News

Palinsesto del 3 maggio

6.-6.24
  • Franz Schubert 1797-1828
    Quartetto in mi maggiore D. 353 
6.24-7.52

HAENDELIANA

  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Sonata in mi minore per flauto e basso continuo op. 1 n. 1a
  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Clori, Tirsi e Fileno, Cantata per due soprani, contralto, flauto dolce, oboi, archi e basso continuo HWV 96
7.53-8.07

JANET BAKER CANTA SCHUBERT

  • Franz Schubert 1797-1828
    Liebe schwärmt D. 239 n. 6
  • Franz Schubert 1797-1828
    Delphine D. 857
  • Franz Schubert 1797-1828
    Die Männer sind méchant D. 866 n. 3 
  • Franz Schubert 1797-1828
    An Sylvia D. 891
8.08-8.59
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 61
9.00-10.29

ALMANACCO
A cura di Claudio Martini

Nasceva in questo giorno del 1912 a Princeton l’organista statunitense Virgil Fox. Negli anni ‘70 divenne famosissimo eseguendo i famosi concerti «Heavy Organ», con i quali girava per tutto il paese con un enorme organo a 4 tastiere progettato su misura. In questi concerti presentava solo opere di Bach e usava un grande show di luci che coordinava elementi musicali e visivi.
Il suo approccio non convenzionale gli attirò qualche critica dai puristi tradizionali ma gli conquistò una grandissima popolarità, paragonabile a quella che ebbero in quel tempo musicisti come Glenn Gould e Leonard Bernstein.

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Nun danket alle Gott, trascrizione per organo dalla omonima Cantata BWV 79
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Fantasia e fuga in sol minore BWV 542 «La Grande», dal Concerto «Heavy Organ» alla Carnegie Hall del 20 dicembre 1972
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Preludio e Fuga in mi minore BWV 548, dal Concerto «Heavy Organ» alla Carnegie Hall del 20 dicembre 1973

Il 3 maggio 1916 nasceva a Saint-Flavien il tenore canadese Léopold Simoneau. Dopo aver studiato a Montréal e New York si sposò con il soprano Pierrette Alarie e con lei si trasferì in Francia dove la sua carriera prese realmente il volo. Debuttò nel 1949 all’Opéra-Comique nella «Mireille» di Gounod e all’Opéra Garnier nel «Flauto magico» di Mozart. Cantò poi ad Aix-en-Provence, a Glyndebourne, a Salisburgo, alla Scala, alla Staatsoper di Vienna. Si esibiva spesso assieme alla moglie, soprano lirico di coloratura che aveva il suo stesso repertorio.
La sua ultima apparizione fu nel «Messiah» di Haendel a Montréal, nel 1970.

  • Christoph Willibad Gluck 1714-1787
    Da Orphée et Eurydice: «Quel nouveau ciel pare ces lieux»
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Da Idomeneo, re di Creta: «Qual mi conturba i sensi… Fuor del mar»
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Traviata: «Parigi, o cara»
  • Léo Delibes 1836-1891
    Da Lakmé: «Lakmé! C’est toi!… Dans la fôret près de nous»
  • Henri Duparc 1848-1933
    Le manoir de Rosamonde, su testo di Robert de Bonnières 

Il 3 maggio 1917 fu eseguita per la prima volta a New York «Schelomo, rapsodia ebraica per violoncello e orchesta» di Ernst Bloch. L’opera deve il suo titolo al personaggio del mitico re Salomone (in ebraico Schelomo), ritenuto l’autore dell’Ecclesiaste, uno dei libri biblici in cui la visione dell’uomo è profondamente angosciosa e pessimistica. L’autore fu segnato profondamente dallo scoppio della prima guerra mondiale, con le sue distruzioni, la miseria, i lutti. Bloch spiegò che «si può immaginare che il violoncello solo sia l’incarnazione del re Salomone, e che l’orchestra simboleggi il suo universo intimo e la sua esperienza di vita».

  • Ernest Bloch 1880-1959
    Schelomo, rapsodia ebraica per violoncello e orchestra
10.30 – 10.40

notiziario culturale

10.40-11.40

LUCE DI TAGLIO
Rubrica di attualità teatrali
a cura di Rodolfo Sacchettini

11.41-12.01
  • Franz Schubert 1797-1828
    Sonata in la minore op. 164 D. 537
12.02-12.30
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Trio per corno, violino e pianoforte in mi bemolle maggiore op. 40
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-12.59
  • Edvard Grieg 1843 – 1907
    Antico canto popolare norvegese con variazioni op. 51
12.59-13.38
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Concerto in sol minore per pianoforte e orchestra op. 33
13.39-14.00

LE OUVERTURES DI BERLIOZ

  • Hector Berlioz 1803-1869
    Il carnevale romano, Ouverture op. 9
  • Hector Berlioz 1803-1869
    Waverley, Ouverture op. 1, da Walter Scott
14.01-14.25
  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Agrippina condotta a morire HWV 110, cantata per soprano e orchestra
14.25-14.42

LE VARIAZIONI DI MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Otto variazioni in sol maggiore K. 24 sull’inno olandese «Laat ons juichen, Batavieren!» di Christian Ernst Graaf
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sei Variazioni su un Allegretto K. 54 (547b)
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Dodici variazioni in mi bemolle maggiore K. 353 sulla canzone francese «La belle Françoise»
14.43-15.30
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Concerto n. 1 in re minore per pianoforte e orchestra op. 15
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.37
  • Igor Stravinskij 1882– 1971
    Perséphone, Mélodrame in tre parti, per voce recitante su testo di André Gide, per voce recitante, tenore, coro e orchestra (1934)
16.37-16.57
  • Johann Sebastian Bach 1685 – 1750
    Weichet nur, betrübte Schatten, Cantata profana BWV 202
16.58-18.03

QUARTETTI

  • Luigi Boccherini 1743-1805
    Quartetto in do maggiore op. 33 n. 2 G. 208
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Quartetto in sol maggiore op. 18 n. 2
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Quartetto in fa maggiore op. 96 «Americano»
18.04-18.30
  • Sergej Rachmaninov 1873-1945
    Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 36
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.10

TRAME CULTURALI
notizie dal Palazzo della Musica
a cura di Andrea Nanni e Sara Parigi 
in collaborazione con Camerata Strumentale “Città di Prato” e Scuola comunale di musica «Giuseppe Verdi»

19.11-19.44
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Concerto n. 2 in fa minore per pianoforte e orchestra op. 21
19.45-20.04
  • Ernest Chausson 1855-1899
    Poème per violino e orchestra op. 25
20.05-20.30
  • Ferruccio Busoni 1866 – 1924
    Grosse Fuge, Fantasia contrappuntistica sull’ultima opera incompiuta di Johann Sebastian Bach
20.30-21.15

LA MUSICA DI GYÖRGY LIGETI

  • György Ligeti 1923-2006
    Sei Bagatelle per quintetto di fiati
  • György Ligeti 1923-2006
    Aventures
  • György Ligeti 1923-2006
    Nouvelles Aventures
  • György Ligeti 1923-2006
    Lux Aeterna, per coro misto a sedici voci a cappella
21.16-21.40
  • Benjamin Britten 1913-1976
    Suite n. 3 per violoncello solo op. 87
21.41-23.02
  • Gustav Mahler 1860-1911
    Sinfonia n. 2 «Resurrezione»
23.03-23.18
  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Sonata in mi bemolle maggiore op. 81a, «Les adieux»
23.19-24.00
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Concerto per violino e orchestra in re maggiore op. 77 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy