol Nidrei op. 47
10.30-10.40

notiziario culturale

10.40 – 11.38

LE CANTATE DI BACH PER LA QUARTA DOMENICA DOPO LA FESTA DELLA TRINITÀ

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    «Ich ruf zu dir, Herr Jesu Christ», Cantata per la quarta domenica dopo la Trinità BWV 177
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    «Ein ungefärbt Gemüte», Cantata per la quarta domenica dopo la Trinità BWV 24
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    «Barmherziges Herze der ewigen Liebe», Cantata per la quarta domenica dopo la Trinità BWV 185
11.39-12.20
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Ventiquattro Preludi op. 28
12.20-12.30
  • Thomas Tallis 1505-1585
    Spem in alium
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-12.55
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Sinfonia n. 30 in do maggiore «Alleluia»
12.55-14.30
  • Gustav Mahler 1860-1911
    Sinfonia n. 3 in re minore
14.31-15.09

MUSICA BAROCCA

  • Heinrich Ignaz Franz Biber 1644-1704
    Sonata a sei in si bemolle maggiore chiamata «I contadini vanno alla chiesa»
  • Antonio Vivaldi 1678-1741
    Concerto in fa maggiore R. 544 «Il Proteo o sia il mondo al rovescio» per violino e violoncello obbligati
  • Domenico Scarlatti 1685 – 1757
    Sonata in la maggiore K. 428
  • Domenico Scarlatti 1685 – 1757
    Sonata in la maggiore K. 429
  • Domenico Scarlatti 1685 – 1757
    Sonata in mi minore K. 147
  • Domenico Scarlatti 1685 – 1757
    Sonata in mi minore K. 198
15.10-15.24
  • Arvo Pärt 1935 – vivente
    Triodion: Introduzione
15.25-15.30
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sonatina in do minore WoO 43a per mandolino e pianoforte
15.40-16.12

LA MUSICA DI GIORGIO FEDERICO GHEDINI

  • Giorgio Federico Ghedini 1892-1965
    Appunti per un Credo
  • Giorgio Federico Ghedini 1892-1965
    Studi per un affresco di battaglia
16.13-16.59

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Franz Schubert 1797-1828
    Fantasia in do maggiore op. 15 D. 760 «Wanderer»
  • Robert Schumann 1810-1856
    Scene infantili, op. 15
  • Alexander Skrjabin 1872-1915
    Tre Pezzi op. 2
17.00-17.40
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Concerto in re maggiore op. 77 per violino e orchestra
17.41-18.27

RITRATTO D’AUTORE: GIACOMO CARISSIMI

  • Giacomo Carissimi 1605-1674
    Magnificat a otto voci
  • Giacomo Carissimi 1605-1674
    Bel tempo per me se n’andò, Cantata per tenore e basso continuo
  • Giacomo Carissimi 1605-1674
    In un mar di pensieri, Cantata per tenore e basso continuo
  • Giacomo Carissimi 1605-1674
    Jonas, Historia sacra
18.28-18.30
  • Johann Joseph Fux 1660-1741
    Adagio per due tromboni, organo e violino
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.42

SINFONIE DEL SETTECENTO

  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Sinfonia n. 38 in do maggiore «Eco»
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 33 in si bemolle maggiore K. 319
  • Joseph Martin Kraus 1756-1792
    Sinfonia «funebre» in do minore per i funerali di Gustavo III re di Svezia
19.43-19.59
  • George Gershwin 1898-1937
    Rapsodia in blu
20.00-20.30
  • Dimitri Kabalevsky 1904-1987
    Sinfonia n. 2 op. 19
20.30-21.36
  • Franz Schubert 1797-1828
    Messa in mi bemolle maggiore D. 950
21.36-22.21

ANTOLOGIA WAGNERIANA

  • Richard Wagner 1813-1883
    Da L’Olandese volante: Ballata di Senta
  • Richard Wagner 1813 – 1883
    Da L’oro del Reno: Entrata degli dei nel Walhalla
  • Richard Wagner 1813-1883
    Tristano e Isotta, Preludio e morte d’Isotta
  • Richard Wagner 1813– 1883
    Il crepuscolo degli dei, Musica funebre di Sigfrido
22.22-23.16
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Sinfonia n. 2 in si bemolle maggiore op. 4 
23.17-23.32
  • Enrique Granados 1867-1916
    Tre Danze spagnole (orchestrazione De Grignon)
23.33-24.00
  • Gabriel Fauré 1845-1924
    Quattro Valses Caprices 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy