News

Palinsesto del 22 aprile

6 – 7.22

ANTOLOGIA

  • Sergei Rachmaninov 1873 – 1943
    Trio elegiaco per pianoforte, violino e violoncello n. 2 in re minore, op. 9
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Souvenir d’un lieu cher, op. 42: n. 1 Méditation, n. 2 Scherzo, n. 3 Melodia
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Sérénade Mélancholique in si minore, op. 26
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Valse-Scherzo per violino e orchestra
7.23 – 9

JULIUS KATCHEN SUONA GRIEG E SCHUMANN

  • Edvard Grieg 1847 – 1907
    Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 16
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Fantasia in do maggiore op. 17
  • Robert Schumann 1833-1856
    Concerto in la minore op. 54 per pianoforte e orchestra
9 – 10.25

Almanacco
a cura di Claudio Martini

Il 22 aprile del 1885 fu eseguita per la prima volta alla St. James Hall di Londra la Settima Sinfonia di Antonín Dvořák, diretta dallo stesso autore. Considerata da taluni la sua composizione più romantica, essa ricorda per la forma, le intenzioni e l’atmosfera di tragedia la Quarta di Brahms. Il lavoro nacque su richiesta della Società Filarmonica di Londra, sull’onda degli strepitosi successi ottenuti durante la prima visita di Dvořák nella capitale. La Sinfonia ebbe una buona accoglienza, ma Dvořák ebbe dei ripensamenti e ne rielaborò successivamente alcuni passi, soprattutto del movimento lento.

  • Antonín Dvořák 1841 – 1904
    Sinfonia n. 7 in re minore op. 70 

Il 22 aprile 1912 nasceva a Blackburn il grande contralto inglese Kathleen Ferrier. Diplomata in pianoforte iniziò a 20 anni lo studio del canto e raggiunse presto la notorietà come cantante da oratorio. Stabilitasi a Londra ottenne grandi successi in una prima serie di concerti e come cantante bachiana. Nel ‘46 debuttò all’opera nel Ratto di Lucrezia di Britten, in prima mondiale al Festival di Glyndebourne e poi portato in tutto il Regno Unito. Seguì il successo dell’’Orfeo ed Euridice’ di Gluck. Nel ‘48 conobbe Bruno Walter col quale contribuì alla diffusione delle opere di Mahler. Un tumore al seno troncò la sua carriera nel 1953.

  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Gestillte Sehnsucht op. 91 n. 1, su testo di Friedrich Rückert
  • Gustav Mahler 1860 – 1911
    dai Rückert-Lieder: «Um Mitternacht»
  • Claudio Monteverdi 1567 – 1643
    da Arianna: «Lasciatemi morire»
  • Christoph Willibald Gluck 1714 – 1787
    da Orfeo e Euridice: «Che puro ciel»
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    dalla Passione secondo Matteo: «If my tears be unavailing» 

Nasceva in questo giorno del 1922 il contrabbassista e direttore statunitense Charlie Mingus, musicista nero di origine meticce. Autodefinitosi genio “pazzo e arrabbiato” e ossessionato dagli atteggiamenti di razzismo nei suoi confronti, è stato uno dei primi a fondere musica e politica nei propri brani e a dare una voce esplicita al malessere delle popolazioni afroamericane. Ha collaborato attivamente con tutti i più grandi della scena jazz degli anni ‘50 e ‘60, ma le sue fonti di ispirazione sono state anche extra-jazzistiche: ascoltava Bach ogni giorno, studiava Richard Strauss e Schoenberg, amava Debussy e Ravel.

  • Charlie Mingus 1922 – 1979
    Work song
  • Charlie Mingus 1922 – 1979
    Good bye Pork Pie Hat
  • Charlie Mingus 1922 – 1979
    Boogie Stop Shuffle
10.40 – 11.07

UNA CANTATA DI BACH PER IL LUNEDÌ DI PASQUA

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Cantata BWV 66: 
Erfreut euch, ihr Herzen – cantata per il lunedì di Pasqua
11.08 – 11.27

I MADRIGALI DI LUCA MARENZIO

  • Luca Marenzio 1533 – 1599
    dal Primo libro di madrigali a cinque voci (1580): «Questa di verd’herbette»
  • Luca Marenzio 1533 – 1599
    dal Primo libro di madrigali a cinque voci (1580): «Partirò dunque»
  • Luca Marenzio 1533 – 1599
    dal Primo libro di madrigali a cinque voci (1580): «O tu che fra le selve occulta vivi»
  • Luca Marenzio 1533 – 1599
    da Dolci affetti (1582): «In quel ben nato»
  • Luca Marenzio 1533 – 1599
    dal Primo fiore della ghirlanda musicale (1577): «Donna bella e crudel»
11.28 – 11.45
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Trio per pianoforte, violino e violoncello n. 11 in sol maggiore – Introduzione e variazioni sul tema «Ich bin der Schneider Kakadu» op. 121a
11.46 – 12.03
  • Alfred Schnittke 1934 – 1998
    Concerto for Three
12.04 – 12.15
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Non temer amato bene – rondò per voce, pianoforte obbligato e orchestra
12.16 – 12.23
  • Anonimi
    Een meisje van Scheveningen (Una ragazza di Scheveningen) – De boer had maar enen schoen (Il contadino aveva una scarpa sola) – Die winter is vergangen (L’inverno è passato) – Altijd is Kortjakje ziek (Kortjakje è sempre malato)
12.24 – 12.30
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dal Secondo libro del Clavicembalo ben temperato: Preludio e fuga a 3 voci in fa minore BWV 881
12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.44

KATIA RICCIARELLI CANTA ROSSINI

  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Assedio di Corinto: «L’ora fatal s’appressa»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Assedio di Corinto: «Giusto ciel»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Tancredi: «Piu dolce e placide spirano l’aure»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Tancredi: «Come dolce all’alma mia»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Bianca e Falliero: «Della rosa il bel vermiglio»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Elisabetta Regina d’Inghilterra: «Quanto è grato all’alma mia»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Otello: «Assisa ai piè d’un salice»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Otello: «Deh calma o ciel»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Guglielmo Tell: «S’allontanano alfin!»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Guglielmo Tell: «Selva opaca, deserta brughiera»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Semiramide: «Serena i vaghi rai»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Semiramide: «Bel raggio lusinghier»
  • Gioachino Rossini 1792 – 1868
    da Semiramide: «Dolce pensiero»
13.45 – 14.34

GREGOT PIATIGORSKY ESEGUE MENDELSSOHN E CHOPIN

  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809 – 1847
    Sonata in re maggiore op. 58 per violoncello e pianoforte
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Sonata per violoncello e pianoforte in sol minore op. 65
14.35 – 15.07
  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Concerto n. 1 in si bemolle minore op. 23 per pianoforte e orchestra
15.08 – 15.18
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Toccata e fuga in re minore BWV 565, trascrizione per orchestra di Leopold Stokowski
15.19 – 15.30
  • Jean Adam Guilain 1680 c. – 1739
    Suite «Pour le Magnificat» del primo tono
15.40 – 16.29

PHILIPPE HERREWEGHE DIRIGE IGOR STRAVINSKIJ

  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    The dove descending breaks the air – Anthem
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Threni
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Requiem Canticles
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    dalle Tre sacrae cantiones da Gesualdo: Da pacem Domine
16.30 – 17.25

SEIJI OZAWA DIRIGE GUSTAV MAHLER

  • Gustav Mahler 1860 – 1911
    Sinfonia n. 1 in re maggiore «Titano»
17.26 – 18.02

SACRA RAPPRESENTAZIONE

  • Valentino Caracciolo 1918 – 1989
    Una passione medievale – da una sacra rappresentazione romana del XVI secolo per soli, coro e orchestra
18.03 – 18.30
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    Suite per violoncello solo in re maggiore n. 6 BWV 1012
18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.40

UN SECOLO DA LEONCAVALLO
a cura di Cesare Orselli
III trasmissione: L’opera borghese (La Bohème – Zazà)

19.41 – 20.21
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Quattro scherzi
20.22 – 20.30
  • Robert Schumann 1810 – 1856
    Ich bin dein Baum, o Gaertner
20.30 – 21.48

CONCERTO DI MARIA CRISTINA KIEHR

  • Giovanni-Battista Agneletti attivo 1656 – 1673
    Gloria
  • Luigi Rossi 1597 c – 1653
    Pianto della Maddalena: «Pender non prima vide sopra vil tronco»
  • Girolamo Frescobaldi 1583 – 1643
    Dove sparir – Toccata per l’arpa – Canzon – A piè della gran Croce (Maddalena alla Croce)
  • Michelangelo Rossi 1601 c – 1656
    Toccata settima per clavicembalo
  • Bonifatio Gratiani 1604/05 – 1664
    Dominus illuminatio mea – mottetto
  • Domenico Mazzocchi 1592 – 1665
    Dunque ove tu Signor
  • Domenico Mazzocchi 1592 – 1665
    Lagrime amare (La Maddalena ricorre alle lacrime)
  • Giovanni Giacomo Kapsberger 1580 c – 1651
    Toccata per liuto 
  • Domenico Mazzocchi 1592 – 1665
    Homai le luci erranti – sonetto
  • Ercole Bernabei 1622 – 1687
    Heu me miseram et infelicem
  • Benedetto Ferrari 1597 – 1681
    Queste pungenti spine – Cantata spirituale in quattro parte
21.49 – 22.44

CONCERTO DIRETTO DA VICTOR DE SABATA

  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
    da Sogno di una notte di mezza estate: Notturno, Scherzo
  • Richard Wagner 1813-1883
    da Parsifal: Incantesimo del Venerdì Santo
  • Igor Stravinskij 1882 – 1971
    Feu d’artifice, op. 4
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Ma Mère l’Oye, cinque pezzi per bambini: Pollicino – Le conversazioni della Bella e della Bestia – Laideronnette, imperatrice delle pagode
  • Giuseppe Verdi 1813 – 1901
    da I vespri siciliani: Sinfonia
22.45 – 23.24
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Trio per violino, viola e violoncello in mi bemolle maggiore, op. 3
23.25 – 23.37
  • Dimitris Mitropoulos 1896 – 1960
    Klavierstück
  • Nikos Skalkottas 1904 – 1949
    Danza folcloristica greca
  • Nikos Skalkottas 1904 – 1949
    Fantastichera nello stile antico
  • Nikos Skalkottas 1904 – 1949
    Fantasticheria nello stile moderno
23.38 – 24

BUONANOTTE

  • Louis-Nicolas Clérambault 1676 – 1749
    Suite du deuxième ton – alternata con il Benedictus 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy