News

Palinsesto dell’11 aprile

6.00-6.42
  • Carlo Gesualdo principe di Venosa 1560-1613
    Responsori del Sabato Santo: Sicuti ovis ad occisionem – Jerusalem, surge – Plange quasi virgo – Recessit pastor noster – O vos omnes Ecce quomodo moritur – Astiterunt reges – Aestimatus sum – Sepulto domino
6.42-7.01

MISERERE NAPOLETANI

  • Fabrizio Dentice 1530 circa -1581 Donatella Coya XVII
    Versetti del Miserere
  • Domenico Scarlatti 1685 1757
    Miserere in mi minore
7.02-7.38

AL SANTO SEPOLCRO

  • Antonio Vivaldi 1678-1741
    Sonata a quattro in mi bemolle maggiore «Al Santo Sepolcro» R. 130: Largo molto – Allegro ma poco
  • Giovanni Battista Ferrandini 1710 ca.-1791
    Il Pianto di Maria, Cantata sacra da cantarsi davanti al Santo Sepolcro, già attribuita a Georg Friedrich Haendel
  • Antonio Vivaldi 1543-1623
    Sinfonia in si minore R. 169«Al Santo Sepolcro»
7.39-7.50
  • Giovanni Felice Sances 1600-1679
    Stabat mater dolorosa
7.51-8.16
  • Franz Joseph Haydn 1732-1809
    Sinfonia n. 49 in fa minore «La Passione»: Adagio – Allegro di molto – Minuetto – Finale, presto
8.16-8.28

CLAUDIO ABBADO DIRIGE MUSORGSKIJ

  • Modest Musorgskij 1839-1881
    Kovanscina, Preludio: Alba sulla Moscova
  • Modest Musorgskij 1839-1881
    Kovanscina, Viaggio del Principe Galitzin
8.29-8.53
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Sei Pezzi per pianoforte op. 118: Intermezzo in la minore – Intermezzo in la maggiore – Ballata in sol minore – Intermezzo in fa minore – Romanza in fa maggiore – Intermezzo in mi bemolle maggiore
8.53-8.59
  • Thomas Tallis 1505-1585
    In manus tuas Domine, mottetto a cinque voci
9.00-10.30

ALMANACCO
a cura di Claudio Martini

L’undici aprile 1814 ebbe luogo al Romisch-Könige Hotel di Vienna la prima esecuzione del Trio «Arciduca» di Ludwig van Beethoven, dedicato a Rodolfo d’Asburgo, suo amico, allievo e mecenate. Il lavoro fu abbozzato nel 1810, e composto in meno di un mese nel marzo del 1811. Esso vide la luce in un momento particolare della vita del compositore: nel maggio 1814, eseguendolo, egli apparve per l’ultima volta al pubblico come pianista, impedito in seguito dalla sordità.
Generalmente considerato uno dei capolavori di questo genere, fu definito «il miracolo della musica d’assieme per piano, una di quelle creazioni complete che appaiono nell’arte di secolo in secolo».

  • Ludwig van Beethoven 1770-1827
    Trio n. 7 per pianoforte e archi in si bemolle maggiore op. 97 «Arciduca»

Centododici anni or sono nasceva a Tuckapy in Cecoslovacchia Karel Ancerl, direttore d’orchestra di origine ebraica, superstite dell’Olocausto. Fu uno dei maggiori interpreti della musica boema di Dvořák, Smetana, Janáček e Martinů, e degli autori del XX secolo come Stravinskij, Schoenberg, Prokof’ev e Bartók.
Si era formato al Conservatorio di Praga con Vaclav Talich e a Strasburgo come assistente di Hermann Scherchen.
Nel 1942 fu deportato dai nazisti al Lager di Theresienstadt e nel 1944 al campo di concentramento di Auschwitz.
Direttore Principale della Filarmonica Ceca da 1950 al 1968, emigrò dopo l’invasione di Praga a Toronto, dove si è spento nel luglio 1973.

  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Carnaval, ouverture da concerto op. 92
  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Alxander Nevskij, Cantata op. 78 dalle musiche per il film di Sergej Eisenstejn: La Russia sotto il giogo mongolo – Canzone di Alexander Nevskij – I Crociati a Pskov – Sollevati, popolo russo – La battaglia sul ghiaccio – Il campo dei morti – Alexander Neskij in Pskov.
10.30 – 10.40

notiziario culturale

10.41-11.10
  • Franz Schubert 1797-1828
    Quattro Improvvisi op. 90 D. 899: n. 1 in do minore – n. 2 in mi bemolle maggiore – n. 3 in sol bemolle maggiore – n. 4 in la bemolle maggiore
11.10-11.49
  • Giovanni Battista Pergolesi 1710-1736
    Stabat Mater, per soprano, contralto, archi e basso continuo
11.49-12.00
  • Maurice Ravel 1875 – 1937
    Introduzione e allegro (1905) per arpa, quaretto d’archi, flauto e clarinetto
12.01-12.30
  • Robert Schumann 1810-1856
    Vom Pagen und der Königstochter op. 140, Ballata di Emanuel Geibel, per soli, coro e orchestra
12.30-12.40

spazio informativo

12.40-13.15
  • Antonín Dvořák 1841-1904
    Quartetto per pianoforte e archi in re maggiore op. 23
13.16-13.44
  • Sergej Prokof’ev 1891-1953
    Sonata n. 1 in fa minore op. 80 per violino e pianoforte
13.45-14.32

I QUARTETTI PRUSSIANI DI MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Quartetto in re maggiore K. 575: Allegro – Andante – Minuetto, allegretto – Allegretto
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Quartetto in si bemolle maggiore K. 589
14.33-15.01
  • Jean Sibelius 1865-1957
    Pelléas et Mélisande, musiche di scena op. 46 per il dramma di Maeterlinck: Alla porta del castello – Mélisande – La fontana nel parco – Le tre sorelle cieche – Pastorale – Mélisande all’arcolaio – Intermezzo – Morte di Mélisande
15.02-15.30
  • Franz Schubert 1797-1828
    Sinfonia n. 8 in si minore D. 759 «Incompiuta»: Allegro moderato – Andante con moto
15.30-15.40

notiziario culturale

15.40-16.39
  • Gioachino Rossini 1792-1868
    Stabat mater, per soli, coro e orchestra
16.39-17.09
  • Johannes Brahms 1833-1897
    Sonata n. 2 in fa maggiore op. 99 per violoncello e pianoforte
17.09-17.55
  • Ralph Vaughan Williams 1872-1958
    Job, Masque per danza: Introduzione e sarabanda dei figli di Dio – Danza di trionfo di Satana – Minuetto dei figli di Giobbe e delle loro mogli – Il sogno di Giobbe – Danza dei tre messaggeri – Danza dei consolatori di Giobbe – Danza di giovinezza e bellezza di Elia – Gagliarda dei figli del mattino – Epilogo
17.56-18.25
  • Ralph Vaughan Williams 1872-1958
    Quartetto in sol minore: Allegro moderato – Minuetto e Trio – Romanza – Finale, rondò capriccioso
18.26-18.30
  • Johann Sebastian Bach 1685-1750
    Christus der uns selig macht BWV 747, Preludio Corale
18.30-18.40

spazio informativo

18.40-18.50
  • Giovanni Pierluigi da Palestrina 1525 – 1594
    Stabat Mater
18.51-18.59
  • Antonio Vivaldi 1678 – 1741
    Filiae mestae Jerusalem R. 638, mottetto per contralto e strumenti
19.00-19.28
  • Karol Szymanowski 1882-1937
    Stabat Mater, per soli, coro e orchestra
19.28-19.48
  • Giuseppe Tartini 1692-1770
    Concerto in re maggiore op. 1 n. 4 D. 15 per violino, archi e continuo: Allegro deciso – Grave – Allegretto grazioso
19.49-20.23
  • Robert Schumann 1810-1856
    Fantasia in do maggiore op. 17: Fantastico e appassionato – Andante, energico – Lento e piano
20.23-20.30
  • Franz Liszt 1811-1886
    Nuages gris
20.30-21.46
  • Johann Adolf Hasse 1699 – 1783
    I Pellegrini al Sepolcro di Nostro Signore, Oratorio in due parti su libretto di Stefano Benedetto Pallavicino
21.47-23.15
  • Kryzstof Penderecki 1933- vivente
    Requiem Polacco
23.16-23.43
  • Sergej Rachmaninov 1873-1943
    Concerto n. 1 in fa diesis minore op. 1 per pianoforte e orchestra: Vivace, moderato, vivace – Andante – Allegro vivace
23.44-23.54

ARIE DI PASSIONE DI MOZART

  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756-1791
    Kommet her, ihr frechen Sünder, Aria di Passione K. 146
  • Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791
    «Betracht dies Herz», da Grabmusik K. 42
23.55-24.00
  • Laudario di Cortona XIII secolo
    Onne home ad alta voce laudi la verace croce

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy