News

lunedì 3 gennaio

6 – 6.52

GRANDI INTERPRETI: CLAUDIO ARRAU

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Sonata in sol maggiore K. 283 (14′ 42”). Claudio Arrau pianoforte. Registrazione storica del 1941. Cd Sony 

Carl Maria von Weber 1786 – 1826

Sonata n. 1 in do maggiore op. 24 (20′ 48”). Claudio Arrau pianoforte. Registrazione storica del 1941. Cd Sony 

Franz Liszt 1811 – 1886

Fantasia su melodie popolari ungheresi per pianoforte e orchestra S. 123 (15′ 38”). Claudio Arrau pianoforte, Philadelphia Orchestra, direttore Eugene Ormandy. Registrazione storica del 1952. Cd Sony 

6.53 – 7.20

Richard Strauss 1864 – 1949

Sei Lieder op. 68 su poesie di Clemens Brentano (26′). Diana Damrau soprano, Münchner Philharmoniker, direttore Christian Thielemann. Cd Virgin 

7.20 – 8.11

L’ORCHESTRA DI RESPIGHI

Ottorino Respighi 1879 – 1936

Vetrate di chiesa, quattro Impressioni sinfoniche (26′ 27”). Minneapolis Symphony Orchestra, direttore Antal Dorati. Cd Mercury 

Ottorino Respighi 1879 – 1936

Feste romane (23′ 48”). Orchestra di Filadelfia, direttore Riccardo Muti. Cd EMI 

8.12 – 8.41

Antonín Dvořák 1841 – 1904

Serenata per archi in mi maggiore op. 22 (28′ 04”). Archi dell’Accademia di Santa Cecilia, direttore Luigi Piovano. Registrazione del 2015. Cd Eloquentia 

8.41 – 8.59

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sonata in fa maggiore op. 10 n. 2 (14′ 12”). Alfred Brendel pianoforte. Registrazione: Londra 1975. Cd Decca 

9 – 10.30

ALMANACCO

a cura di Claudio Martini

Il tre gennaio 1843 ebbe luogo con grande successo, al Théâtre des Italiens di Parigi, la prima rappresentazione del Don Pasquale, opera buffa di Gaetano Donizetti. Il libretto, benché firmato da Michele Accursi, era in realtà opera dello stesso Donizetti e di Giovanni Ruffini, ed era basato su un dramma giocoso di Angelo Anelli. Si raccontò in quei giorni che il lavoro fosse stato completato in soli undici giorni, ma è più probabile che in quel periodo nacquero le linee vocali dell’opera e che l’orchestrazione richiese più tempo. La particolarità del lavoro è che si tratta della prima opera buffa in cui non sono presenti recitativi secchi ma solo accompagnati.

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: Ouverture (5′ 48”). The New Symphony Orchestra of London, direttore Alberto Erede. Cd BNF Collection

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: «Bella siccome un angelo» (3′ 18”). Leo Nucci baritono, Philharmonia Orchestra, direttore Riccardo Muti. Cd EMI

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: «Quel guardo il cavaliere… So anch’io la virtù magica» (6′ 21”). Barbara Hendricks soprano, Orchestra dell’Opéra di Lione, direttore Gabriele Ferro. Cd Warner Classics

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: «Povero Ernesto… Cercherò lontana terra… E se fia che ad altro oggetto» (8′ 19”). Roberto Alagna tenore, London Philharmonic Orchestra, direttore Richard Armstrong. Cd DGG

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: «Cheti cheti immantinente… Aspetta, aspetta, cara sposina… » (6′ 02”). Renato Bruson baritono, Thomas Allen baritono, Münchner Rundfunk Orchester, direttore Roberto Abbado. Cd RCA

Gaetano Donizetti 1797 – 1948

da Don Pasquale: «Com’è gentil la notte a mezzo april… Tornami a dir che m’ami» (7′ 29”). Gösta Winbergh tenore, Mirella Freni soprano, Ambrosian Opera Chorus, Philharmonia Orchestra, direttore Riccardo Muti. Cd EMI

In questo giorno del 1884, nella Sala del Convitto di Praga, ebbe luogo la prima esecuzione del Quartetto per archi n. 2 di Bedřich Smetana. Protagonisti dell’evento furono insigni strumentisti come Ferdinand Lachner, Julius Raušer, Josef Krehan e Alois Neruda. L’autore soffriva da tempo di una terribile sordità e di disturbi mentali che di lì a pochi mesi lo portarono alla morte. La composizione del Quartetto fu dunque per lui la dolorosa confessione della sua angoscia, affidata alla musica. Il lavoro reca in testa allo spartito la scritta «Il risultato della mia vita infelice», ma in esso è comunque evidente l’intatta abilità di valorizzare il canto popolare della terra natia.

Bedřich Smetana 1824 – 1884

Quartetto n. 2 per archi in re minore (19′ 01”). Quartetto Pavel Haas. Cd Supraphon

Compie oggi gli anni il direttore d’orchestra inglese David Atherton, nato nel 1944 a Blackpool e formatosi alla Cambridge University. Nel 1968 è diventato, a soli 24 anni, il più giovane direttore di sempre della Royal Opera House. Invitato spesso a dirigere opere in teatri importanti come la Scala e il Metropolitan, ha viaggiato in tutto il mondo portando un ampio repertorio che ha dato grande spazio alle composizioni contemporanee. Cofondatore della London Sinfonietta, ha contribuito a farla diventare una delle più apprezzate orchestre da camera al mondo. Nel 1989 ha fondato il Mainly Mozart Festival e successivamente ha ideato e condotto prestigiosi festivals a Londra.

Gustav Holst 1874 – 1834

A winter idyll (7′ 01”). London Symphony Orchestra, direttore David Atherton. Cd Lyrita

Kurt Weill 1900 – 1950

Tre brani da L’Opera da tre soldi (6′ 52”). London Sinfonietta, direttore David Atherton. Cd DGG

Harrison Birtwistle 1934

The fields of sorrow (9′ 43”). Jane Manning soprano, London Sinfonietta & Chorus, direttore David Atherton. Cd Lyrita

10.30 – 10.40 notiziario culturale

10.40 – 11.40

PARTITURE D’EUROPA

Itinerari nelle città della musica (replica)

a cura di Claudio Martini

11.41 – 11.55

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto in mi bemolle maggiore K. 417 per corno e orchestra (13′ 45”). Radek Baborak corno, Camerata Strumentale «Città di Prato», direttore Filippo Maria Bressan. Registrazione dal vivo: Prato, 13 dicembre 2012. Cd CSCP 

11.56 – 12.30

Luigi Cherubini 1760 – 1842

Quartetto per archi n. 4 in mi maggiore (33′ 20”). Quartetto di Venezia. Cd Decca 

12.30 – 12.40 spazio informativo

12.40 – 13.38

GRANDI INTERPRETI: SANDOR VÈGH

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Divertimento in re maggiore K. 251 (23′ 48”). Camerata Academica del Mozarteum di Salisburgo, direttore Sandor Vègh. Cd Capriccio 

Franz Schubert 1797 – 1828

Sinfonia n. 6 in do maggiore D. 589 (33′ 27”). Camerata Academica del Mozarteum di Salisburgo, direttore Sandor Vègh. Cd Capriccio 

13.39 – 14.14

Ödön Pártos 1907 – 1977

Concerto per violino e orchestra (34′ 23″). Yehudi Menuhin violino, Israel Philharmonic Orchestra, direttore Gary Bertini. Registrazione dal vivo: Tel Aviv, 29 giugno 1964. Cd Warner 

14.15 – 15.01

I TRII PER ARCHI DI BEETHOVEN

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Trio per archi in re maggiore op. 8 «Serenata» (24′ 24”). Jascha Heifetz violino, William Primrose, viola – Gregor Piatigorsky violoncello. Registrazione del 1960. Cd Sony 

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Trio per archi in re maggiore op. 9 n. 2 (20′ 22”). Jascha Heifetz violino, William Primrose, viola – Gregor Piatigorsky violoncello. Registrazione del 1960. Cd Sony

15.02 – 15.30

André Campra 1690 – 1744

Le feste veneziane, Suite (27′ 45”). Rakel Yakar mezzosoprano, Collegium Aureum, direttore Gustav Leonhardt. Cd Deutsche Harmonia Mundi 

15.30 – 15.40 notiziario culturale

15.40 – 16.18

Sergej Rachmaninov 1873 – 1943

Concerto n. 2 in do minore per pianoforte e orchestra op. 18 (37′ 46”). Ilana Vered pianoforte, New Philharmonia Orchestra, direttore Andrew Davis. Cd Decca 

16.19 – 17.11

CHARLES MÜNCH DIRIGE FRANCK

César Franck 1822 – 1890

Sinfonia in re minore (36′ 33”). Boston Symphony Orchestra, direttore Charles Münch. Registrazione storica del 1957. Cd Sony 

César Franck 1822 – 1890

Le Chasseur maudit (Il cacciatore maledetto), Poema sinfonico da Gottfried August Bürger (14′ 03”). Boston Symphony Orchestra, direttore Charles Münch. Registrazione storica del 1962. Cd Sony 

17.11 – 17.58

LE SINFONIE DI BOCCHERINI

Luigi Boccherini 1743 – 1805

Sinfonia n. 8 in la maggiore op. 15 n. 6 G. 508 (21′ 46”). Akademie für alte Musik Berlin. Cd Harmonia Mundi 

Luigi Boccherini 1743 – 1809

Sinfonia in re maggiore op. 35 n. 1 G. 509 (11′ 50”). Deutsche Kammerakademie Neuss, direttore Johannes Goritzki. Cd CPO 

Luigi Boccherini 1743 – 1809

Sinfonia in mi bemolle maggiore op. 35 n. 2 G. 510 (12′ 40”). Deutsche Kammerakademie Neuss, direttore Johannes Goritzki. Cd CPO 

17.59 – 18.30

Benjamin Britten 1913 – 1976

Our Hunting Fathers op. 8, ciclo di liriche di Wystan Hugh Auden (30′ 10”). Ian Bostridge tenore, Britten Sinfonia, direttore Daniel Harding. Cd EMI 

18.30 – 18.40 spazio informativo

18.40 – 19.27

Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893

Sinfonia n. 6 in si minore op. 74 «Patetica» (46′ 43”). Los Angeles Philharmonic Orchestra, direttore Carlo Maria Giulini. Cd DGG 

19.28 – 19.57

DAL CLAVICEMBALO BEN TEMPERATO

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in mi bemolle maggiore BWV 852, dal Secondo Volume del Clavicembalo ben temperato (5′ 46″). Robert Levin, organo. Cd Haenssler 

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in mi bemolle minore BWV 853, dal Primo Volume del Clavicembalo ben temperato (7′ 49”). Robert Levin, clavicordo. Cd Haenssler

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in mi maggiore BWV 854, dal Primo Volume del Clavicembalo ben temperato (2′ 27″). Robert Levin, clavicembalo. Cd Haenssler 

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in mi minore BWV 855, dal Primo Volume del Clavicembalo ben temperato (3′ 10”). Robert Levin, clavicembalo. Cd Haenssler

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in fa maggiore BWV 856, dal Primo Volume del Clavicembalo ben temperato (2′ 05”). Robert Levin, clavicordo. Cd Haenssler

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Preludio e Fuga in fa minore BWV 857, dal Primo Volume del Clavicembalo ben temperato (6′ 07″). Robert Levin, organo. Cd Haenssler 

19.58 – 20.30

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Sonata n. 3 in si minore op. 58 (27′ 46”). Sergio Fiorentino pianoforte. Registrazione dal vivo: Berlino 8 – 9 ottobre 1994. Cd Piano Classics 

20.30 – 22.06

I CONCERTI DEL MAGGIO MUSICALE FIORENTINO 

STAGIONE SINFONICA 2021 / 2022

ZUBIN MEHTA – CICLO BEETHOVEN (I)

registrazione del concerto del 25 settembre 2021

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 1 in do maggiore, op. 21. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, direttore Zubin Mehta

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 36. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, direttore Zubin Mehta

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 4 in si bemolle maggiore, op. 60. Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, direttore Zubin Mehta

22.07 – 22.51

CLARA HASKIL SUONA SCHUMANN

Robert Schumann 1810 – 1856

Tema e variazioni sul nome ABEGG op. 1 (7′). Clara Haskil pianoforte. Cd Philips 

Robert Schumann 1810 – 1856

Scene infantili op. 15 (16′ 45”). Clara Haskil pianoforte. Cd Philips 

Robert Schumann 1810 – 1856

Scene della foresta, op. 82 (19′ 54”). Clara Haskil pianoforte. Cd Philips 

22.52 – 23.43

LA MUSICA DI FRANCIS POULENC

Francis Poulenc 1899 – 1963

Aubade, Concerto coreografico per pianoforte e 18 strumenti (20′ 20”’). Gabriel Tacchino pianoforte, Orchestra della Società dei Concerti del Conservatorio di Parigi, direttore Georges Prêtre. Registrazione del 1965. Cd Warner 

Francis Poulenc 1899 – 1963

Un soir de neige, Piccola cantata da camera pe sei voci miste su poesie di Paul Éluard (6′ 42”). The Sixteen, direttore Harry Christophers. Registrazione del 1991. Cd Warner 

Francis Poulenc 1899 – 1963

Concerto in sol minore per organo, archi e timpani (22′ 54″). Maurice Duruflé, organo – Orchestra della Società dei Concerti del Conservatorio di Parigi, direttore Georges Prêtre. Registrazione del 1965. Cd Warner 

23.44 – 24

Henry Purcell 1659 – 1695

When Night her Purple Veil Had Softly Spread, Cantata per baritono, realizzazione di Benjamin Britten (15′ 22”). Dietrich Fischer-Dieskau baritono, Membri del Quartetto Alberni, Benjamin Britten pianoforte. Registrazione dal vivo: Festival di Aldeburgh, 24 giugno 1965. Cd BBC Music

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy