News

Palinsesto del 14 novembre 2019

6 – 6.45

ANTOLOGIA

  • Jean Philippe Rameau 1683 – 1764
    La Villageoise e Tambourin
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Scherzo n. 2 in si bemolle maggiore op. 31
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Polonaise n. 2 in mi maggiore
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Arabesque in do maggiore, op. 18
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Rapsodie op. 79
6.46 – 8.05

MUSICA DA CAMERA

  • Johannes Brahms 1833-1897
    Quintetto per clarinetto e archi in si minore op. 115
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Trio per archi in mi bemolle maggiore, op. 3
8.06 – 8.27
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 -1893
    Lo schiaccianoci, suite op. 71a (arrangiamento per due pianoforti di Nicolas Economu)
8.28 – 8.53
  • Richard Strauss 1864 – 1949
    Trio n. 2 in re maggiore per pianoforte, violino e violoncello
8.54 – 9
  • Domenico Scarlatti 1685 – 1757
    Sonata in re minore K. 64
9 – 10.25

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 14 novembre 1778 nacque a Presburgo (l’attuale Bratislava) il pianista, direttore e compositore austriaco Johann Nepomuk Hummel. A 8 anni ricevette lezioni di musica da Mozart e a 9 si esibì per la prima volta in pubblico, in occasione di uno dei concerti di Wolfgang. Studiò poi con Albrechtsberger, Haydn e Salieri, fu compagno di studi di Beethoven e amico di Schubert. Fu valentissimo pianista e improvvisatore, suscitando entusiasmi dovunque. Come compositore si caratterizzò per l’enfasi e la densità della scrittura oltreché per la grande abilità e alcune novità di ideazione e di procedimento negli effetti pianistici.

  • Johann Nepomuk Hummel 1778 – 1837
    Trio per pianoforte e archi in sol maggiore op. 35
  • Johann Nepomuk Hummel 1778 – 1837
    Te Deum in re maggiore 

In questo giorno del 1924 nacque a Dnepropetrovsk il violinista sovietico Leonid Kogan. Si diplomò nel 1948 al conservatorio di Mosca, dove divenne poi insegnante di violino dal 1952. Nel 1951 vinse il concorso Regina Elisabetta di Bruxelles. Compì tournées in Europa, negli Stati Uniti, in Sudamerica e in Giappone. Insieme a Emil Gilels e Mstislav Rostropovich formò uno dei più famosi trii della storia musicale. È stato con David Oistrakh il più grande violinista sovietico del suo tempo, nonché il primo nel suo paese a suonare ed incidere il Concerto di Berg. La tecnica perfetta in lui si accompagnava ad un rigore interpretativo esente da qualsiasi ricerca di effetti.

  • Alban Berg 1885 – 1935
    Concerto per violino «Alla memoria di un angelo»
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Trio per pianoforte, violino, violoncello n. 6 in sol maggiore K. 564

Il 14 novembre 1927 nasceva a Lorca, in Spagna, il chitarrista Narciso Yepes. A tredici anni entrò al Conservatorio di Valencia, con il pianista e compositore Vicente Asensio. Conobbe gli onori della ribalta nel dicembre 1947 quando eseguì il Concierto de Aranjuez di Joaquin Rodrigo, direttore Ataùlfo Argenta. Nel 1952 riarrangiò una tradizionale composizione per chitarra, Romance, diventata poi la colonna sonora del film Giochi proibiti. Questo brano lanciò a livello internazionale la sua carriera. Nel 1964 ideò una chitarra a 10 corde che permetteva di trascrivere e suonare pezzi rinascimentali e barocchi, originariamente ideati per liuto. Morì a Murcia nel 1997.

  • Luis de Narvaez 1500 c. – 1555 c.
    Diferencias sobre ‘Guardame las vacas’
  • Antonio Soler 1729 – 1783
    Sonata in mi maggiore
  • Anonimo
    Romance dal film ‘Giochi proibiti’, arrangiamento di Narciso Yepes
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 12

CONCERTO

  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Ouverture su temi ebraici, op. 34 per clarinetto, quartetto d’archi e pianoforte
  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Concerto per violino e orchestra n. 1 in re maggiore, op. 19
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per violino e orchestra n. 4 in re maggiore, K 218
  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Sinfonia in do maggiore n. 1 «Classica»
12.01 – 12.30

JULIANE BANSE CANTA SCHUMANN

  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Sieben Lieder von Elisabeth Kulmann, op. 104
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Gedichte der Königin Maria Stuart, op. 135
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.39

MUSICA SACRA

  • Franz Joseph Haydn 1732 – 1809
    Stabat Mater, per soli coro e orchestra
13.40 – 14.23

DAVID OISTRACH SUONA BARTÓK E PROKOF’EV

  • Béla Bartók 1881 – 1945
    Concerto per violino e orchestra n. 1, opera postuma
  • Sergej Prokof’ev 1891 – 1953
    Concerto per violino e orchestra n. 1 in re maggiore, op. 19
14.24 – 15.07

BERNSTEIN DIRIGE STRAVINSKIJ

  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Concerto per pianoforte e strumenti a fiato, versione 1950
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Pulcinella, suite, versione 1947
15.08 – 15.30
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    Suite inglese n. 3 in sol minore
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.11

TERESA BERGANZA CANTA GRANADOS, DE FALLA, GURIDI, LAVILLA

  • Enrique Granados 1867 – 1916
    da Nove tonadillas: «El tra-ra-ra y el punteado», «El majo timido», «La maia dolorosa»
  • Manuel De Falla 1876 – 1946
    Sietes canciones populaires españolas
  • Jesus Guridi 1886 – 1961
    Como quieres que adivine
  • Jesus Guridi 1886 – 1961
    Mañanita de San Juan
  • Felix Lavilla 1928, 2013
    Cuatro canciones vascas
16.12 – 17.43

IL LIBRO DELLA GIUNGLA: CHARLES KOECHLIN E RUDYARD KIPLING

  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    La loi de jungle, op. 175
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    Les Bandar-log, op. 176
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    Trois Poèmes, op. 18
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    La Méditation de Purun Bhagat
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    La course de printemps
17.44 – 18.24
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Quattro scherzi: n. 1 in si minore, op. 20, n. 2 in si bemolle minore, op. 31, n. 3 in do diesis minore, op. 30, n. 4 in mi maggiore, op. 54
18.25 – 18.30
  • Henryk Wieniawsky 1835 – 1880
    Etude-Caprice n. 2 in mi bemolle maggiore per due violini, op. 18
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 20.03

LA XXXVIII STAGIONE CONCERTISTICA 2018/2019
DELL’ORCHESTRA DELLA TOSCANA
Concerto di martedì 26 febbraio 2019
Orchestra della Toscana
ERICA PICCOTTI violoncello
direttore FEDERICO MARIA SARDELLI

  • Henri-Joseph Riegel 1741 – 1799
    Sinfonia n. 4, op. XII
  • Franz Joseph Haydn 1732 – 1809
    Concerto n. 1 in do maggiore per violoncello e orchestra, Hob. VIIb:1
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 36
20.04 – 20.30
  • Albert Roussel 1869 – 1937
    Suite in fa diesis per pianoforte, op. 14
20.30 – 21.30

UN CONCERTO DI ILEANA COTRUBAS

  • Franz Schubert 1797 – 1828
    Die junge Nonne – Erster verlust – Geheimes – An die Nachtigall – Delphine
  • Benjamin Britten 1913 – 1976
    On this island, op. 11, testi di Auden
  • Gabriel Fauré 1845 – 1929
    Le papillon et la fleur – Ici-bas! – Aubade – Au bord de l’eau – Fleur jetée
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Meine Liebe ist grün – Wie Melodien zieht es – Alte Liebe – Dein blaues Auge – Vergebliches Ständchen
  • Henri Duparc 1848 – 1933
    Chanson triste
  • Tiberiu Brediceanu
    Due melodie popolari rumene
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    da L’Enfant prodigue: Recitativo e aria di Lia
21.31 – 23.10

CONCERTO DIRETTO DA WILHELM FURTWÄNGLER

  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Manfred, ouverture op. 115
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n.3 in mi bemolle maggiore, op. 55 «Eroica»
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Sinfonia n. 4 in re minore op. 120
23.11 – 23.36

GALINA VISHNEVSKAYA CANTA SERGEI RACHMANINOV

  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    La notte è triste, op. 26 n. 12
  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    Non cantare, bellezza, con me, op. 4 n. 4
  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    Musica, op. 34 n. 8
  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    Acqua di fonte, op. 14 n. 11
  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    Vocalise, op. 34 n. 14
23.37 – 24

BUONANOTTE

  • Nino Rota 1911 – 1979
    Quindici preludi per pianoforte

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy