News

mercoledì 18 gennaio

6 – 7.16

CHARLES ROSEN SUONA LE VARIAZIONI GOLDBERG

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Variazioni Goldberg BWV 988 (75′ 33”). Charles Rosen pianoforte. Cd Sony

7.17 – 8.29

CONCERTO

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 4 in si bemolle maggiore, op. 60 (30′ 52”). Royal Concertgebouw Orchestra, direttore Willem van Otterloo. Cd RCO Live

Johannes Brahms 1833 – 1897

Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 77 (41′ 08”). Itzhak Perlman violino, Royal Concertgebouw Orchestra, direttore Willem van Otterloo. Cd RCO Live

8.30 – 8.49

Joaquín Rodrigo 1902 – 1999

Set Cançons Valencianes (18′ 11”). Agustín León Ara violino, Eugène De Canck pianoforte. Cd EMI

8.50 – 9

Domenico Scarlatti 1685 – 1757

Sonata in re maggiore K 96 (5′ 09”). Arturo Benedetti Michelangeli pianoforte. Cd Warner Classics

9 – 10.25

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 18 gennaio 1835 nasceva a Vilnius il compositore e critico musicale russo César Cui, nato in una famiglia cattolica di origini francesi, polacche e lituane. Fu un noto ingegnere militare, ma la sua fama è legata all’attività musicale e all’appartenenza al Gruppo dei Cinque. Cruciale per lui fu l’incontro con Balakirev, che lo introdusse altri importanti musicisti del tempo, come Musorgskij, Rimskij-Korsakov e Borodin. Fu anche vicino a Liszt, cui dedicò una Suite per pianoforte. Compose lavori in molti generi ma soprattutto canzoni, molte su testi del suo poeta preferito, Aleksandr Puškin. Scrisse anche molte recensioni musicali, sotto pseudonimo. Morì a Pietrogrado nel marzo 1918.

César Cui 1835 – 1918

Sonata per violino e pianoforte in re maggiore op. 84 (16′ 01”). Elizaveta Gilels violino, Emil Gilels pianoforte. Cd Melodiya

César Cui 1835 – 1918

da Tre Morceaux per due pianoforti op. 69: Notturno (9′ 31”). Emil Gilels e Yakov Flier pianoforte. Cd Melodiya

César Cui 1835 – 1918

Qui il lillà appassisce così velocemente, canzone op. 54 n. 5 (2′ 35”). Olga Borodina mezzosoprano, Larissa Gergieva pianoforte. Cd Philips

Centoventi ani fa nasceva ad Amburgo il compositore Berthold Goldschmidt. Di famiglia ebrea, fu incoraggiato da Ferruccio Busoni a scrivere musica e studiò quindi a Berlino nella classe di Franz Schreker. I suoi primi successi compositivi furono spezzati dall’avvento del nazismo, che considerò «degenerata» la sua musica. Nel 1935 emigrò in Inghilterra ove riprese l’attività di compositore. Nel 1951 vinse un premio britannico dedicato all’opera con Beatrice Cenci. Molti critici modernisti criticarono però il suo stile anacronistico e troppo rivolto al passato. Solo dagli anni Ottanta è iniziata un’opera di rivalutazione della sua musica. Si spense nell’ottobre 1996 a Londra.

Berthold Goldschmidt 1903 – 1996

Passacaglia op. 4 (6′ 44”). Orchestra Sinfonica della Città di Birmingham, direttore Simon Rattle. Cd Decca

Berthold Goldschmidt 1903 – 1996

Concerto per violoncello (21′ 42”). Montréal Symphony Orchestra, direttore Charles Dutoit. Cd Decca

Berthold Goldschmidt 1903 – 1996

Nebelweben (Strati di nebbia) (2′ 21”). Judith Sheridan soprano, Craig Combs pianoforte. Cd Divine Art

Berthold Goldschmidt 1903 – 1996

da Beatrice Cenci: «False friends» (4′ 29”). Roberta Alexander soprano, Deutsches Symphonie – Orchester Berlin, direttore Lothar Zagrosek. Cd Sony

La Settima Sonata per pianoforte di Sergej Prokof’ev fu eseguita per la prima volta a Mosca il 18 gennaio del 1943. Interprete ne fu Sviatoslav Richter, già primo interprete della Sesta Sonata. Richter ebbe pochissimo tempo per studiare la partitura, ricevuta solo quattro giorni prima. Tuttavia l’anteprima riscosse un grande successo, tanto che il pianista dovette ripetere interamente la Sonata come Bis La critica sovietica fu severa con la composizione, benché poi insignita di un Premio Stalin. Da allora è tuttavia riconosciuta come una delle pagine più belle del musicista e come il suo capolavoro pianistico, brano di una difficoltà tecnica estrema e di un’espressività esacerbata.

Sergej Prokof’ev 1891 – 1953

Sonata n. 7 per pianoforte in si bemolle maggiore op. 83 (17′ 26”). Vladimir Horowitz pianoforte. Cd Rca

10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 10.51

LIEDER

Johannes Brahms 1833 – 1897

Feldeinsamkeit op. 86 n. 2 (3′ 56”) – Nachtigall op. 97 n. 1 (2′ 40”) – Vergebliches Ständchen op. 84 n. 4 (1′ 37”) – Das Mädchen spricht op. 107 n. 3 (1′ 23”). Anneliese Rothenberger soprano, Gerald Moore pianoforte. Cd Emi

10.52 – 11.57

SVIATOSLAV RICHTER SUONA MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Sonata per pianoforte in la minore K 310 (19′ 15”). Sviatoslav Richter pianoforte. Cd Multisonic

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Sonata per pianoforte in fa maggiore K 533/494 (32′ 05”). Sviatoslav Richter pianoforte. Cd Multisonic

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Sonata in do maggiore K 545 (11′ 36”). Sviatoslav Richter pianoforte. Cd Multisonic

11.58 – 12.26

LA MUSICA DI TOMASO ALBINONI

Tomaso Albinoni 1671 – 1751

Zenobia, sinfonia (3′ 48”). Concerto de’ Cavalieri, direttore Marcello Di Lisa. Cd Deutsche Harmonia Mundi

Tomaso Albinoni 1671 – 1751

da La statira: «Vien con nuova e orribil guerra» (4′ 45”). Ana Quintans soprano, Concerto de’ Cavalieri, direttore Marcello Di Lisa. Cd Deutsche Harmonia Mundi

Tomaso Albinoni 1671 – 1751

da L’ incostanza schernita: «Quel sembiante e quel bel volto» (8′ 08”). Ana Quintans soprano, Concerto de’ Cavalieri, direttore Marcello Di Lisa. Cd Deutsche Harmonia Mundi

Tomaso Albinoni 1671 – 1751

Concerto a cinque in la minore, op. 5, n. 5 (6′). Allegro – Adagio – Allegro. Concerto de’ Cavalieri, direttore Marcello Di Lisa. Cd Deutsche Harmonia Mundi

Tomaso Albinoni 1671 – 1751

da L’Eraclea: «Ristoro degli afflitti» (2′ 30”). Ana Quintans soprano, Concerto de’ Cavalieri, direttore Marcello Di Lisa. Cd Deutsche Harmonia Mundi

12.27 – 12.30

Sir Edward Elgar 1857 – 1934

Salut d’amour (2′ 36”). Yehudi Menuhin violino, Adolph Baller pianoforte. Cd Sony

12.30 – 12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.10

LA TOSCANA DELLE CULTURE
a cura della redazione di Rete Toscana Classica

13.11 – 14.50

CONCERTO DIRETTO DA WILHELM FURTWÄNGLER

Robert Schumann 1810 – 1856

Manfred, ouverture op. 115 (14′ 24”). Swiss Festival Orchestra, direttore Wilhelm Furtwängler. Cd Audite

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore, op. 55 «Eroica» (52′ 33”). Swiss Festival Orchestra, direttore Wilhelm Furtwängler. Cd Audite

Robert Schumann 1810 – 1856

Sinfonia n. 4 in re minore op. 120 (30′ 26”). Swiss Festival Orchestra, direttore Wilhelm Furtwängler. Cd Audite

14.51 – 15.02

Georges Bizet 1838 – 1875

Jeux d’enfants, piccola Suite per orchestra op. 22: (10′ 54″). Orchestre National de France, direttore Seiji Ozawa. Cd Warner Classics

15.03 – 15.30

Béla Bartók 1881 – 1945

Concerto per pianoforte e orchestra n. 3 (25′ 45”). Peter Serkin pianoforte, Chicago Symphony Orchestra, direttore Seiji Ozawa. Cd RCA

15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.40

LUCE DI TAGLIO
Rubrica di attualità teatrali
a cura di Rodolfo Sacchettini

16.41 – 17.41

ANTOLOGIA

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto per oboe orchestra in do maggiore K 314 (22′ 23”). Jaap Sotijn oboe, Wiener Symphoniker, direttore Wilhelm Loibner. Cd Philips

Willem de Fesch 1687 – 1761

Concerto in la maggiore per violino, archi e basso continuo, op. 3/6 (6′ 03”). Monica Huggett violino, Amsterdam Baroque Orchestra, clavicembalo e direttore Ton Koopman. Cd Philips

Franz Joseph Haydn 1732 – 1809

Concerto per oboe e archi in do maggiore, Hob.VIIg: C1 (22′ 06”). Haakon Sotijn oboe, Orchestra da Camera Olandese, direttore Szymon Goldberg. Cd Philips

Willem de Fesch 1687 – 1761

Concerto in fa maggiore per violino, archi e basso continuo, op. 10/5 (6′ 23”). Monica Huggett violino, Amsterdam Baroque Orchestra, clavicembalo e direttore Ton Koopman. Cd Philips

17.42 – 18.04

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Suite inglese n. 3 in sol minore (21′ 10”). Gustav Leonhardt cembalo. Cd Sony Seon

18.05 – 18.30

Albert Roussel 1869 – 1937

Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 53 L.67 (1934) (23′ 20”). Royal Scottish National Orchestra, direttore Stéphane Denève. Cd Naxos

18.30 – 18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.44

IL TRIO DI TRIESTE SUONA BRAHMS

Johannes Brahms 1833 – 1897

Trio in si maggiore op. 8 (33′ 20”). Trio di Trieste. Cd Dgg

Johannes Brahms 1833 – 1897

Trio in do maggiore op. 87 (29′ 04”). Trio di Trieste. Cd Dgg

19.45 – 20.15

PIERRE BOULEZ INTERPRETA RAVEL

Maurice Ravel 1875 – 1937

La Valse (13′ 06”). New York Philharmonic Orchestra, direttore Pierre Boulez. Cd Sony Classical

Maurice Ravel 1875 – 1937

Bolero (15′ 32”). New York Philharmonic Orchestra, direttore Pierre Boulez. Cd Sony Classical

20.16 – 20.30

Arnold Schönberg 1874 – 1951

Abschied, op. 1 n. 2 (8′ 47”). Donald Gramm basso, Glenn Gould pianoforte. Cd Sony Classical

20.30 – 22.16

CONCERTO DI DINO CIANI

Robert Schumann 1810 – 1856

Kinderszenen, op. 15 (18′ 49”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Claude Debussy 1862 – 1918

Children’s Corner (15′ 22”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo 

Béla Bartók 1881 – 1945

da Mikrokosmos: libro VI, nn 140/147 (12′ 12”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Barcarola in fa diesis maggiore, op. 60 (9′ 43”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Polonaise – fantasia in la bemolle maggiore, op. 61 (11′ 59”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Due notturni per pianoforte, op. 62: n. 1 in si maggiore – n. 2 in mi maggiore (13′ 07”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Tre Mazurche op. 63: n. 1 in si maggiore, n. 2 in fa minore, n. 3 in do diesis minore (5′ 04”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Tre Valzer op. 64: n. 1 in re bemolle maggiore, n. 2 in do diesis minore, n. 3 in la bemolle maggiore (7′ 53”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo 

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Mazurka in sol minore, op. 67 n. 2 (1′ 37”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo 

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Mazurka in la minore, op. 67 n. 4 (2′ 45”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo 

Frédéric Chopin 1810 – 1849

Mazurka in fa minore, op. 68 n. 4 (2′ 11”). Dino Ciani pianoforte. Cd Festival e Accademia Dino Ciani – Cortina d’Ampezzo

22.17 – 23.16

ANTOLOGIA

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto per flauto, arpa e orchestra in do maggiore K 299 (27′ 15”). René Le Roy flauto, Lili Laskine arpa, London Philharmonic Orchestra, direttore Sir Thomas Beecham. Cd Emi

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto n. 12 per pianoforte e orchestra in la maggiore K 414 (25′ 11”). Louis Kentner pianoforte, London Philharmonic Orchestra, direttore Sir Thomas Beecham. Cd Emi

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto n. 4 per violino e orchestra in re maggiore K 218 (21′ 16”). Jascha Heifetz violino, London Philharmonic Orchestra, direttore Sir Thomas Beecham. Cd Emi

23.17 – 23.41

RAPSODIE

Béla Bartók 1881 – 1945

Rapsodia per violino e orchestra n. 1 (11′ 19”). Gil Shaham violino, Chicago Symphony Orchestra, direttore Pierre Boulez. Cd Dgg

Béla Bartók 1881 – 1945

Rapsodia per violino e orchestra n. 2 (11′ 39”). Gil Shaham violino, Chicago Symphony Orchestra, direttore Pierre Boulez. Cd Dgg

23.42 – 24

BUONANOTTE

Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893

Romeo e Giulietta, Fantasia – Ouverture da Shakespeare (19′ 06”). San Francisco Symphony Orchestra, direttore Seiji Ozawa. Cd Decca

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy