News

Palinsesto del 1° febbraio

6 – 6.45

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sei Variazioni K. appendice 137, dal Quintetto con clarinetto K. 581
  • Muzio Clementi 1752-1832
    Sonata in si minore op. 40 n. 2
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Trois nouvelles Études 
  • Franz Liszt 1811- 1886
    Reminiscenze del Boccanegra di Verdi S. 438: Trio del secondo atto – Brindisi
6.45-7.22
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 7 in la maggiore op. 92
7.22-7.40
  • Luigi Boccherini 1743 – 1805
    Quintetto per archi in mi maggiore op. 13 n. 6 G. 282
7.40-8.12
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    O holder Tag, erwünschte Zeit, Cantata BWV 210
8.13-.8.36
  • Carl Maria von Weber 1786 – 1826
    Concerto per clarinetto n. 1 op. 73 in fa minore
8.36-8.59
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Quartetto in re maggiore op. 64 n. 5 Hob.III:63 «L’allodola»
9.00 – 10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 1° febbraio del 1690 nasceva a Firenze il violinista e compositore Francesco Maria Veracini. Esordì scrivendo oratori ma la sua fama fu legata al violino, di cui fu insieme a Tartini il virtuoso più famoso d’Europa nel primo Settecento. Fu a Francoforte, Londra, Düsseldorf e Venezia. Ma il periodo più importante fu quello passato a Dresda, alla corte di Federico Augusto di Sassonia, fondatore della più prestigiosa orchestra d’Europa.
Le sue opere strumentali sono fra le maggiori del Settecento italiano ed europeo. E un suo testo didattico, Il Trionfo della pratica musicale, documenta la prassi esecutiva ed i gusti musicali dell’epoca. Si spense a Firenze nel 1768.

  • Francesco Maria Veracini 1690-1768
    Ouverture n. 4 in fa maggiore
  • Francesco Maria Veracini 1690-1768
    Sonata per violino e basso continuo n. 5 in do maggiore

In questo giorno del 1827 ebbe luogo la prima esecuzione pubbica della Sinfonia n. 1 di Felix Mendelssohn-Bartholdy. L’orchestra del Gewandhaus di Lipsia era diretta nell’occasione da Johann Philipp Christian Schulz. La sinfonia era stata completata nel marzo 1824, all’età di quindici anni, ma non era il primo tentativo di Mendelssohn in questo genere, avendo egli già scritto una dozzina di sinfonie per soli archi. L’op. 11 fu in ogni caso il suo primo lavoro per orchestra completa.
La sinfonia si rifà ai modelli di Mozart e Schubert e contiene brani avvincenti, per i quali meriterebbe una presenza più assidua nel repertorio orchestrale romantico.

  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809-1847
    Sinfonia n. 1 in do minore op. 11 

In questo giorno, nel 1922, nasceva a Pesaro Renata Tebaldi, uno dei più grandi soprani del dopoguerra. Celebri le sue interpretazioni verdiane, pucciniane e veriste. Collaborò con i maggiori direttori d’orchestra, da Toscanini, che la scoprì, a Karajan, a De Sabata, a Solti.
Fu una delle più affascinanti voci di soprano del Novecento, protagonista della stagione d’oro di rinascita del belcanto nel secondo dopoguerra.
Dotata di una bellezza vocale trascinante, limpida e purissima, è rimasta ineguagliata per lo splendore del canto, la dolcezza della linea espressiva e del porgere, l’intonazione immacolata. Si è spenta a San Marino il 19 dicembre del 2004.

  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Aida: «Ritorna vincitor!»
  • Alfredo Catalani 1854-1893
    da La Wally: «Ebben? Ne andrò lontana»
  • Giacomo Puccini 1858-1924
    Da La Bohème: «Si mi chiamano Mimì»
  • Francesco Cilea 1866-1950
    da L’Arlesiana: «Esser madre è un inferno»
  • Umberto Giordano 1867-1948
    Da Andrea Chénier: «La mamma morta»
10.30-10.40

notiziario culturale

10.40-11.18

ALTRI PELLÉAS

  • Gabriel Fauré 1845-1924
    Pelléas et Mélisande op. 80
  • Jean Sibelius 1865-1957
    Pelléas et Mélisande, Suite dalle musiche di scena op. 46
11.19-11.37
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sonata in mi bemolle maggiore K. 380 per violino e pianoforte
11.38-11.49
  • Frederick Delius 1862-1934
    Late Swallows
11.50-12.19
  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Concerto n. 3 in mi bemolle maggiore per pianoforte e orchestra op. 29
12.20-12.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Divertimento in fa maggiore per archi K. 138
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-14.20

QUARTETTI

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Quartetto in fa maggiore op. 59 n. 1
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Quartetto n. 9 in re minore op. 34
  • Claude Debussy 1862-1918
    Quartetto in sol op. 10
14.21-14.52
  • Robert Schumann 1810-1856
    Sinfonia n. 1 in si bemolle maggiore op. 38 «Primavera»
14.53-15.30
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Concerto n. 3 in do minore op. 37 per pianoforte e orchestra
15.30 – 15.40

notiziario culturale

15.40-16.40

PARTITURE D’EUROPA
Itinerari nelle città della musica
a cura di Claudio Martini

16.41-17.48
  • Gustav Mahler 1860 – 1911
    Das Lied von der Erde (Il canto della terra)
17.48-18.23

CONCERTI DI VIVALDI

  • Antonio Vivaldi 1678– 1741
    Concerto per due mandolini, archi e basso continuo in sol maggiore R. 53
  • Antonio Vivaldi 1678-1741
    Concerto in mi maggiore op. 9 n. 4
  • Antonio Vivaldi 1678– 1741
    Concerto per flauto dolce, archi e clavicembalo in do minore R. 441
18.24-18.30
  • Giuseppe Verdi 1813 – 1901
    Alzira, Sinfonia
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.10
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Quartetto per pianoforte e archi in sol minore K. 478
19.11-19.23
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Nänie op. 82, per coro e orchestra, testo di Friedrich Schiller
19.24-19.45
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Concerto brandeburghese n. 1 in fa maggiore BWV 1046
19.46-20.10
  • Joaquín Rodrigo 1901-1999
    Concerto Serenata
20.10-20.30
  • Claude Debussy 1862-1918
    Estampes: Pagode – La sera a Granada – Giardini sotto la pioggia
20.30-23.25

SERATA ALL’OPERA

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Idomeneo re di Creta, dramma per musica in tre atti K. 366, versione di Vienna – Libretto di Giovanni Battista Varesco
23.26-23.35
  • Alexander Borodin 1833-1887
    Notturno, Andante amoroso, dal Quartetto n. 2 in re maggiore, orchestrazione di Nikolaj Tcherepnin
23.35-24.00
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Studi sinfonici op. 13, con le cinque variazioni postume

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy