News

Palinsesto del 21 gennaio

6 – 6.36

OUVERTURES BAROCCHE

  • Henry Purcell 1659-1695
    Ouverture a cinque in sol minore
  • Georg Philipp Telemann 1681 – 1767
    Ouverture a quattro in do maggiore
  • Jan Dismas Zelenka 1679-1745
    Ouverture a 7 concertanti in fa maggiore
6.37-7.19

PROTAGONISTI DELLA TASTIERA: BYRON JANIS

  • Franz Liszt 1811-1886
    Totentanz (Danza macabra), Parafrasi sul Dies irae per pianoforte e orchestra S. 126
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Concerto n. 1 in fa diesis minore op. 1 per pianoforte e orchestra
7.20-7.58
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 1 in mi minore op. 11
7.59-8.40

DIVERTIMENTI

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Divertimento in si bemolle maggiore K. 137
  • Ferruccio Busoni 1866-1924
    Divertimento per flauto e orchestra op. 52
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Divertimento per violino e pianoforte
8.40-8.59
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Trio per pianoforte, violino e violoncello in sol maggiore, Hob. XV:41
9.00-10.09

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 21 gennaio 1937 ebbe luogo a Basilea la prima esecuzione della Musica per corde, celesta e percussioni di Béla Bartók. Commissionata da Paul Sacher nel 1936 nel decimo anniversario della Basler Kammerorchester, è scritta per strumenti a corda (violini, viole, violoncelli, contrabbassi e arpa), a percussione (xilofono, rullante, piatti, tam-tam, grancassa e timpani) e celesta. Nell’organico è anche un pianoforte, inteso come corda a percussione. Il primo movimento è una fuga lenta; il secondo è rapido, con un tema in 2/4 che si trasforma in 3/8 tempo verso la fine; il terzo è una lenta “musica notturna” tipica di Bartók; l’ultimo ha il carattere di una vivace danza popolare.

  • Béla Bartók 1881-1945
    Musica per corde, celesta e percussioni

Compie oggi settantanove anni il tenore Placido Domingo. Nato a Madrid nel 1941, si trasferì con la famiglia in Messico quando aveva otto anni. Al Conservatorio della capitale studiò pianoforte e direzione d’orchestra, ma si dedicò infine al canto. Debuttò a Monterrey come Alfredo nella Traviata, e già nel 1966 cantava da protagonista nella prima mondiale del Don Rodrigo di Ginastera a New York. Al Metropolitan è rimasto ininterrottamente in cartellone fino ad oggi, interpretandovi quarantuno ruoli diversi.
Celebrato interprete di Verdi, Puccini e Wagner, il suo repertorio supera i cento titoli d’opera, senza contare le zarzuelas, le canzoni e la musica vocale da camera.

  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Giovanna d’Arco: «Sotto una quercia parvemi… V’ha dunque un loco simile… Pondo è letal, martiro»
  • Jacques Offenbach 1819-1880
    da Les contes d’Hoffmann: «Il était une fois à la cour d’Eisenach»
  • Georges Bizet 1838-1875
    da Carmen: «La fleur que tu m’avais jetée»
  • Giacomo Puccini 1858-1924
    da Tosca: «E lucevan le stelle»
  • Pietro Mascagni 1863-1945
    da Cavalleria rusticana: «Ah! lo vedi»

Settantacinque anni fa nasceva a Busto Arsizio Uto Ughi, uno dei massimi esponenti della scuola violinistica italiana. Ha debuttato a soli sette anni al Teatro Lirico di Milano, imponendosi subito all’attenzione della critica e del pubblico come uno straordinario talento. Ha studiato a Parigi con George Enescu, a Ginevra con Corrado Romano e all’Accademia Chigiana con Riccardo Brengola, incontrando nel ricco ambiente musicale senese Andres Segovia e Pablo Casals.
Nel corso della sua carriera si è esibito con le maggiori orchestre e con i più prestigiosi direttori del mondo. È molto attivo in ambito culturale con iniziative per la diffusione del patrimonio musicale.

  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809-1847
    Concerto per violino e orchestra in mi minore op. 64
10.30 – 10.40

notiziario culturale

10.40-11.40

NOVITÀ IN COMPACT
a cura di Francesco Ermini Polacci

11.41-12.10
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Trio per archi in re maggiore op. 8 «Serenata»
12.11-12.30
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Grande Fuga in si bemolle maggiore op. 133. versione per orchestra d’archi
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.24
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Variazioni Goldberg BWV 988
13.25-13.33

SCHUBERT E SCHILLER

  • Franz Schubert 1797-1828
    Hektors Abschied (L’addio di Ettore) D. 321b, versi di Friedrich Schiller
  • Franz Schubert 1797-1828
    Punschlied D. 277, versi di Friedrich Schiller
13.34-13.39
  • Heinrich von Meissen, der Frauenlob fine del XIII secolo – 1318 ca.
    Ez waent ein narrenwise
13.40-14.24

LE SINFONIE DI PROKOF’EV

  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Sinfonia n. 6 op. 111
14.25-15.29

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Muzio Clementi 1752 – 1832
    Sonata in sol minore op. 34 n. 2
  • Isaac Albeniz 1860-1909
    Suite espagnole op. 47
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Cinque pezzi per pianoforte a quattro mani
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.32
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Concerto n. 1 in re minore per pianoforte e orchestra op. 15
16.33-16.40
  • Astor Piazzolla 1921-1992
    Milonga sin palabras
16.41-17.04
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Quintetto per archi in do minore K. 406, arrangiamento per orchestra d’archi
17.04-17.30
  • Karol Szymanowski 1882-1937
    Sinfonia n. 4 «Concertante» op. 60 per pianoforte e orchestra
17.30-18.20
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Quartetto n. 2 in si bemolle maggiore
18.21-18.30
  • Camille Saint-Saëns 1835-1921
    Danza macabra, trascrizione per pianoforte di Franz Liszt
18.30-18.40

notiziario

18.40-19.41

GRANDI INTERPRETI: HERBERT BLOMSTEDT

  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Schicksalslied (Canto del destino) op. 54 per coro e orchestra
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Gesang de Parzen (Canto delle parche) op. 89 per coro e orchestra, su testo di Johann Wolfgang von Goethe
  • Carl Nielsen 1865-1931
    Sinfonia n. 2 op. 16 «I quattro temperamenti»
19.41-19.49
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    La forza del destino, Sinfonia
19.50-20.11
  • Luigi Dallapiccola (1904-1975)
    Piccolo Concerto per Muriel Couvreux
20.12-20.30
  • Francis Poulenc 1899-1963
    Sonata per clarinetto e pianoforte
20.30-21.51

CONCERTO DIRETTO DA LEONARD BERNSTEIN

  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
    Sinfonia n. 1 in sol minore op. 13 «Sogni d’inverno»
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    La Sagra della primavera, quadri della Russia pagana
21.52-22.36

RECITAL DI DINO CIANI

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sonata n. 32 in do minore op. 111
  • César Franck 1822-1890
    Preludio, corale e fuga
22.37-23.07
  • Anders Hillborg 1954-vivente
    Concerto per clarinetto e orchestra «Peacock Tales»
23.07-23.33
  • Franz Liszt 1811- 1886
    Reminiscenze di Lucrezia Borgia, Grande Fantasia sui temi dell’opera di Donizetti, seconda versione S. 400
23.34-24.00
  • Joaquín Rodrigo 1901-1999
    Concerto andaluz 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy