News

Palinsesto del 7 novembre

6 – 6.46

TOSCANINI DIRIGE MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Concerto per fagotto e orchestra in si bemolle maggiore K. 191
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    Divertimento per due corni e archi in si bemolle maggiore K. 287
6.47- 7.30

RECITAL DI VLADIMIR ASHKENAZY

  • Fredéric Chopin 1810 – 1849
    Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39
  • Frédéric Chopin 1810-1849
    Ballata n. 4 in fa minore op. 52
  • Franz Liszt 1811-1886
    Improvviso in fa diesis S. 191 n. 2
  • Franz Liszt 1811-1886
    Mephisto Walzer n. 1 S. 514
  • Alexander Skrjabin 1872-1915
    Sonata n. 4 in fa diesis maggiore op. 30 
7.31-7.37
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Tre Sinfonie a tre voci, trascritte per trio d’archi  
7.38-7.54
  • Benjamin Britten 1913-1976
    Quattro Interludi marini da Peter Grimes, op. 33a
7.55-8.24
  • Alexander Borodin 1833-1887
    Quartetto n. 2 in re maggiore
8.25-8.53
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Quintetto in mi bemolle maggiore per pianoforte, oboe, clarinetto, corno e fagotto op. 16
8.53-8.59
  • Charles Koechlin 1867 – 1950
    Monodie op. 213 n. 9 per sassofono contralto 
9.00-10.29

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

Il 7 novembre 1900 nasceva a San Pietroburgo il direttore russo Efrem Kurtz. Studiò con Glazunov e Tcherepnin e con Arthur Nikisch a Riga e in Germania. Nel 1921 sostituì proprio Nikisch, che si era ammalato, in un tour con Isadora Duncan. Così debuttò, dirigendo poi Anna Pavlova ed i Balletti Russi di Montecarlo. Trasferitosi negli Stati Uniti nel 1943 fu direttore a Kansas City e Houston.
Specialista della musica russa dell’Ottocento, fu apprezzato interprete anche del repertorio classico-romantico e di autori moderni come Šostakovič, Bloch e Villa-Lobos. Diresse anche musiche da film, tra i quali il Macbeth di Orson Welles. Morì a Londra nel 1995.

  • Anatole Liadov 1855-1914
    Kikimora op. 63
  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Sinfonia n. 1 in re maggiore op. 25 «Classica»
  • Dmitri Kabalevsky 1904-1987
    I commedianti, suite op. 26

In questo giorno del 1926 nasceva a Sydney il soprano Joan Sutherland. Insieme al marito, il direttore d’orchestra Richard Bonynge, dette il via negli anni Cinquanta a una riscoperta fondamentale del belcanto. Le sue eccezionali doti di soprano di coloratura le guadagnarono fama universale, con l’appellativo di «La stupenda», usato in tutto il mondo.
Importantissimo è stato il contributo alla riscoperta di tanto repertorio lirico francese, da Meyerbeer a Thomas e Massenet. Negli anni della maturità si è dedicata a ruoli verdiani ed ha cantato Turandot in studio di registrazione. Si è ritirata dalla scene nel 1990. Il 10 ottobre 2010 si è spenta a Ginevra.

  • Reinhold Glière 1875-1956
    Concerto per soprano di coloratura e orchestra op. 82: Andante – Allegro
  • Georg Friedrich Haendel 1685-1759
    Da Alcina: «Tornami a vagheggiar»
  • Gioachino Rossini 1792-1868
    Da Semiramide: «Serbami ognor sì fido»
  • Gaetano Donizetti 1797-1848
    Da La Fille du régiment: «Salut à la France».
  • Giuseppe Verdi 1813-1901
    Da Rigoletto: «Caro nome»
  • Richard Rodgers 1902-1979
    «Falling in love with love», da The Boys of Syracuse
10.30-10.40

notiziario culturale

10.40-11.30
  • Edward Elgar 1857 – 1934
    Concerto per violino e orchestra in si minore op. 61
11.31-12.18

ANTOLOGIA PIANISTICA

  • Muzio Clementi 1752-1832
    Sonata in sol minore, op. 34 n. 2
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Mazurka in mi minore op. 41 n. 2
  • Franz Liszt 1811-1886
    Studio trascendentale n. 4 in re minore «Mazeppa»
  • Franz Liszt 1811-1886
    Studio trascendentale n. 11 in re bemolle maggiore «Harmonies du soir»
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Preludio in la maggiore op. 32 n. 9
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Étude-tableau in si minore op. 39 n. 4
12.19-12.30
  • Benjamin Britten 1913-1976
    An American Ouverture op. 27
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.05

LE TOCCATE DI BACH

  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Toccata in re minore BWV 913
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Toccata in sol minore BWV 915 
13.06-13.46
  • Max Bruch 1838-1920
    Sinfonia n. 1 in mi bemolle maggiore op. 28
13.46-14.06
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Sonata in sol maggiore K. 379 per violino e pianoforte
14.07-14.36
  • Camille Saint-Saëns 1835 – 1921
    Concerto per pianoforte e orchestra n. 5 in fa maggiore op. 103 «Egiziano»
14.36-15.19

ANTOLOGIA SINFONICA

  • Felix Mendelssohn-Bartholdy 1809-1847
    La bella Melusina, Ouverture op. 32
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    L’isola dei morti, poema sinfonico op. 29
  • Paul Dukas 1865-1935
    L’apprendista stregone, scherzo da una ballata di Goethe
15.20-15.30
  • Franz Liszt 1811 – 1886
    Rapsodia ungherese n. 2 in do diesis minore S. 244 
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.40

NOVITÀ IN COMPACT
a cura di Francesco Ermini Polacci

16.41-17.58

QUARTETTI

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Quartetto in re minore K. 421
  • Bedřich Smetana 1824-1884
    Quartetto n. 1 in mi minore «Dalla mia vita»
  • Dimitri Šostakovič 1906-1975
    Quartetto per archi n. 8 in do minore op. 110
17.59-18.30
  • Camille Saint-Saëns 1835-1921
    Il carnevale degli animali, Grande fantasia zoologica per due pianoforti, flauto, clarinetto, xilofono, armonica e archi
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-19.57

LA XXXVIII STAGIONE CONCERTISTICA 2018/2019
DELL’ORCHESTRA DELLA TOSCANA
Concerto di giovedì 7 febbraio 2019 (replica)
Orchestra della Toscana
PIETRO DE MARIA pianoforte
direttore GIORDANO BELLINCAMPI

  • Anton Webern 1883 – 1945
    Langsamer Satz – versione per orchestra d’archi
  • Frédéric Chopin 1810 – 1849
    Concerto n. 2 in fa minore per pianoforte e orchestra, op. 21
  • Ludwig van Beethoven 1770 – 1827
    Sinfonia n. 4 in si bemolle maggiore, op. 60
19.58-20.30
  • Franz Schubert 1797-1828
    Sei Momenti musicali op. 94 D. 780
20.30-20.54
  • Luigi Boccherini 1743 – 1805
    Concerto in re maggiore G. 478
20.55-23.00

I CONCERTI DELLA STAGIONE CONCERTISTICA 2019 – 2020
DELLA CAMERATA STRUMENTALE «CITTÀ DI PRATO»
«Che puro ciel, che chiaro sol» – La forza della musica
in diretta dal Teatro Politeama Pratese
a cura di Sebastiano Bon
Camerata Strumentale «Città di Prato»
direttore JONATHAN WEBB
ALESSIO BAX, pianoforte

  • Jean Sibelius 1865 – 1957
    Sinfonia n. 3 in do maggiore op. 52
  • Johannes Brahms 1833 – 1897
    Concerto n. 2 in si bemolle maggiore per pianoforte e orchestra op. 83
23.01-23.19
  • Luigi Nono 1924 – 1990
    Canti di vita e d’amore, per soprano, tenore e orchestra
23.19-24.00
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Serenata in re maggiore K. 185 «Antretter» 

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy