News

Palinsesto del 7 marzo

  • 6-6.10
  • Girolamo Crescentini 1762 – 1846
    La gelosia, Cantata 

    6.11-6.53
    ARTURO TOSCANINI DIRIGE CAPOLAVORI
    DEL NOVECENTO SINFONICO

  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Sinfonia n. 1 in re maggiore op. 25 «Classica 
  • Dimitri Šostakovič 1906-1975
    Sinfonia n. 1 in fa minore op. 10 

    6.54-7.37
    ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Tre Valzer op. 34 
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Fantasia in fa minore op. 49 
  • Franz Liszt 1811–1886
    Ernani, Parafrasi da concerto
  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Dieci Visions fugitives op. 22 (9’08”). Sviatoslav Richter, pianoforte. Cd Memoria
    §7.38-8.06
    Wolfgang Amadeus Mozart 1756- 1791
    Concerto per clarinetto e orchestra in la maggiore K. 622 (27’38”). Martin Fröst, clarinetto – Amsterdam Sinfonietta, direttore Peter Oundijan. Cd Bis SACD
    §8.07-8.17
    Ernest Chausson 1855-1899
    Cinque Mélodies (9’33”). Jessye Norman, soprano – Michel Dalberto, pianoforte. Cd ERATO
    §8.18-8.48
    KARAJAN DIRIGE BEETHOVEN
    Ludwig van Beethoven 1770-1827
    La vittoria di Wellington, op. 91 (14’09”). Berliner Philharmoniker, direttore Herbert von Karajan. Cd DGG
    Ludwig van Beethoven 1770- 1827
    Leonora n. 2, Ouverture op. 72 (14’46”). Berliner Philharmoniker, Herbert von Karajan. Cd DGG
    §8.49-8.59
    Giovanni Battista Martini 1706-1784
    Trio a due violini e basso (6’10”). Accademia degli Astrusi, direttore Federico Ferri. Cd Classic Voice Antiqua
    §9.00-10.29
    ALMANACCO
    A cura di Claudio Martini
    Nasceva a Brome, nel Suffolk, il 7 marzo 1574 John Wilbye, noto compositore inglese di madrigali. Figlio di un conciatore, pubblicò nel 1598 e nel 1608 due libri di madrigali che raccolgono un totale di 64 pezzi. Nel 1600 venne scelto per correggere le bozze del ‘Second Booke of Songs’ di John Dowland. Egli resta ancor oggi, probabilmente, il più famoso dei madrigalisti inglesi. Il suo stile è caratterizzato da una scrittura delicata per la voce e da un’acuta sensibilità per il testo.
    Uno dei suoi pezzi figura nella collezione di madrigali ‘The Triumphs of Oriana’ pubblicata a Londra nel 1601.
    John Wilbye 1574-1638
    Selezione da First Set of Madrigals, del 1598 (28’48”). The Consort of Musicke, direttore Anthony Rooley. Cd Decca
    John Wilbye 1574-1638
    The lady Oriana (2’17”). The King’s Singers. Cd Signum

Il 7 marzo 1917 veniva messo sul mercato statunitense quello che viene considerato per convenzione il primo disco di musica jazz, inciso dalla Original Dixieland Jazz Band, gruppo di musicisti bianchi di New Orleans guidato dal cornettista di origini italiane Nick La Rocca.
Il disco, contenente due brani, ‘Livery stable blues’ e ‘Dixieland Jass Band One-step’, era stato inciso il 26 febbraio per l’etichetta Victor e, appena pubblicato, divenne immediatamente popolare, tanto da vendere milioni di copie. Il jazz divenne così una musica molto popolare e si allargò la domanda di piccole formazioni jazz, soprattutto a Chicago e New York.
Original Dixieland Jazz Band
Livery stable blues (3’10”). Original Dixieland Jazz Band. Lp RCA
Original Dixieland Jazz Band
Dixieland Jass Band One Step (2’36”). Original Dixieland Jazz Band. Lp RCA

Compie oggi 72 anni il clavicembalista e direttore scozzese Nicholas Kraemer, nato ad Edimburgo il 7 marzo 1945. Ha iniziato la carriera come clavicembalista, formando parte del basso continuo, per poi passare a dirigere dal clavicembalo, come nel caso dell’English Chamber Orchestra. Il suo repertorio, basato sulla musica barocca, si è progressivamente allargato alle composizioni del XIX e XX secolo.
È stato direttore artistico della Irish Chamber Orchestra e della London Bach Orchestra ed ha fondato e diretto i Raglan Baroque Players. Attualmente è impegnato con la Manchester Camerata, con Music of the Baroque di Chicago e con il Musikkollegium Winterthur.
Pietro Antonio Locatelli 1695-1764
Concerto grosso op. 1 n. 10 in do maggiore (8’56”). The Raglan Baroque Players, direttore Nicholas Kraemer. Cd Hyperion
Giovanni Battista Pergolesi 1710-1836
Sinfonia in fa maggiore (6’39”). The Raglan Baroque Players, direttore Nicholas Kraemer. Cd Hyperion
Antonio Vivaldi 1678-1741
Concerto per violino op. 8 n. 7 in re minore R. 242 (7’29”). Elizabeth Wallfisch, violino – The Raglan Baroque Players, direttore Nicholas Kraemer. Cd Virgin Veritas
Francesco Durante 1684-1755
Concerto n. 5 per orchestra d’archi (5’51”). The Raglan Baroque Players, direttore Nicholas Kraemer. Cd Hyperion
Thomas Augustine Arne 1710-1778
da Alfred, opera in tre atti: Overture & «Rule Britannia» (12’17”). Orchestra of the Age of Enlightment, direttore Nicholas Kraemer. Cd BBC Music
§10.30-10.40 notiziario culturale
§10.40-11.48
QUARTETTI
Ludwig van Beethoven 1770-1827
Quartetto in si bemolle maggiore op. 130 (43’09”). Quartetto Italiano. Cd Philips
Felix Mendelssohn Bartholdy 1809 – 1847
Quartetto per archi in fa minore, op. 80 (24′). Quartetto Emerson. Cd DGG
§11.49-12.30
Franz Schubert 1797-1828
Trio n. 1 in si bemolle maggiore op. 99 D. 898 (40’08”). Trio Florestan. Cd Hyperion
§12.30-12.40 spazio informativo
§12.40-13.36
CANTATE PROFANE
Georg Friedrich Haendel 1685 – 1759
Un’alma innamorata, Cantata per soprano, archi e basso continuo (16’46”). Emanuela Galli, soprano – La Risonanza, direttore Fabio Bonizzoni. Cd Glossa
Johann Sebastian Bach 1685-1750
«Zerreisset, zersprenget, zertrümmert die Gruft», Eolo placato, Cantata profana BWV 205 (38’18”). Efrat ben-Nun, soprano – Katharina Kammerloher, contralto – Christoph Prégardien, tenore, Klaus Häger basso. RIAS Kammerchor – Akademie für alte Kunst di Berlino, direttore René Jacobs. Cd Harmonia Mundi
§13.37-14.06
Serge Nigg 1924-2008
Concerto per violino e orchestra n. 1 (28’39”). Christian Ferras, violino – Orchestra Filarmonica dell’ORTF, direttore Charles Bruck. Cd DGG
§14.07-14.57
LEGGENDE DEL PIANOFORTE: ALFRED CORTOT
Robert Schumann 1810-1856
Scene infantili op. 15 (17’35”). Alfred Cortot, pianoforte – Registrazione storica del 1935. Cd EMI
Frédéric Chopin 1810-1849
Ballata n. 1 in sol minore op. 23 (9’51”). Alfred Cortot, pianoforte. Cd Naxos 8111245 Diapason
César Franck 1822-1890
Preludio, aria e finale (21’07”). Alfred Cortot, pianoforte. Registrazione storica del 1932. Cd EMI
§14.58-15.30
Dimitri Šostakovič 1906-1975
Zoya, Suite op. 64a dalle musiche per il film di Lev Arnstam (31’44”). Leon Zaks e Anatolij Levin, violini – Coro e Orchestra del Teatro Bolshoi di Mosca, direttore Maxim Šostakovič . Cd Melodya
§15.30-15.40 notiziario culturale
§15.40-16.40
NOVITÀ IN COMPACT
a cura di Francesco Ermini Polacci
§16.41-17.51
ANTOLOGIA SINFONICA
Franz Joseph Haydn 1732-1809
Sinfonia n. 43 in mi bemolle maggiore «Mercurio» (21’12”). European Union Chamber Orchestra, direttore Eivind Aadland. Cd European Union Chamber Orchestra
Johannes Brahms 1833 – 1897
Otto Danze ungheresi (orchestrazioni di Johannes Brahms, Albert Parlow e Antonin Dvorak) (20’36”). Berliner Philharmoniker, direttore Herbert von Karajan. Cd DGG
Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
Serenata per archi in do maggiore op. 48 (26’36”). Boston Symphony Orchestra, direttore Charles Münch. Cd RCA
§17.52-18.30
CONCERTI DI VIVALDI
Antonio Vivaldi 1678-1741
Concerto in fa maggiore R. 569 per due oboi ,fagotto, due corni, violino, archi e continuo (13’18”) Academy of St. Martin-in-the-Fields, direttore Neville Marriner. Cd Decca
Antonio Vivaldi 1678 – 1741
Concerto grosso a 10 strumenti in re maggiore RV 562 (12’35”). Modo Antiquo, direttore Federico Maria Sardelli. Cd Tactus
Antonio Vivaldi 1678 – 1741
Concerto per Sua Altezza Reale di Sassonia in sol minore RV 576 (10’38”). Modo Antiquo, direttore Federico Maria Sardelli. Cd Tactus
§18.30-18.40 spazio informativo
§18.40-19.19
Béla Bartók 1881-1945
Concerto n. 2 per violino e orchestra Sz. 112 (38’44”). Valerij Sokolov, violino – Tonhalle Orchester di Zurigo, direttore David Zinman. Cd Virgin
§19.20-20.06
Piotr Ilijč Čajkovskij 1840-1893
Sinfonia n. 5 in mi minore op. 64 (45’02”). Wiener Philharmoniker, direttore Lorin Maazel. Cd Decca
§20.06-20.30
Claude Debussy 1862-1918
Khamma, leggenda danzata, orchestrazione di Charles Koechlin (19’40”). Orchestra della Suisse Romande, direttore Ernest Ansermet. Cd Decca.
§20.30-21.34
NOVECENTO ITALIANO
Ildebrando Pizzetti 1880 – 1968
Tre composizioni corali (16’14”):. Coro della Radio di Stoccolma, direttore Eric Ericson. Cd EMI
Gian Francesco Malipiero 1882-1973
Barlumi (11’20”). Sandro Ivo Bartoli, pianoforte. Cd ASV
Alfredo Casella 1883-1947
Concerto per archi, pianoforte, timpani e batteria op. 69 (20’23”). Angelo Pepicelli, pianoforte – Orchestra I Pomeriggi Musicali di Milano, direttore Marcello Panni. Cd Dynamic
Goffredo Petrassi 1904 – 2003
Sesto Concerto per orchestra d’archi, ottoni e percussione, Invenzione concertata (14’12”). Orchestra Sinfonica di Milano della RAI, direttore Zoltan Pesko. Cd ITALIA
§21.35-22.33
CONCERTI DI MOZART
Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
Concerto n. 5 in la maggiore K. 219 per violino e orchestra (28’09”). Jennifer Pike, violino – BBC National Orchestra of Wales, direttore Thierry Fischer. Cd BBC Music
Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
Concerto per flauto e arpa in do maggiore K. 299 (28’46”). Emily Beynon, flauto – Catherine Beynon, arpa – BBC National Orchestra of Wales, direttore Thierry Fischer. Cd BBC Music
§22.34-23.15
ESA-PEKKA SALONEN DIRIGE LUTOSŁAWSKI
Witold Lutosławski 1913 – 1994
Sinfonia n .1 (24’32”). Los Angeles Philharmonic Orchestra, direttore Esa-Pekka Salonen. Cd Sony
Witold Lutosławski 1913 – 1994
Les espaces du sommeil (15’09”). Los Angeles Philharmonic Orchestra, direttore Esa-Pekka Salonen. Cd Sony
§23.15-23.37
Frédéric Chopin 1810-1849
Sonata n. 2 in si bemolle minore op. 35 (21‘32”). Guiomar Novaes, pianoforte. Cd Diapason
§23.38-24.00
Giuseppe Verdi 1813-1901
Jérusalem, Balletto (21’26”). Orchestra della Suisse Romande, direttore Fabio Luisi.
 Cd Decca

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy