News

Palinsesto del 27 novembre

6 – 6.21

NEL COR PIÙ NON MI SENTO

  • Giovanni Paisiello 1740-1816
    Da La molinara: «Nel cor più non mi sento»
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sei Variazioni in sol maggiore sul duetto «Nel cor più non mi sento» dall’opera «La molinara» di Giovanni Paisiello
  • Nicolò Paganini 1782-1840
    Variazioni su «Nel cor più non mi sento», da «La molinara» di Paisiello
6.22-6.32
  • Richard Strauss 1864-1949
    Serenata in mi bemolle maggiore per 13 strumenti a fiato op. 7
6.33-7.39

LE SINFONIE DI MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sinfonia in do maggiore K. 162
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sinfonia in re maggiore K. 181
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sinfonia in si bemolle maggiore K. 182
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sinfonia in sol minore K. 183
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sinfonia n. 26 in mi bemolle maggiore K. 184
7.40-8.20
  • Igor Stravinskij 1882-1971
    Pulcinella, balletto in un atto per piccola orchestra con tre voci soliste su temi di Giovanni Battista Pergolesi
8.20-8.59
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sinfonia n. 2 in re maggiore op. 36, trascrizione per violino, violoncello e pianoforte dell’autore
9.00-10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 27 novembre 1867 nasceva a Parigi il compositore e musicologo Charles Koechlin. Allievo di Massenet e Fauré, fondò insieme a Ravel e Florent Schmitt la Societé Musicale Indépendante. Insegnò composizione a Parigi ed ebbe fra i suoi allievi Francis Poulenc.
Tra le sue opere più importanti si ricordano Il libro della jungla, ispirato a Kipling e la Sinfonia d’inni. Fu un sottile maestro del contrappunto, che seppe coniugare alla maggior libertà in campo armonico, in un linguaggio schiettamente innovativo e novecentesco, che sfiorò l’atonalità. Fu autore di importanti trattati teorici d’orchestrazione, d’armonia e di contrappunto. Si spense nel 1950.

  • Charles Koechlin 1867-1950
    Tre poemi op. 18 da «Il libro della giungla» di Rudyard Kipling, per voci soliste, coro e orchestra
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    da Les heures persanes op. 65: Arabesques 

Compie oggi quarant’anni la violinista statunitense Hilary Hahn, acclamata virtuosa e vincitrice di tre Premi Grammy. Nata a Lexington, ha iniziato a suonare un mese prima di compiere quattro anni col Programma Suzuki a Baltimora. A 10 anni è stata allieva di Jascha Brodsky al Curtis Institute of Music di Filadelfia.
Nel 1991 ha debuttato con l’Orchestra Sinfonica di Baltimora per poi essere invitata dalle orchestre di Filadelfia, Cleveland, Pittsburgh e New York. Del 1995 è il debutto internazionale, con il Concerto di Beethoven suonato in Germania con Maazel. Ama molto la musica da camera e non disdegna le contaminazioni con altri generi, dal rock alla musica etnica.

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Concerto per violino, archi e continuo in la minore BWV 1041
  • Igor Stravinsky 1882-1971
    Concerto per violino e orchestra in re maggiore 

Il 27 novembre 1926 fu eseguito per la prima volta a Colonia «Il mandarino meraviglioso», pantomima di Béla Bartók basata su una storia di Melchior Lengyel. Il lavoro causò uno scandalo e fu vietato per motivi morali. La storia narra di un covo di delinquenti, ove tre furfanti costringono una ragazza bella e giovane ad adescare dei passanti per poi derubarli dei loro averi. Uno di essi è un mandarino cinese, spinto alla bramosia massima. Ma i briganti non riescono a sopraffarlo. La ragazza allora appaga il suo desiderio ed egli cade a terra senza vita.
Oggi la pantomima è spesso eseguita come suite da concerto che conserva circa i due terzi della musica del balletto originale.

  • Béla Bartók 1881-1945
    Il mandarino meraviglioso op. 82, pantomima in un atto su libretto di Menyhért Lengyel
10.30-10.40

notiziario culturale

10.40-11.17

ANTOLOGIA SINFONICA

  • Hector Berlioz 1803-1869
    Tre pezzi da la Damnation de Faust op. 24
  • Hugo Alfvén 1872 – 1960
    da Bergakungen «Il re della montagna», Suite op. 37
  • Aram Kachaturjan 1903-1978
    Gayaneh, Suite dal Balletto
11.18-11.39
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Partite diverse sopra «Sei gegrüsset, Jesu gütig» BWV 768
11.40-12.14
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Concerto n. 2 in do minore op. 18 per pianoforte e orchestra
12.15-12.30
  • Vincenzo Bellini 1801 – 1835
    Da Bianca e Fernando: «Tutti siam? Sì tutti uniti – Eccomi alfin, guerrieri – All’udir del padre afflitto – Degna suora di Fernando – Odo il tuo pianto, o padre»
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.05
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Quartetto in si bemolle maggiore op. 50 n. 1
13.06-13.32
  • Felix Mendelssohn Bartholdy 1809-1847
    Sinfonia n. 4 in la maggiore op. 90 «Italiana» 
13.33-14.16
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Egmont, musiche di scena op. 84 per la tragedia di Johann Wolfgang Goethe
14.17-15.18

RITRATTO D’AUTORE: JOSEPH MARTIN KRAUS

  • Joseph Martin Kraus 1756-1792
    Balletto da Solimano II, o i tre Sultani
  • Joseph Martin Kraus 1756-1792
    Concerto in do maggiore per viola e orchestra VB 153b 
  • Joseph Martin Kraus 1756-1792
    Requiem in re minore per soli, coro, due corni, archi e basso continuo
15.19-15.30
  • Johann Strauss jr. 1825-1899
    Storielle del bosco viennese, Walzer op. 325
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.40

PAGINE IN ONDA
Programma di novità letterarie ed incontri con gli autori
a cura di Gabriele Ametrano

16.40-17.09

MUSICA BRITANNICA

  • Edward McGuire 1948- vivente
    Calgacus, Poema sinfonico
  • David Sawer 1961- vivente
    Songs of Love and War, per coro, arpe e percussioni
17.10-17.36
  • Johannes Brahms 1833- 1897
    Quintetto per archi in fa maggiore op. 88
17.37-18.25

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sonata in la maggiore K. 331
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sei Danze tedesche K. 509
  • Claude Debussy 1862 – 1918
    Pour le piano
18.26-18.30
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Air dalla Suite n. 3 BWV 1068, arrangiamento per violoncello e pianoforte di Alexander Siloti
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.40

VLADIMIR HOROWITZ ED IL SUO TEMPO
Incontri, amicizie e affinità musicali
a cura di Claudio Martini
IV trasmissione: Scriabin, o dell’affinità elettiva

19.41-20.21
  • Luigi Boccherini 1743-1805
    Quartetto in la maggiore op. 39 n. 1 G.. 213
  • Luigi Boccherini 1743-1805
    Quartetto in fa maggiore op. 64 n. 1 G. 248
20.22-20.30
  • Irving Berlin 1888-1989
    Da Annie get your gun: «Anything you can do I can do better»
20.30-20.56
  • Agostino Steffani 1654-1728
    Stabat Mater, per soli, coro, archi e basso continuo
20.57-21.50

LE PARTITE DI BACH

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Partita n. 2 in re minore per violino solo BWV 1004
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Partita n. 5 in sol maggiore BWV 829
21.50-22.09
  • Benjamin Britten 1913-1976
    The Red Cockatoo and other Songs
22.10-22.42
  • Robert Schumann 1810-1856
    Concerto per pianoforte e orchestra in la minore op. 54
22.43-23.31
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Sinfonia n. 1 in do minore «Le campane di Zlonice»
23.32-24.00
  • Bedřich Smetana 1824-1884
    Quartetto n. 1 in mi minore «Dalla mia vita» 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy