News

Palinsesto del 24 novembre

6 – 6.24

MUSICA ANTICA

  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704 attr.
    Sinfonia per due violini in sol maggiore
  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704 attr.
    Sinfonia per due violini in re maggiore
  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704 attr.
    Sinfonia per due violini in do maggiore
  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704 attr.
    Sinfonia per violino in re maggiore
  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704
    Sinfonia per violino e spinetta in re maggiore
  • Francesco Spagnoli Rusca 1634 c. – 1704
    Toccata per due violini e spinetta in sol maggiore
6.25 – 7.24

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Le Tombeau de Couperin: Rigaudon
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Pavane pour une infante défunte
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    da Miroirs: Alborada del gracioso
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    La fille aux cheveux de lin
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Rêverie
  • Emmanuel Chabrier 1841 – 1894
    da Pièces pittoresques: Scherzo-valse
  • Erik Satie 1865 – 1925
    Gymnopédie n. 1, n. 2, n. 3
  • Gabriel Fauré 1845 – 1924
    Nocturne n. 6 in re bemolle maggiore, op. 63
  • Gabriel Fauré 1845 – 1924
    Impromptu n. 3 in la bemolle maggiore, op. 34
  • Francis Poulenc 1899 – 1963
    Toccata
7.25 – 7.39
  • George Gershwin 1898 – 1937
    Clap Yo’ Hands – Moonlight Serenade – Prelude n. 2
7.40 – 8.51

CIAJKOVSKIANA

  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Souvenir d’un lieu cher, op. 42: n. 1 Méditation, n. 2 Scherzo, n. 3 Melodia
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Capriccio Italiano, op. 45
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Sérénade Mélancolique in si minore, op. 26
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Variazioni sopra un tema rococò per violoncello e orchestra, op. 33
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Valse-Scherzo per violino e orchestra
8.52 – 9
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Le nozze di Figaro, ouverture
9 – 10.25

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Nacque il 24 novembre 1868 a Texarcana il compositore statunitense Scott Joplin. Già a 14 anni si guadagnava da vivere suonando nei locali notturni nel sud degli Stati Uniti. Completati gli studi musicali iniziò a pubblicare pagine da salotto. Con ‘Maple Leaf Rag’ conobbe un successo clamoroso che gli diede fama e agiatezza. Scrisse l’opera ‘Treemonisha’, favola allegorica sulla liberazione dei neri che fu ritenuta troppo scottante per essere allestita e fu il cruccio dei suoi ultimi anni. Allestita nel 1972 per merito del musicologo e direttore d’orchestra Gunther Schuller è oggi riconosciuta un capolavoro del teatro musicale americano. Morì nel 1917.

  • Scott Joplin 1868 – 1917
    Treemonisha, sintesi dall’opera

Il 24 novembre 1927 nacque a Las Palmas di Gran Canaria il tenore spagnolo di origine austriaca Alfredo Kraus. Tenore lirico leggero dalla tecnica portentosa, dalla raffinata tecnica vocale e dalla grande eleganza di fraseggio, è stato uno dei cantanti lirici più apprezzati del Novecento. Ha vestito in modo magistrale i panni di Werther, di cui è stato il maggiore interprete del dopoguerra, di Edgardo nella Lucia di Lammermoor, Alfredo Germont ne La traviata, Tonio ne La figlia del reggimento, Arturo ne I puritani e il Duca di Mantova nel Rigoletto. Si è spento a Madrid il 10 settembre 1999.

  • Gaetano Donizetti 1797 – 1848
    da L’elisir d’amore: «Una furtiva lagrima»
  • Ferdinand von Flotow 1812 – 1883
    da Marta: «M’apparì tutto amor»
  • Francesco Cilea 1866 – 1950
    da L’arlesiana: «È la solita storia del pastore»
  • Jules Massenet 1842 – 1912
    da Manon: «Ah, fuyez douce image»
  • Charles Gounod 1818 -1893
    da Faust: «Salut, demeure chaste et pure»
  • Charles Gounod 1818 -1893
    da Roméo et Juliette: «Ah, lève toi soleil»
  • Jules Massenet 1842 – 1912
    da Werther: «Pourquoi me reveiller»

All’alba del 24 novembre 1956 morì, in una sciagura aerea all’aeroporto parigino di Orly, il direttore d’orchestra Guido Cantelli. Aveva 36 anni ed era nel pieno della sua velocissima ascesa nell’Olimpo dei direttori. Artista sensibile e raffinato, eletto da Toscanini a suo erede spirituale, fu esempio mirabile di serietà professionale e di un impegno artistico costantemente rivolto ad una inappagabile perfezione stilistica. Aveva un repertorio vasto e di ogni composizione, diretta sempre a memoria, eseguiva un’analisi rigorosissima, annotando a margine di ogni partitura le frasi salienti e precisandone anche caratteristiche ritmiche e aspetti interpretativi.

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia n. 29 in la maggiore K. 201
10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.11

DUE CANTATE DI BACH PER LA XXIII DOMENICA DOPO LA TRINITÀ

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Cantata BWV 163: Nur jedem das Seine – cantata per la ventitreesima domenica dopo la Trinità
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Cantata BWV 52: Falsche Welt, dir trau’ ich nicht – cantata per la ventitreesima domenica della Trinità
11.12 – 11.27

SAMUIL FEINBERG SUONA BACH

  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    dalla Suite francese n. 2 in la minore BWV 807: Bourrée I e II
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    Preludio corale in do minore «Wer Nur Den Lieben Gott Läßt Walten» BWV 647
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    Preludio corale in si bemolle maggiore «Ach Bleib’ Bei Uns, Herr Jesu Christ» BWV 649
  • Johann Sebastian Bach 1685 -1750
    Preludio corale in la maggiore «Allein Gott in Der Höh’ Sei Ehr» BWV 662
11.28 – 11.58
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sonata per violino e pianoforte n. 24 in do maggiore, K 296
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sonata per violino e pianoforte n. 28 in mi minore, K 304
11.59 – 12.06
  • Nils Frahm 1982
    Ambre
  • Nils Frahm 1982
    In the Sky and on the Ground
12.07 – 12.16
  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Le Rouet d’Omphale, Poema sinfonico op. 31
12.17 – 12.30
  • Jeremy Lubbock
    He is my Man
  • Jeremy Lubbock
    Once Again
12.40 – 13.50

CONCERTO DIRETTO DA FERENC FRICSAY

  • Béla Bartók 1881 – 1945
    Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra
  • Piotr Ilijc Ciajkovskij 1840 – 1893
    Sinfonia n. 5 in mi minore, op. 64
13.51 – 14.23
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Sinfonia concertante per violino viola e orchestra in mi bemolle maggiore K 364
14.24 – 15.21

OMAGGIO A GEORGE GERSHWIN

  • George Gershwin 1898 – 1937
    Rapsodia in blue
  • George Gershwin 1898 – 1937
    Medley da «Porgy and Bess», (trascrizione per pianoforte e orchestra di Greg McRitchie)
  • George Gershwin 1898 – 1937
    Un americano a Parigi
  • George Gershwin 1898 – 1937
    Variazioni su «I got Rhythm»
15.22 – 15.30
  • Francesco Geminiani 1687-1762
    Antiochus, Ouverture
15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 – 17.16

MUSICA DA CAMERA

  • Piotr Ilijč Čajkovskij 1840 – 1893
    Trio per pianoforte, violino e violoncello in la minore, op. 50
  • Sergei Ivanovich Taneyev 1856 – 1915
    Trio per pianoforte, violino e violoncello in re maggiore, op. 22
17.17 – 17.43

MUSICA FRANCESE

  • Erik Satie 1866 – 1925
    Gymnopédie n. 1 (orchestrazione di Claude Debussy).
  • Jean Francaix 1912 – 1997
    L’horloge de flore
  • Erik Satie 1866 – 1925
    Gymnopédie n. 2 (orchestrazione di Claude Debussy).
17.44 – 18.04
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Rapsodia ungherese n. 8 in fa diesis minore «Capriccio»
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Rapsodia ungherese n. 10 in mi maggiore «Preludio»
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Rapsodia ungherese n. 11 in la minore
18.05 – 18.20
  • Arnold Schoenberg 1874 – 1951
    Chamber Symphony n. 1 per 15 strumenti, op. 9
18.21 – 18.30
  • John Dowland 1562 – 1626
    Semper Dowland semper dolens
18.40 – 19.57

CARL SCHURICHT DIRIGE BRAHMS

  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Sinfonia n. 2 in re maggiore, op. 73
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Concerto per violino e orchestra in re maggiore, op. 77
19.58 – 20.07
  • Nino Rota 1911 – 1979
    Cinque pezzi facili per flauto e pianoforte
20.08 – 20.30
  • Franz Joseph Haydn 1732 – 1809
    Concerto n. 11 in re maggiore per pianoforte e orchestra, Hob. XVIII:11
20.30 – 21.43

I CONCERTI DEL BOLOGNA FESTIVAL 2019 – XXXVIII EDIZIONE
IL NUOVO L’ANTICO: Apologia del quartetto I
Registrazione dal vivo del concerto tenuto a Bologna all’Oratorio San Filippo Neri il 18 settembre 2019
QUARTETTO NOÛS

  • Paul Hindemith 1895 – 1963
    Quarto quartetto op. 32
  • Anton Webern 1883 – 1945
    Sei bagatelle op. 9
  • György Kurtág 1926
    Dodici Microludi op. 13
  • Alban Berg 1885 – 1935
    Suite lirica per quartetto d’archi
21.44 – 22.06
  • César Franck 1822 – 1890
    Preludio, corale e fuga, op. 21
  • Aleksandr Skrjabin 1872 – 1915
    Poème in fa diesis maggiore, op. 32 n. 1
22.07 – 22.35

ENRICO ONOFRI ESEGUE ARCANGELO CORELLI

  • Arcangelo Corelli 1653 – 1713
    Sonata IV per violino in fa maggiore, op. 5 n. 4
  • Arcangelo Corelli 1653 – 1713
    Sonata II per violino in si bemolle maggiore, op. 5 n. 2
  • Arcangelo Corelli 1653 – 1713
    Sonata XI per violino in mi maggiore, op. 5 n. 11
22.36 – 23.04

PER CORO

  • Luciano Migliavacca 1919 – 2013
    Alienigenae non transibunt
  • Canto ambrosiano
    Asperges me, Domine
  • Luciano Migliavacca 1919 – 2013
    Ave verum corpus  – Victimae paschali laudes
  • Carlo Monza 1735 – 1801
    Magnificat
  • Claudio Burgio 1969
    Rorate caeli – Attende Domine
  • Agostino Quaglia 1744 – 1823
    Erit hic vobis dies
23.05 – 23.24
  • François-Bernard Mâche 1935
    Aera – per sei percussioni
23.25 – 24

PER VIOLINO E ORCHESTRA

  • Lennox Berkeley 1903 – 1989
    Concerto per violino, op. 59
  • Malcolm Williamson 1931 – 2003
    Concerto per violino

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy