News

8 settembre

6 – 6.42

CONCERTI PER VIOLINO E ARCHI

  • Giuseppe Tartini 1692 – 1770
    Concerto per violino e archi in re maggiore D 26
  • Giuseppe Tartini 1692 – 1770
    Concerto per violino e archi in la maggiore D 99
  • Giuseppe Tartini 1692 – 1770
    Concerto per violino e archi in fa maggiore D 67
6.43 – 7.50

GLENN GOULD SUONA BEETHOVEN E MENDELSSOHN 

  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827 – Franz Liszt 1811 -1886
    Sinfonia n. 6 in fa maggiore, op. 68 «Pastorale», versione per pianoforte solo di Franz Liszt
  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    da Romanze senza parole: Ricordi op. 19 n. 1 – Rimpianti op. 19 n. 2 – Addio op. 85 n. 2 – Ritorno op. 85 n. 5 – Consolazione op. 30 n. 3.
7.51 – 8.51

GERHARD TASCHNER SUONA BRUCH, MENDELSSOHN E SARASATE

  • Max Bruch 1838 – 1920
    Concerto per violino e orchestra n. 1 in sol minore op. 35
  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    Concerto per violino e orchestra in mi minore, op. 64
  • Pablo de Sarasate 1844 – 1908
    Carmen-Fantasie, op. 25
8.52 – 9
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Valse oubliée n. 1 in la bemolle maggiore
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

Muore a Garmish-Partenkirchen Richard Strauss. Figlio del primo corno dell’Orchestra di Corte di Monaco di Baviera dimostrò attitudini musicali fin dall’infanzia: la sua prima composizione è infatti datata 1870 a soli sei anni. A 17 anni fu notato da Hans von Bülow che lo volle suo assistente all’orchestra di Meiningen. Il periodo dal 1887 al 1890 fu per Strauss un periodo di lavoro non fortunato sia come maestro sostituto al Teatro di Corte di Monaco di Baviera che come Kapellmeister al Teatro di Weimar dove presentò senza successo la sua prima opera lirica Guntram. Sposatosi con la cantante Pauline De Ahna, nel 1890 ricoprì un secondo incarico a Monaco Baviera e nel 1898 divenne primo direttore dell’Opera di Berlino. Fu il primo compositore a tentare con successo un’azione legale per l’ottenimento dei diritti di autore. Nel 1905 compose Salome e la sua fama, era già conosciuto in Europa per i poemi sinfonici (da Aus Italien a Don Juan ad Also sprach Zarathustra), conobbe un successo artistico e finanziario senza precedenti. Nel 1899 incontrò Hugo von Hofmannsthal il letterato con cui comporrà grandi capolavori del teatro d’opera: Elektra, Der Rosenkavalier, Ariadne auf Naxos, Die Frau ohne Schatten, Intermezzo, Die Aegyptische Helena ed Arabella. Dal 1924 si dedicò esclusivamente alla composizione e alla direzione d’orchestra. Fu presidente della Musikkammer del Reich senza simpatizzare per il Nazismo tanto che inviò una lettera a difesa del letterato di origine ebrea Stefan Zweig quando il Reich gli impedì di proseguire con quest’ultimo la collaborazione per l’opera Friedenstag. Nonostante le dimissioni da presidente della Musikkammer, alla fine della Seconda Guerra Mondiale fu accusato di collaborazionismo e visse in esilio in Svizzera. Rientrato all’amata villa di Garmish-Partenkirchen scrisse i tre supremi capolavori: Metamorphosen, un atto di straziato amore per il mondo cambiato che lo ha trovato vecchio e solo tra le macerie dei teatri delle città più amate, il Concerto per oboe scritto per l’oboista John De Lancie che lo aveva incontrato durante la Guerra e che gli aveva chiesto di comporre un concerto, e i supremi Vier Letzte Lieder il cui manoscritto, con il quinto lied incompiuto, giaceva sulla scrivania del maestro al momento della morte.

  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Don Quixote, variazioni fantastiche sopra un tema cavalleresco op. 35
  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Morte e trasfigurazione, poema sinfonico op. 24
  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Schon sind, doch kalt die Himmelssterne, op. 19 n. 3
  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Befreit, op. 39, n. 4
  • Richard Strauss 1864 – 1949
    da «Salome»: Danza dei sette veli
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.40

NOVITÀ IN COMPACT
a cura di Francesco Ermini Polacci

11.41 – 12.14

RITRATTO DI ADAM CIVIL

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per corno e orchestra n. 4 in mi bemolle, K 495
  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809 – 1847
    dalle musiche di scena per Sogno di una notte di mezza estate: Notturno
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    Preludio, tema e variazioni per corno e pianoforte
12.15 – 12.30
  • Richard Rodgers 1902 – 1979
    Thou swell
  • Stéphane Grappelli 1908 – 1997
    Coucou
  • Harry Woods 1896 – 1970
    When the red, red robin comes bob, bob, bobbin’ along
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.13

VICTOR DE SABATA DIRIGE WAGNER E RESPIGHI

  • Richard Wagner 1813 – 1883
    da Tristan und Isolde: Preludio atto I e Morte di Isotta
  • Ottorino Respighi 1879 – 1936
    Fontane di Roma
13.14 – 13.24

LIEDER CON ORCHESTRA

  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Freudliche Vision – Meinem Kinde – Das Bächlein – Morgen!
13.24 – 14.02

ROBERT CASADESUS SUONA D’INDY E FRANCK

  • Vincent D’Indy 1851 – 1931
    Sinfonia sopra un canto di montagna francese (Sinfonia Cévenole). op. 25 per pianoforte e orchestra
  • Cèsar Franck 1822 – 1890
    Variazioni sinfoniche per pianoforte e orchestra
14.03 – 15.20

MUSICA DA CAMERA con PIANOFORTE

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Quartetto con pianoforte in mi bemolle maggiore n. 2 K 493
  • Franz Schubert 1797 – 1828
    Quintetto per pianoforte violino violoncello, contrabbasso in la maggiore D 667 «La trota»
15.20 – 15.30
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Dagli Etudes d’exécution trascendante: Harmonies du Soir
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.07

LA MUSICA DA CAMERA DI ARNOLD SHÖNBERG

  • Arnold Schönberg 1874 – 1951
    Trio per archi, op. 45
  • Arnold Schönberg 1874 – 1951
    Fantasia per violino e pianoforte, op. 47
16.08 – 16.31

LA MUSICA SACRA DI CLAUDIO MONTEVERDI

  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    Laudate pueri Dominum secondo – a cinque voci con strumenti
  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    Laetatus sum – a cinque voci
  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    Lauda Jerusalem – a cinque voci
16.32 – 17.15

MUSICA FRANCESE

  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Sonata per flauto, viola e arpa
  • Frank Martin 1890 – 1974
    Pavane couleur du temps – per quintetto d’archi
  • André Caplet 1878 – 1925
    Conte fantastique d’après E. A. Poe – per arpa e quintetto d’archi
17.16 – 17.24

A CONFRONTO

  • Giovanni Maria Nanino 1543/44 – 1607
    Morir non può il mio core
  • Jan Pieterszoon Sweelinck 1562 – 1621
    Morir non può il mio cor
17.25 – 17.29
  • Joseph Hector Fiocco 1703 – 1741
    dalla Première suite: «L’Inconstante»
17.30 – 17.57
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concertone per due violini e orchestra in do maggiore KV 190
17.58 – 18.19

HERMANN PREY CANTA BEETHOVEN 

  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Der Mann von Wort, op. 99 (3′ 27”) – Ruf vom Berge, WoO 147 (1′ 59”) – So oder so, WoO 148 (1′ 57”) – Resignation, WoO 149 (2′ 34”)
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Abendlied unterm gestirnten Himmel, WoO 150 (4′ 38”) – Der edle Mensch sei hilfreich und gut, WoO 151 (37”) – Hochzeitslied, WoO 105 (1’31”) – Der Kuß, op. 128 (1′ 51”)
18.20 – 18.30
  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    Non havea Febo ancora, Lamento della Ninfa, dai Madrigali guerrieri e amorosi, Libro VIII
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.48

MUSICA DA CAMERA

  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Quartetto con pianoforte in do minore, op. 60
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Quartetto per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore, op. 47
19.49 – 20.11
  • Alexandre Tansman 1897 – 1974
    Musique pour orchestre
20.12 – 20.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per corno e orchestra n. 2 in mi bemolle, K 417
20.30 – 20.58

JESSYE NORMAN CANTA ALBAN BERG

  • Alban Berg 1885 – 1935
    Sieben Frühe Lieder
  • Alban Berg 1885 – 1935
    Cinque Lieder con orchestra da testi di cartoline postali di Peter Altenberg, op. 4
21 – 21.36

MUSICA SACRA

  • Zoltán Kodály 1882 – 1967
    Missa brevis per soli, coro misto organo e orchestra
21.37 – 22.42

SVIATOSLAV RICHTER SUONA ČAJKOVSKIJ

  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in si bemolle maggiore, op. 23
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Grande sonata in sol maggiore, op. 37
22.43 – 23.58

MUSICA DA CAMERA

  • Franz Schubert 1797 – 1828
    Quartetto per archi n. 14 in re minore D 810 «La morte e la fanciulla»
  • Franz Schubert 1797 – 1828
    Quintetto per pianoforte violino violoncello, contrabbasso in la maggiore D 667 «La trota»
23.59 – 24

BUONANOTTE

  • Vincenzo Bellini 1801 – 1835
    da I Puritani: «Vien, diletto, è in ciel la luna» 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy