News

Palinsesto del 17 marzo

6-6.45

RAFAEL KUBELIK DIRIGE SMETANA

  • Bedřich Smetana 1824-1884
    Estratti sinfonici dalla Sposa venduta
  • Bedřich Smetana 1824-1884
    La Moldava, poema sinfonico n. 2 da «La mia Patria»
  • Bedřich Smetana 1824-1884
    Dai boschi e dai prati di Boemia, Poema sinfonico n. 4 da «La mia patria»
6.45-7.04
  • Edvard Grieg 1843–1907
    Peer Gynt, Suite n. 2 op. 55
7.05-7.49

I CONCERTI PER PIANOFORTE E ORCHESTRA DI MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto in re maggiore per pianoforte e orchestra K. 175
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra K. 238
7.50-8.17

MARIA CALLAS CANTA VERDI

  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Ernani: «Surta è la notte – Ernani, Ernani involami»
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Rigoletto: «Caro nome»
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Il trovatore: «D’amor sull’ali rosee»
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da La traviata: «Sempre libera»
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da La traviata: «Addio del passato»
8.18-8.44

LEOPOLD STOKOWSKI DIRIGE WAGNER

  • Richard Wagner 1813 – 1883
    Da La Walkiria: Cavalcata delle Walkirie
  • Richard Wagner 1813 – 1883
    Da La Walkiria: Incantesimo del fuoco
  • Richard Wagner 1813 – 1883
    Da Il crepuscolo degli dei: Alba e viaggio di Sigfrido sul Reno
8.45-8.59
  • Darius Milhaud 1892-1974
    Fantaisie pastorale per pianoforte e orchestra op. 188
9.00-10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 17 marzo 1665 fu battezzata a Parigi Elisabeth Jacquet de la Guerre, compositrice e clavicembalista francese. A otto anni fu presentata dal padre alla corte di Versailles, ove incantò Luigi XIV con le sue precoci doti di cantante e strumentista. Presso la Corte la sua educazione fu curata dalla favorita del Re, Madame de Montespan. Godette di privilegi esclusivi ed acquisì una profonda cultura, rara per una donna di quell’epoca.
Tra il 1680 ed il 1715 compose opere, balletti e brani cameristici e per clavicembalo. Dava al suo domicilio concerti semi-privati in cui si riunivano alcuni tra i musicisti più in vista dell’epoca. Morì a Parigi nel giugno 1729.

  • Elisabeth Jacquet de la Guerre 1665-1729
    Trio sonata in re minore
  • Elisabeth Jacquet de la Guerre 1665-1729
    Suite per clavicembalo in fa maggiore
  • Elisabeth Jacquet de la Guerre 1665-1729
    da Le sommeil d’Ulisse: «Sommeil» 

In questo giorno del 1784 ebbe luogo alla Trattnerschen Saal di Vienna la prima esecuzione del Concerto per pianoforte n. 14 K. 449 di Wolfgang Amadeus Mozart, largamente considerato il primo della serie matura di concerti da lui scritti. Wolfgang lo definì «un Concerto di tipo particolare, più indicato per una piccola orchestra che per una grande».
Fu questa la prima composizione inserita in un taccuino della sua musica che tenne poi per i sette anni successivi, segnando le tematiche principali, le date di completamento ed altre informazioni importanti. Da questa fonte sappiamo che il concerto fu terminato il 9 febbraio del 1784.

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto n. 14 per pianoforte e orchestra in mi bemolle maggiore K. 449

Anche il secondo Concerto per pianoforte di Frédéric Chopin fu tenuto a battesimo il 17 marzo, questa volta del 1830. L’evento ebbe luogo a Varsavia, con l’autore alla tastiera. Scritto tra la fine del 1829 e l’inizio del 1830 esso precede di qualche mese quello che è indicato come il Concerto n. 1, e fu dedicato alla contessa Delphine Potocka, bellissima giovane aristocratica erroneamente ritenuta un’amante di Chopin. L’ispiratrice fu semmai Konstancja Gladkowska, studentessa di canto al Conservatorio, per la quale egli scrisse gli ardenti e melodrammatici toni della parte centrale dell’Adagio, mentre nel resto del Concerto prevale un tono elegante e malinconico, sognante ed intimo.

  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in fa minore op. 21
10.30 – 10.40

notiziario culturale

10.40 -12.04
  • Anton Bruckner 1824-1896
    Sinfonia n. 8 in do minore, versione 1890, edizione Haas 
12.04-12.30

QUADRI LATINO-AMERICANI

  • Aaron Copland 1900– 1990
    Tre Schizzi latino-americani
  • Alberto Ginastera 1916–1983
    Estancia, Suite dal balletto
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.24

I QUARTETTI CON PIANOFORTE DI BEETHOVEN

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Quartetto n. 1 per pianoforte e archi in mi bemolle maggiore WoO 36 n. 1
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Quartetto n. 2 per pianoforte e archi in re maggiore WoO 36 n. 2
13.25-14.13

CONCERTO DIRETTO DA WILHELM FURTWÄNGLER

  • Carl Maria von Weber 1786-1826
    Der Freischütz, Ouverture
  • Jean Sibelius 1865-1957
    En Saga op. 9, poema sinfonico
  • Richard Strauss 1864-1949
    Till Eulenspiegel, poema sinfonico op. 28
14.14-15.00

MUSICA BAROCCA

  • Arcangelo Corelli 1653-1713
    Concerto grosso in fa maggiore op. 6 n. 6
  • Antonio Vivaldi 1678 – 1741
    «Cur sagittas, cur tela, cur faces», Introduzione al Gloria RV 637
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Sonata a tre in sol maggiore per flauto, violino e cembalo BWV 1039
  • Giovanni Battista Pergolesi 1710-1736
    «Luce degli occhi miei», Cantata da camera
15.01-15.30
  • Robert Schumann 1810– 1856
    Concerto senza orchestra op. 14
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.25

CLAUDIO ABBADO DIRIGE STRAVINSKIJ

  • Igor Stravinskij 1882-1971
    Jeu de Cartes, balletto in tre mani
  • Igor Stravinskij 1882-1971
    Concerto in re per violino e orchestra
16.26-17.08
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Divertimento in mi bemolle maggiore K. 563 per violino, viola e violoncello
17.08-17.48
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
    Sinfonia n. 4 in fa minore op. 36
17.49-18.09
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Suite n. 3 in do maggiore per violoncello solo BWV 1009
18.10-18.30
  • Mario Casteluovo-Tedesco 1895-1968
    Coplas op. 7, testi di Jean Richepin
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.40

Piccolo dizionario della musica classica
a cura di Claudio Martini

19.41-20.10
  • Robert Schumann 1810-1856
    Liederkreis op. 39, testi di Joseph von Eichendorff
20.11-20.30
  • Claude Debussy 1862-1918
    Due Notturni
20.30-22.02

ANTOLOGIA SINFONICA

  • Franz Schubert 1797-1828
    Sinfonia n. 6 in do maggiore D. 589
  • Albert Roussel 1869-1937
    Sinfonia n. 3 in sol minore op. 42
  • Carl Nielsen 1865-1931
    Sinfonia n. 6 «Sinfonia semplice»
22.03-22.39

GIUSEPPE ALBANESE INTERPRETA TRASCRIZIONI DI BALLETTI

  • Léo Delibes 1836-1891
    Valse, da Coppélia, trascrizione per pianoforte di Ernest von Dohnányi
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
    Lo schiaccianoci, Suite dal balletto op. 71a, arrangiamento per pianoforte di Mikhail Pletnev
  • Igor Stravinskij 1882-1971
    L’uccello di fuoco, trascrizione per pianoforte di Guido Agosti
22.40-22.54

GLASSWORKS

  • Philip Glass 1937-vivente
    Glassworks: Opening
  • Philip Glass 1937-vivente
    Glassworks: Facades
22.55-23.17

I CONCERTI PER VIOLA D’AMORE DI VIVALDI

  • Antonio Vivaldi 1678-1741
    Concerto per viola d’amore, archi e basso continuo in re maggiore R. 392
  • Antonio Vivaldi 1678-1741
    Concerto per viola d’amore, archi e basso continuo in re minore R. 393
23.18-23.45
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35 
23.46-23.57
  • Franz Schubert 1797-1828
    Adagio per violino, violoncello e pianoforte in mi bemolle maggiore D. 897 (Notturno)
23.57-24.00
  • Hector Berlioz 1803-1869
    Da La Damnation de Faust: Balletto dei silfi 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy