News

venerdì 12 marzo

6.00 – 6.37

MENSA SONORA

Heinrich Ignaz Franz Biber 1644 – 1705

da Mensa sonora, seu musica instrumentalis: Sonatina a violino solo representativa (10′ 32”)

Heinrich Ignaz Franz Biber 1644 – 1705

da Mensa sonora, seu musica instrumentalis: Pars IV in si bemolle maggiore (9′ 32”)

Heinrich Ignaz Franz Biber 1644 – 1705

da Mensa sonora, seu musica instrumentalis: Pars V in mi maggiore (6′ 03”)

Heinrich Ignaz Franz Biber 1644 – 1705

da Mensa sonora, seu musica instrumentalis: Pars VI in sol minore (8′ 49”)

6.38 – 8.03

CONCERTO

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Serenata n. 7 in re maggiore K 250 «Haffner» (53′ 48”)

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto per pianoforte e orchestra n. 24 in do minore K 491 (30′ 44”)

8.04 – 8.13

Johannes Brahms 1833 – 1897

Danza ungherese n. 1 in sol minore (3′ 11″) – Danza ungherese n. 3 in fa maggiore (2′ 17″) – Danza ungherese n. 10 in fa maggiore (1′ 53″)

8.14 – 8.27

Richard Strauss 1864 – 1949

Till Eulenspiegel lustige Streiche, op. 28 (14′ 43”)

8.28 – 9.00

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Suite n. 3 in re maggiore BWV 1068 (26′ 22”)

9.00 – 10.25

ALMANACCO

a cura di Claudio Martini

Il dodici marzo 1628 si spegneva ad Anversa il compositore fiammingo – inglese John Bull. Nato forse a Hereford intorno al 1562, fu fanciullo cantore della Cappella Reale e studiò ad Oxford. Nel 1596 divenne il primo maestro di musica al Gresham College, su raccomandazione della Regina Elisabetta, dopo la cui morte servì il Re Giacomo I. Nel 1613, a causa di una relazione con una donna sposata, lasciò segretamente l’Inghilterra e si rifugiò nei Paesi Bassi. Ad Anversa incontrò Sweelinck, dal quale fu fortemente influenzato. Tra i maggiori autori del XVII secolo, ha lasciato numerose composizioni per virginale, quasi tutte contenute nel Fitzwilliam Virginal Book.

John Bull 1562 c. – 1628

Pavan in the second tone (5′ 28”)

John Bull 1562 c. – 1628

The King’s hunt (3′ 30”)

La prima esecuzione pubblica del quartetto La morte e la fanciulla di Franz Schubert ebbe luogo postuma, il 12 marzo 1833, in casa del cantante di corte Josef Barth a Berlino. Il lavoro trae il suo nome dal Lied omonimo, che è anche il tema dell’Andante con moto. È una delle poche composizioni dell’autore pubblicate in vita. Schubert scrisse il quartetto nel 1824, dopo essere stato molto male e aver capito di essere molto malato. Questa consapevolezza, aggiunta allo stato di povertà in cui viveva, gli comportò una grande depressione. Con una musica sublime egli affrontò l’idea della morte, terrorizzato ma infine rassegnato ad una forza impossibile da contrastare.

Franz Schubert 1797 – 1828

Quartetto in re minore n. 14 D. 810, «La morte e la fanciulla» (39′ 20”)

Il dodici marzo 1964 ebbe luogo a Mosca la prima esecuzione della Cello Symphony di Benjamin Britten, composizione dedicata a Mstislav Rostropovich che fu il primo solista, accompagnato dall’Orchestra Filarmonica di Mosca diretta dall’autore. È una delle opere orchestrali di maggior respiro nel catalogo di Britten. Il titolo dice chiaramente che il solista e l’orchestra si trovano su un piano di parità, dividendosi equamente l’esposizione del materiale melodico. L’esecuzione moscovita riscosse un grande successo e gli studenti del conservatorio presenti all’evento dimostrarono un entusiasmo tale da spingere gli interpreti a ripetere il finale.

Benjamin Britten 1913 – 1976

Cello Symphony op. 68 (34′ 07”)

10.30 – 10.40

Notiziario culturale

10.40 – 11.40

CRONACHE MUSICALI

a cura di Luca Berni (replica)

11.41 – 11.49

William O. Smith 1922

Cinque pezzi per clarinetto in si bemolle (7′ 33”)

11.50 – 11.55

Claude Debussy 1862 – 1918

da Images oubliées: Sarabanda (4′ 47”)

11.56 – 12.30

BERNARD HAITINK DIRIGE LUDWIG VAN BEETHOVEN

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827

Sinfonia n. 5 in do minore, op. 67 (31′ 27”)

12.30 -12.40

Spazio informativo

12.40 – 13.42

YOURI EGOROV SUONA MOZART

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto per pianoforte e orchestra n. 20 in do minore, K 466 – cadenze di Ludwig van Beethoven (30′ 55”)

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto per pianoforte e orchestra n. 17 in sol maggiore, K 453 (30′ 02”)

13.43 – 14.59

KENT NAGANO DIRIGE BEETHOVEN

Ludwig van Beethoven 1770 – 18275

da Le creature di Prometeo, op. 43: Ouverture: Adagio, allegro molto con brio – Introduzione, allegro non troppo – n. 5 Adagio: andante quasi allegretto – n. 8 Allegro con brio, Presto – n. 16 Finale: allegro molto, Presto (26′ 18”)

Ludwig van Beethoven 1770 – 1827 

Sinfonia n. 3 in mi bemolle maggiore, op. 55 «Eroica» (48′)

15.00 – 15.30

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Quartetto in si bemolle maggiore, K. 589 (26′ 33”)

15.30 – 15.40

Notiziario culturale

15.40 -16.30

ANTOLOGIA

Willem De Fresch 1687 – 1761

Concerto Grosso, op. 3a n. 2 (5′ 45”)

Unico Wilhelm von Wassenaer 1692 – 1766

Concerto armonico n. 1 (9′ 32”)

Pieter Hellendaal 1721 – 1799

Concerto grosso, op. 3 n. 1 (10′ 02”)

Johan Nicolaas Lentz 1719 – 1782

Concerto n. 2 per clavicembalo e archi (12′ 24”)

Christiaan Ernst Graaf 1723 – 1803

Sinfonia in do maggiore, op. 14 n. 4 (9′ 31”)

16.31 – 17.10

ORCHESTRAZIONI

Claude Debussy 1862 – 1918

La Cathédrale engloutie (Orchestrazione Leopold Stokowski) (6′ 43”)

Claude Debussy 1862 – 1918

Clair de lune (Orchestrazione André Caplet) (4′ 20”)

Claude Debussy 1862 – 1918

Khamma, leggenda danzata (Orchestrazione Charles Koechlin) (20′ 07”)

Claude Debussy 1862 – 1918

Danse, tarantelle styrienne, orchestrazione di Maurice Ravel (5′ 12”)

17.11 – 17.30

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750 

Sonata n. 3 in mi maggiore per violino e clavicembalo, BWV 1016 (15′ 14”)

17.31 – 18.16

CONCERTI

Franz Joseph Haydn 1732 – 1809

Concerto n. 11 in re maggiore per pianoforte e orchestra, Hob. XVIII:11 (19′ 35”)

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791 

Concerto n. 1 in sol maggiore per flauto e orchestra, K. 313 (24′ 21”)

18.17 – 18.30

Gioachino Rossini 1792 – 1868

da Album pour les enfants dégourdis (Péchés de vieillesse, volume VI): «Un petit train de plaisir, comico-imitatif» (11′ 18”)

18.30 -18.40

Spazio informativo

18.40 – 19.20

OMAGGIO A JACQUES OFFENBACH

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da La Fille du tambour-major: «Que m’importe un titre éclatant» (2′ 47”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da La Belle Hélène: «Amours divins! Ardentes flammes!» (4′ 18”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Pomme d’api: ouverture (5′ 31”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Pomme d’api: «Bonjour monsieur, je suis la bonne» (2′ 57”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Pomme d’api: «J’en prendrai un, deux, trois» (2′ 33”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Madame l’Archiduc: «S.A.D.E.» (Couplets de l’alphabet)» (4′ 03”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

La Romance de la rose, ouverture (2′ 13”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da La vie parisienne: «C’est ici l’endroit redouté» (4′ 03”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Orphée aux enfers: «La femme dont le coeur rêve» (2′ 44”)

Jacques Offenbach 1819 – 1880

da Barbe-bleue: ouverture (3′ 24”)

19.21 – 19.27

John Dowland 1562 – 1626

Sir Henry Umptons Funerall (5′ 51”)

19.28 – 19.41

Igor Stravinskij 1882 – 1971

Concerto in re maggiore per orchestra d’archi (12′ 45”)

19.42 – 20.10

Maurice Ravel 1875 – 1937

Ma Mère l’oye (27′ 08”)

20.11 – 20.17

Alexander Scriabin 1872 – 1915

Tre pezzi per pianoforte, op. 2 (5′ 42”)

20.18 – 20.30

Wolfgang Fortner 1907 – 1987

Symphonie (7′ 29”)

20.30 – 21.51

SEIJI OZAWA DIRIGE MAHLER

Gustav Mahler 1860 – 1911

Sinfonia n. 2 «Resurrezione» (80′)

21.52 – 22.09

Richard Wagner 1813 – 1883

Idillio di Sigfrido (16′ 11”)

22.10 – 22.44

Wolfgang Amadeus Mozart 1756 – 1791

Concerto n. 22 in mi bemolle maggiore per pianoforte e orchestra K 482 (33′ 08”)

22.45 – 22.59

Sergej Prokof’ev 1891 – 1953

Sinfonia n. 1 in do maggiore «Classica» (13′ 33”)

23.00 – 23.16

Johann Sebastian Bach 1685 – 1750

Sonata per viola da gamba e clavicembalo n. 1 in sol maggiore, BWV 1027 (15′ 56”)

23.17 – 23.33

François Couperin 1668 – 1733

dal Quarto Libro dei pezzi per clavicembalo (1730): Ventunesimo Ordre (15′ 07”)

23.34 – 23.46

Franz Joseph Haydn 1732 – 1809

Sonata per pianoforte n. 32 in sol minore, Hob. XVI: 44 (12′ 02”)

23.47 – 24

BUONANOTTE

Gabriel Fauré 1845 – 1929

Ballata per pianoforte e orchestra in fa diesis maggiore (14′ 20”)

x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy