News

Palinsesto del 18 ottobre

6 – 6.57

REINHARD GOEBEL ESEGUE TELEMANN

  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Sonata (Settimino) in mi minore per oboe, cembalo e continuo
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Sinfonia Spirituosa in re maggiore
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Concerto (Sonata) in do maggiore per quattro violini
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Concerto in la maggiore per quattro violini, archi e basso continuo
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Concerto in sol maggiore per quattro violini, archi e basso continuo
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Concerto in la maggiore «Die Relinge», per violino principale, tre violini, viola e basso continuo
6.58 – 7.48

OLEG KAGAAN ESEGUE MOZART E BEETHOVEN

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sonata per violino e pianoforte in re maggiore K 306
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sonata n. 4 per violino e pianoforte in la minore, op. 23 
7.49 – 7.57
  • Samuel Barber 1910 – 1981
    Prelude to a tragic drama
  • Samuel Barber 1910 – 1981
    After the Concert
7.58 – 8.12
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Secondo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga a 3 voci in Do diesis maggiore BWV 872
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Secondo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga a 3 voci in re minore BWV 875
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Secondo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga a 4 voci in Mi bemolle maggiore BWV 876
8.13 – 8.33
  • Carl Philipp Emanuel Bach 1714 – 1788
    Sonata per viola da gamba e basso continuo in re maggiore, Wq. 137
8.34 – 9
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sonata in la minore, K 310
9 – 10.25

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 18 ottobre 1706 nasceva Baldassare Galuppi, uno dei compositori più originali nel genere comico italiano. Fu detto Buranello perché nato nell’isola di Burano, vicino a Venezia. Dopo un apprezzato apprendistato come clavicembalista iniziò una fortunata carriera in tutti i teatri d’Italia. Compose un centinaio di melodrammi, una ventina su libretti di Goldoni. Questa collaborazione segnò la nascita e la diffusione in Europa del dramma giocoso. Fu quindi a Londra ed in Russia, chiamato dall’imperatrice Caterina II. I suoi principali meriti artistici sono nello stile melodico, elegante e flessibile, e nelle innovazioni introdotte nell’opera buffa. Morì nel 1785, a 79 anni.

  • Baldassare Galuppi 1706 – 1785
    da Il caffè di campagna: «Gran bottega»
  • Baldassare Galuppi 1706-1785
    Regina Coeli
  • Baldassare Galuppi 1706 – 1785
    Sonata per pianoforte n. 5 in do minore 

In questo giorno del 1887 debuttò in pubblico a Colonia il Concerto in la minore per violino, violoncello e orchestra op. 102 di Johannes Brahms, sotto la direzione dello stesso autore. Era l’ultima sua creazione sinfonica, pensata come omaggio all’amico violinista Joseph Joachim che, insieme al violoncellista Robert Hausmann, fu protagonista dell’evento. Il Concerto prese forma da un materiale abbozzato pensando a una quinta Sinfonia e fu la consapevolezza dell’improponibilità di un disegno simile a far cambiare idea a Brahms. Il risultato fu quello di un’opera di straordinaria portata espressiva, tale da concedere ai solisti ampia occasione di farsi valere dal punto di vista interpretativo.

  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Doppio concerto per violino, violoncello e orchestra in la minore, op. 102 

Ricorre oggi il 75mo compleanno di Nelson Freire, pianista brasiliano nato a Boa Esperança il 18 ottobre 1944. Da adolescente ha studiato a Vienna con Bruno Seidhofer e Friedrich Gulda ed ha conosciuto Martha Argerich, con la quale ha instaurato un solido rapporto d’amicizia che dura tuttora. Nel 1964 ha vinto il Concorso Internazionale ‘Vianna da Motta’ a Lisbona. La sua carriera internazionale è iniziata nel 1959 con numerosi concerti tenuti in Europa, Stati Uniti, Giappone e Israele. Ha collaborato con i più grandi direttori d’orchestra, fra cui Boulez, Jochum, Maazel, Dutoit, Masur, Previn, Kempe, Rozdestvensky, Ozawa e Chailly.

  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 16
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.40

LUCE DI TAGLIO
Rubrica di attualità teatrali
a cura di Rodolfo Sacchettini 

11.41 – 11.53
  • Alessandro Scarlatti 1660 – 1725
    Salve Regina
11.54 – 12.19

LA MUSICA DI MARIO CASTELNUOVO-TEDESCO

  • Mario Castelnuovo-Tedesco 1895 – 1968
    Stars op. 104 – 4 schizzi per pianoforte
  • Mario Castelnuovo-Tedesco 1895 – 1968
    El Encanto – 3 California Sketches, op. 165
12.20 – 12.30
  • Carl Maria von Weber 1786 – 1826
    da Der Freischütz: «Wie nahte mir der Schlummer»
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 14.26

MARISS JANSONS DIRIGE BEETHOVEN E KANCHELI

  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 6 in fa maggiore, op. 68 «Pastorale»
  • Giya Kancheli 1935
    Dixi, per coro misto e orchestra (2009)
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 7 in la maggiore, op. 92
14.27 – 14.43
  • Erik Satie 1865 – 1925
    Pezzi freddi 
14.44 – 14.51
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Per pietà non ricercate, aria da concerto per tenore e orchestra, K. 420
14.52 – 15.09

EMIL GILELS SUONA RAVEL E POULENC

  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Jeux d’eau
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Miroirs: «Alborada del gracioso»
  • Francis Poulenc 1899 – 1963
    Pastourelle
15.10 – 15.30
  • Ottorino Respighi 1879 – 1936
    Impressioni brasiliane
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 16.17

RITRATTO DI ELLY AMELING

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    «Weichet nur, betrübte Schatten», cantata per soprano, oboe, due violini viola e basso continuo BWV 202
  • Alban Berg 1885 – 1935
    Der Wein, aria da concerto per soprano e orchestra
16.18 – 17

MUSICA D’OGGI

  • Brian Ferneyhough 1943
    Funeralles – Version I (1977)
  • Jonathan Harvey 1939 – 2012
    Mortuos Plango, Vivos Voco – per suoni concreti computerizzati
  • York Höller 1944
    Arcus (1978) – per 17 strumenti e nastro magnetico
17.01 – 17.38

ORATORIO

  • Dmitri Shostakovich 1906 – 1975
    Il canto delle foreste, oratorio, op. 81 
17.39 – 18
  • Georg Friedrich Haendel 1685 – 1759
    The Musik for the Royal Fireworks
18.01 – 18.30
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Concerto per violino in re maggiore, K 271a (271i)
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.10

LA TOSCANA DELLE CULTURE
a cura della redazione di Rete Toscana Classica

19.11 – 19.28
  • Jacques Boyvin 1649 – 1706
    dal Premier Livre d’orgue: Sixième ton: 
19.29 – 19.43
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Preludio, fuga e allegro in mi bemolle maggiore BWV 998
19.44 – 20.08
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Divertimento (Le Basier de la fée)
20.09 – 20.30
  • Anonimo
    Sonata sesta per due viole da gamba
20.30 – 21.33

VLADIMIR HOROWITZ SUONA SCHUMANN E CHOPIN

  • Franz Joseph Haydn 1732 – 1809
    Sonata n. 52 in mi bemolle maggiore Hob.XVI:52
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Variazioni su un tema di Clara Wieck, op. 14
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Kreisleriana, op. 16
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Polonaise-fantasia in la bemolle maggiore, op. 61
21.34 – 22.53

CLAUDIO ABBADO ESEGUE MENDELSSOHN

  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    Sogno di una notte di mezza estate, Ouverture op. 21 e musiche di scena op. 61
  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    Sinfonia n. 4 in la maggiore, op. 90 «Italiana»
22.54 – 24

MUSICA ITALIANA PER VOCI

  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    Sestina «Lagrime d’amante al sepolcro dell’amata»
  • Luigi Dallapiccola 1904 – 1975
    da Sei cori di Michelangelo Buonarroti il Giovane: «Il Coro delle Malmaritate»
  • Luigi Dallapiccola 1904 – 1975
    da Sei cori di Michelangelo Buonarroti il Giovane: «Il Coro dei Malammogliati»
  • Ildebrando Pizzetti 1880 – 1968
    Tre composizioni corali: «Cade la sera» – «Ululate, quia prope est dies Domini» – «Recordare, Domine»
  • Ildebrando Pizzetti 1880 – 1968
    Due composizioni corali – per coro a sei voci: «Il giardino di Afrodite» – «Piena sorgeva la luna»
  • Niccolò Castiglioni 1932 – 1996
    Gyro (Erdkreis) – per coro misto, quattro flauti, quattro trombe e tamtam
  • Goffredo Petrassi 1904 – 2003
    Nonsense – per coro misto a cinque voci 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy