News

Palinsesto del 29 marzo

6.00-6.46

POLIFONIA INGLESE

  • John Taverner 1490 – 1545
    Missa Corona Spinea
  • John Taverner 1490 – 1545
    In pace, Mottetto
6.47-7.02
  • Louis Spohr 1784-1859
    Duetto concertante per due violini in re maggiore op. 67 n. 2
7.03-7.39

LISZT SPIRITUALE

  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Undici Corali S. 506a
  • Franz Liszt 1811-1886
    Due trascrizioni da Rossini S. 553
  • Franz Liszt 1811-1886
    Ave Maria, dal Metodo per pianoforte di Lebert-Stark 1862
7.40-8.06

MUSICA PER ORGANO

  • Domenico Zipoli 1688-1726
    Al postcommunio in fa maggiore
  • Domenico Zipoli 1688-1726
    All’elevazione in do maggiore
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Preludio e fuga in do maggiore BWV 547
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Alle Menschen müssen sterben, Preludio corale BWV 643, dall’Orgelbüchlein
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    An Wasserflüssen Babylon, Preludio corale BWV 653
8.07-8.20
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Divertimento in re maggiore K. 136
8.21-8.59
  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Dixit Dominus, Salmo HWV 232
9.00-10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 29 marzo 1697 moriva a Husum, nello Schleswig-Holstein, il compositore, organista e violinista Nicolaus Bruhns. Era nato a Schwabstedt trentadue anni prima. Apprese i primi rudimenti di musica dal padre e imparò a suonare violino e viola da gamba a Lubecca, da uno zio. Studiò inoltre organo e composizione con Dietrich Buxtehude, che lo considerava il suo allievo prediletto. Fu organista della Stadtkirche di Husum.
Morì prematuramente, lasciando dodici cantate, quattro preludi e fughe per organo e una fantasia sul corale «Nun komm der Heiden Heiland». Carl Philip Emanuel Bach svelò che egli era uno dei compositori maggiormente amati da suo padre, Johann Sebastian.

  • Nicolaus Bruhns 1665-1697
    De profundis clamavi
  • Nicolaus Bruhns 1665-197
    Praeludium in mi maggiore

In questo giorno del 1795 ebbe luogo al Burgtheater di Vienna la prima esecuzione del Concerto per pianoforte n. 2 di Ludwig van Beethoven. Solista fu lo stesso autore, direttore Antonio Salieri. Il concerto è in realtà cronologicamente il primo composto da Beethoven, precedendo di due anni l’op. 15. Fu composto tra il 1794 ed il 1795 per le tre serate nelle quali il musicista venticinquenne debuttò come pianista e compositore di fronte al pubblico di Vienna.
Il concerto si guadagnò un’unanime approvazione, benché Beethoven non lo considerasse tra i suoi lavori più riusciti.

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra in si bemolle maggiore op. 19 

Centodiciotto anni or sono nasceva a Oldham in Inghilterra il compositore William Walton. Formatosi a Oxford, iniziò la carriera musicale nel gruppo jazz «Savoy Band» di Londra. La sua dimestichezza con la musica d’intrattenimento fu evidente nel lavoro che lo rese celebre a soli ventun anni, «Façade», nato dall’incontro con l’estrosa e bizzarra personalità della poetessa Edith Sitwell. Attinse i più alti onori della musica britannica quando fu incaricato di scrivere la marcia per l’incoronazione del Re Giorgio VI nel 1937 e quindi il Te Deum per la successiva incoronazione di Elisabetta II nel 1953. Prese residenza a Ischia, dove morì nel marzo 1983.

  • William Walton 1902-1983
    Scapino, comedy Ouverture
  • William Walton 1902-1983
    Concerto per viola e orchestra
10.30-10.40

notiziario culturale

10.40 – 11.21
  • Gabriel Fauré 1845-1924
    Requiem op. 48
11.21-11.46
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Trio per pianoforte, clarinetto e violoncello in la minore op. 114
11.47-12.20
  • Claudio Monteverdi 1567-1643
    Messa da cappella a sei voci «In illo tempore», 1610
12.21-12.30
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Rondò in do maggiore op. 73
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.44

SINFONIE CON ORGANO

  • Camille Saint-Saëns 1835-1921
    Sinfonia n. 3 in do minore op. 78 «Organo»
  • Marcel Dupré 1886-1971
    Sinfonia in sol minore op. 25 per organo e orchestra
13.44-14.11
  • Leoš Janáček 1854-1928
    Quartetto n. 2 «Lettere intime»
14.11-14.38
  • Heitor Villa-Lobos 1887-1959
    Concerto n. 2 per pianoforte e orchestra
14.39-15.19

I TRII DI BEETHOVEN

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Trio per pianoforte, flauto e fagotto in sol maggiore WoO 37
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Trio per pianoforte violino e violoncello in mi bemolle maggiore WoO 38
15.20-15.30
  • Michael Praetorius 1571-1621
    Venite exultemus Domino
15. 30 – 15.40

notiziario culturale

15.40-16.05
  • Benjamin Britten 1913-1976
    Suite n. 1 in sol maggiore per violoncello solo op. 72
16.06-16.42
  • Alexander Glazunov 1865-1936
    Sinfonia n. 1 in mi maggiore op. 5 «Slava»
16.43-17.29
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Missa solemnis in do minore K. 139 «Waisenhausmesse»
17.29-18.09

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Sinfonie a tre voci BWV 787/801
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Quattro Klavierstücke op. 119
18.09-18.30
  • Carl Philipp Emanuel Bach 1714-1788
    Concerto per violoncello e archi in la maggiore H. 439
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.20
  • César Franck 1822-1890
    Sinfonia in re minore
19.21-19.54
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto in do minore K. 491 per pianoforte e orchestra
19.55-20.30
  • Alessandro Scarlatti 1660-1725
    Missa ad usum Capellae Pontificiae
20.30-22.35
  • Hector Berlioz 1803-1869
    La dannazione di Faust, Leggenda in quattro parti su testo di Hector Berlioz, dal Faust di Goethe tradotto da Gérard de Nerval
22.35-22.46
  • Johan Hammerth 1953-vivente
    Agnus Dei
22.47-23.10
  • Franz Liszt 1811-1886
    Tasso, lamento e trionfo
23.11-23.33

LA MUSICA DI EDISON DENISOV

  • Edison Denisov 1929-1996
    Variazioni sul tema del Corale di Bach «Es ist genug» per viola sola, flauto, oboe, celesta, due violini, viola, violoncello e contrabbasso
  • Edison Denisov 1929-1996
    Epitaffio per orchestra da camera
23.34-23.52

LE MÉLODIES DI POULENC

  • Francis Poulenc 1899 – 1963
    Due poesie di Louis Aragon: C – Fêtes galantes
  • Francis Poulenc 1899-1963
    La courte paille, ciclo di poesie di Maurice Carême
  • Francis Poulenc 1899 – 1963
    Dernier Poème, poesia di Robert Desnos
23.53-24.00
  • Gabriel Fauré 1845-1924
    Pavane op. 50 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy