News

Palinsesto del 13 agosto 2019

6 – 6.19
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sonata in si bemolle maggiore per pianoforte, K. 570
6.20-7.03
  • Antonin Dvořák 1841-1904
    Sinfonia n. 6 in re maggiore
7.04– 8.16

BACH AL CLAVICEMBALO

  • Johann Sebastian Bach 1685– 1750
    Ouverture alla maniera francese in si minore BWV 831
  • Johann Sebastian Bach 1685– 1750
    Fantasia cromatica e fuga BWV 903
  • Johann Sebastian Bach 1685– 1750
    Quattro duetti BWV 802-805
  • Johann Sebastian Bach 1685– 1750
    Concerto nel gusto italiano BWV 971
8.17-8.44
  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809-1849
    Sinfonia n. 5 in re maggiore op. 107 «Riforma»
8.45-8.59
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Prélude à l’après-midi d’un faune
9.00-10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Centoquarant’anni fa nasceva a Bowdon John Ireland, compositore e didatta inglese. La sua opera consiste per la maggior parte in brani per pianoforte e canzoni accompagnate dal pianoforte. Le sue composizioni più note sono l’inno «The Holy Boy» ed un accompagnamento musicale del libro di poesie “Sea fever» del poeta inglese John Masefield.
Divenne famoso ai primi del Novecento come autore di canzoni e di musica da camera. La sua Prima Sonata per violino vinse un premio internazionale e ancora più successo ebbe la Seconda Sonata, completata nel gennaio 1917. Dal 1923 insegnò al Royal College of Music, e ebbe tra i suoi allievi allievi Arnell, Moeran e Britten. Morì il 12 giugno 1962.

  • John Ireland 1879-1962
    The Holy Boy, canto per la Natività, versione per orchestra d’archi
  • John Ireland 1879-1962
    Sonata per violino e pianoforte n. 2 in la minore
  • John Ireland 1879-1962
    da London Pieces: Chelsea Reach
  • John Ireland 1879-1962
    Tre canzoni su testi di John Masefield

In questo giorno del 1921 nacque a Aire-sur-la-Lys il direttore d’orchestra francese Louis Frémaux. Dopo la Seconda guerra mondiale entrò al Conservatorio di Parigi ove studiò con Louis Forrestier, ottenendo nel 1952 un primo premio in direzione d’orchestra. Andò quindi a dirigere l’Orchestra dell’Opéra di Monte-Carlo su invito del principe Ranieri.
Fu poi primo direttore dell’Orchestra nazionale di Lione e direttore musicale dell’Orchestra della Città di Birmingham, da lui portata ai massimi livelli.
Fu quindi a capo dell’Orchestra Sinfonica di Sidney.
Entusiasta sostenitore della musica classica francese, è morto a Blois all’età di 94 anni.

  • Hector Berlioz 1803-1869
    Il carnevale romano, ouverture
  • Jacques Offenbach 1819-1880
    La belle Hélène, ouverture
  • Jules Massenet 1842-1912
    da La vierge: Le dernier sommeil de la vierge
  • Jacques Ibert 1890-1962
    Divertissement
10.40-11.11
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Dodici Studi op. 10
11.11-11.40
  • Maurice Ravel 1875-1937
    Trio in la minore per pianoforte, violino e violoncello
11.41-11.57
  • Richard Wagner 1813-1883
    Tristano e Isotta, Preludio e Morte d’Isotta
11.58-12.30
  • Franz Schubert 1797- 1828
    Sinfonia n. 6 in do maggiore D. 589
12.40 – 13.48

CLAUDIO ABBADO DIRIGE BEETHOVEN

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sinfonia n. 9 in re minore op. 125
13.49 – 14.30

ROSSINI PER FIATI

  • Gioachino Rossini 1792-1868
    Sonata a quattro n. 1
  • Gioachino Rossini 1792-1868
    Sonata a quattro n. 2
  • Gioachino Rossini 1792-1868
    Sonata a quattro n. 3
14.31 – 15.16

IL CANTO DEL CIGNO

  • Franz Schubert 1797-1828
    Schwanengesang, ciclo di Lieder D. 957
15.17-15.29

STRAVINSKIJ A QUATTRO MANI

  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Tre pezzi per pianoforte a quattro mani
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Cinque pezzi per pianoforte a quattro mani
15.40-16.40

MUSICA DA CAMERA

  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809-1847
    Trio n. 2 in do minore op. 66
  • Louis Spohr 1784-1859
    Nonetto in fa maggiore op. 31
16.41-17.34

MUSICA A STELLE E STRISCE

  • Aaron Copland 1900-1990
    Appalachian Spring
  • William Schuman 1910–1992
    American Festival Ouverture
  • Samuel Barber 1910-1981
    Adagio per archi 
  • Leonard Bernstein 1918-1990
    Candide, Ouverture
17.35-17.57

LA VOCE DI RENATA SCOTTO

  • Vincenzo Bellini 1801 -1835
    Da I Puritani: «Qui la voce sua soave – Vien diletto»
  • Gaetano Donizetti 1797-1848
    Da Lucia di Lammermoor: «Il dolce suono – Ardon gl’incensi» 
17.58– 18.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto in re minore K. 466 per pianoforte e orchestra 
18.40-19.40

IL PIANOFORTE BEN TEMPERATO
(quasi) un secolo di registrazioni del Clavicembalo ben temperato al pianoforte – secondo ciclo
a cura di Claudio Proietti
XI trasmissione: Preludio e fuga in mi minore BWV 855

19.41-19.45
  • Nicolò Paganini 1782-1840
    Capriccio op 1 n. 17 in mi bemolle maggiore: Sostenuto, andante
19.46-19.58
  • György Ligeti 1923-2006
    Sei Bagatelle per quintetto di fiati
19.59-20.30
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sonata in do maggiore op. 2 n. 3
20.30-21.24

RECITAL DI VLADIMIR ASHKENAZY

  • Modest Musorgskij 1839 – 1881
    Quadri di una esposizione, versione originale per pianoforte
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Variazioni su un tema di Corelli op. 42
21.24-21.31
  • Giuseppe Verdi 1813 – 1901
    Da Il Trovatore, atto III: «Ah, sì, ben mio» – «Di quella pira»
21.32-22.05
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
    Sinfonia n. 2 in do minore op. 17 «Piccola Russia»
22.06-22. 36
  • Robert Schumann 1810– 1856
    Concerto senza orchestra op. 14
22.37-22.52
  • Johannes Brahms 1833– 1897
    Ouverture tragica op. 81
22.53– 23.40
  • Igor Stravinskij 1882– 1971
    L’uccello di fuoco, balletto in due quadri
23.40-24.00

BUONA NOTTE

  • Robert Schumann (1810 -1856)
    Nachtstücke op. 23 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy