News

lunedì 12 aprile

6.00 – 6.39

BUONGIORNO

Antonio Vivaldi 1678 – 1741
da L’Estro Armonico – trascrizione di Michele Barchi: Concerto per violino in re maggiore, op. 3 n. 9 RV 230 (7′ 55”)

Antonio Vivaldi 1678 – 1741
da L’Estro Armonico – trascrizione di Michele Barchi: Concerto per quattro violini e violoncello in si minore, op. 3 n. 10 RV 580 (9′ 53”)

Antonio Vivaldi 1678 – 1741
da L’Estro Armonico – trascrizione di Michele Barchi: Concerto per due violini e violoncello in re minore, op. 3 n. 11 RV 565 (9′ 41”)

Antonio Vivaldi 1678 – 1741
da L’Estro Armonico – trascrizione di Michele Barchi: Concerto per violino in mi maggiore, op. 3 n. 12 RV 265 (10′ 03”)

6.40 – 7.42

IL QUARTETTO BORODIN SUONA BEETHOVEN

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
Quartetto n. 5 in la maggiore, op. 18 n. 5 (32′ 29”)

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
Quartetto n. 6 in si bemolle maggiore, op. 18 n. 6 (28′ 11”)

7.43 – 8.21

LA MUSICA DI ALBERT ROUSSEL

Albert Roussel 1869 – 1937
Bacchus et Ariane, op. 43 L.54 – Suite dal balletto in due atti su libretto di Abel Hermant (1930): Suite n. 1 Atto I (17′ 55”)

Albert Roussel 1869 – 1937
Bacchus et Ariane, op. 43 L.54 – Suite dal balletto in due atti su libretto di Abel Hermant (1930): Suite n. 2 Atto II (19′ 22”)

8.22 – 9.00

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
Concerto n. 20 in re maggiore per pianoforte e orchestra, K. 466 (32′ 12”)

9.00 – 10.25

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

La prima rappresentazione assoluta dell’opera Oberon di Carl Maria von Weber ebbe luogo il dodici aprile 1826 al Royal Opera House Covent Garden di Londra, con esito trionfale: il pubblico chiese il bis dell’ouverture e di altri numeri e chiamò a gran voce in scena il compositore. Nel periodo di composizione dell’opera Weber era già gravemente malato di tubercolosi ma studiò intensamente la lingua inglese per rendere il testo più soddisfacente. Definitivamente minato nella salute dal grande impegno, morì proprio alla vigilia del giorno previsto per il rientro in patria. Oberon, opera romantica per eccellenza, contiene alcune tra le pagine più belle di Weber sebbene non sia eseguita di frequente.

Carl Maria von Weber 1786 – 1826
da Oberon: Ouverture (8′ 29”)NBC 

Carl Maria von Weber 1786 – 1826
da Oberon: «Von Jugend auf schon in Kampfgefild» (6′ 54”)

Carl Maria von Weber 1786 – 1826
da Oberon: «Ozean, du Ungeheuer… Wolkenlos strahlt dann die Sonne» (8′ 31”)

Carl Maria von Weber 1786 – 1826
da Oberon: «Vater! Hör mich fleh’n zu dir» (3′ 38”)

In questo giorno del 1930 fu rappresentata per la prima volta, al teatro Nazionale di Brno, l’opera Da una casa di morti di Leoš Janáček, ispirata ad un romanzo di Fjodor Dostoevskij. Fu questo l’ultimo lavoro lirico dell’autore, concepito nella consapevolezza di essere giunto all’estrema impresa compositiva. Il 12 agosto, alla sua morte, egli lasciava incompiuta la stesura in bella copia del terzo atto. Nell’opera, ambientata in un carcere russo, predomina un’atmosfera di staticità e di tragico ritorno del banale. A posteriori essa può essere vista come l’allucinato presagio della condizione umana nell’universo dei campi di concentramento, tragico destino di milioni di uomini nel nostro secolo.

Leoš Janáček 1854 – 1928
da Da una casa di morti: Preludio e atto primo (27′ 09”)

Compie oggi sessant’anni il clavicembalista e direttore d’orchestra francese Christophe Rousset, nato ad Avignone. Sin da giovane ha mostrato interesse per la musica antica ed il clavicembalo, studiando a Parigi alla Schola Cantorum con Huguette Dreyfus ed in seguito al Conservatorio Reale dell’Aja con Kenneth Gilbert, Bob van Asperen e Gustav Leonhardt. Ha quindi iniziato l’attività concertistica internazionale come solista e collaborando con orchestre barocche come l’Academy of Ancient Music, Les Arts Florissants, Musica Antiqua Köln, La Petite Bande ed Il Seminario Musicale. Nel 1991 ha fondato un proprio ensemble, Les Talens Lyriques, nome scelto in omaggio a Rameau.

Jean-Henry D’Anglebert 1635 – 1691
da Pièces in sol minore: Passacaille (5′ 18″)

Jean-Philippe Rameau 1683 – 1764
Les surprises de l’amour (5′ 21″)

François Couperin 1668 – 1733
Sette versetti da un mottetto composto su Ordine del Re (15′ 17″)

10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.38

A QUATTRO MANI

Robert Schumann 1810 – 1856
Bilder aus Osten, op 66 (22′ 04”)

Maurice Ravel 1875 – 1937
Ma Mère l’Oye, cinque pezzi per bambini (15′ 58”)

Samuel Barber 1910 – 1981
Souvenirs, op. 28 (18′ 34”)

11.39 – 12.07

LA MUSICA DI ALESSANDRO SCARLATTI

Alessandro Scarlatti 1660 – 1725
Toccata per organo e per cembalo (8′ 42”)

Alessandro Scarlatti 1660 – 1725
Toccata «Scarlatti» (6′ 24”)

Alessandro Scarlatti 1660 – 1725
Toccata per il cembalo del Sig.r cavaliere Alessandro Scarlatti (5′ 32”)

Alessandro Scarlatti 1660 – 1725
Toccata «Scarlatti» (5′ 18”)

12.08 – 12.30

Robert Schumann 1810 – 1856
Andante e variazioni per corno, pianoforte e due violoncelli in si bemolle maggiore, op. 46 (18′ 50”)

12.30 – 12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.52

BERNARD HAITINK DIRIGE BRAHMS

Johannes Brahms 1833 – 1897
Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 73 (41′ 06”)

Johannes Brahms 1833 – 1897
Serenata n. 2 in la maggiore, op. 16 (29′ 23”)

13.53 – 14.20

LEONARD BERNSTEIN: AUTORE ED ESECUTORE

Darius Milhaud 1892 – 1974
La Création du monde (15′ 55”)

Leonard Bernstein 1918 – 1990
Afterthought, Studio per il balletto Facsimile (3′ 25”)

Leonard Bernstein 1918 – 1990
I hate Music! ciclo di cinque canzoni da ragazzi per soprano e pianoforte (6′ 07”)

14.21 – 14.40

Alexander Borodin 1833 – 1887
Petite suite (18′ 16”)

14.41 – 15.11

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
Quintetto per clarinetto e archi in la maggiore, K 581 (29′ 48”)

15.12 – 15.30

Georg Friedrich Haendel 1685 – 1759
Suite per cembalo n. 3 in mi maggiore (16′ 57”)

15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.22

JEAN-EFFLAM BAVOUZET SUONA RAVEL

Maurice Ravel 1875 – 1937
Concerto in sol per pianoforte e orchestra (22′ 18”)

Maurice Ravel 1875 – 1937
Concerto per la mano sinistra (18′ 13”)

16.23 – 17.49

PAAVO JÄRVI DIRIGE MAHLER

Gustav Mahler 1860 – 1911
Sinfonia n. 2 in do minore «Resurrezione» (86′

17.50 – 18.05

Nick Woud 1955
The Call (14′ 05”)

18.06 – 18.26

MARIA TIPO SUONA SCARLATTI

Domenico Scarlatti 1685 – 1757
Sonata in sol maggiore L. 487 (2′ 34”) – Sonata in mi maggiore L. 23 (6′ 11”) – Sonata in fa maggiore L. 474 (5′ 31”) – Sonata in do maggiore L. 5 (3′ 17”)

18.27 – 18.30

Aaron Copland 1900 – 1990
Ching-a-ring-Chaw (1′ 36”)

18.30 – 18.40

Spazio informativo

18.40 – 20.10

LA MUSICA PER PIANOFORTE DI SERGEJ SERGEEVIČ PROKOF’EV
I gesti da ascoltare, i suoni da vedere
a cura di Claudio Proietti
VII trasmissione

20.11 – 20.30

Claudio Monteverdi 1567 – 1643
Ogni amante è guerrier, dai Madrigali guerrieri e amorosi, Libro VIII (14′ 50″)

20.30 – 21.41

A QUATTRO MANI

Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
La bella addormentata, suite op. 66a – versione per pianoforte a quattro mani di Sergej Rachmaninov (18′ 38”)

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
Sei pezzi per pianoforte a quattro mani, op. 11 (25′ 43”)

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
da Pezzi per pianoforte a sei mani: Valse (1′ 20”)

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
da Pezzi per pianoforte a sei mani: Romance (3′ 57”)

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
Polka Italienne (2′ 06”)

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
Romanza in sol maggiore (1′ 51”)

Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
Capriccio Italiano, op. 45 (14′ 11”)

21.42 – 22.11

LA MUSICA DI GOFFREDO PETRASSI

Goffredo Petrassi 1908 – 2003
Ouverture da concerto (9′ 33”)

Goffredo Petrassi 1908 – 2003
Secondo concerto per orchestra (18′ 37”)

22.12 – 22.24

Bartolomeo Campagnoli 1751 – 1827
Duetto I per flauto e violino in mi maggiore (11′ 03”)

22.25 – 22.34

Albert Roussel 1869 – 1937
Le Bardit des Francs, L.40 per coro maschile, ottoni e percussioni su testo di François-René de Chateaubriand (1926(3′ 49”)

Albert Roussel 1869 – 1937
Madrigal aux Muses, op. 25 L.30 per tre voci femminili a capella (4′ 48”)

22.35 – 23.23

KIRILL KONDRASHIN DIRIGE SERGEJ RACHMANINOV

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943
Sinfonia n. 2 in mi minore, op. 27 (48′ 25”)

23.24 – 23.38

DIETRICH FISCHER-DIESKAU CANTA REICHARDT

Johann Friedrich Reichardt 1752 – 1814

Canzon s’al dolce loco la donna nostra vedi (1′ 23”) – Erano i capei d’oro (1′ 22”) – O poggi, o fiume, o selve, o campi (1′ 27”) – Più volte gia dal bel sembiante umano (1′ 24”) – Di tempo in tempo mi si fa men dura (1′ 51”) – Or ch’l ciel el la terra, e’l vento tace (4′ 28”)

23.39 – 24.00

BUONANOTTE

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
Concerto brandeburghese n. 1 fa maggiore, BWV 1046 (21′ 13”)

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy