Luce di taglio

Rubrica quindicinale dedicata al teatro con presentazioni di spettacoli in scena in Toscana, interviste ai protagonisti e frammenti audio degli spettacoli.

a cura di Rodolfo Sacchettini,

in onda il primo e il terzo mercoledì del mese alle 15.40 e in replica il venerdì successivo alle 10.40

Puntate

Questa puntata dedica un ricordo alla memoria dell’attore Eugenio Allegri. In apertura Serena Gatti della compagnia Azul racconta Sentieri #8 – Teatro in luoghi da riscoprire, performance itinerante dentro e fuori la Villa del Gombo fino al mare nel Parco di San Rossore a Pisa.
A seguire un focus su In-Box dal vivo, la rassegna in programma a Siena dal 16 al 21 maggio. Giulia Quadrelli racconta Rimini mentre Chiara Callegari introduce L’ultima estate. Su Falcone e Borsellino trent’anni dopo.

 


Shakespeare nostro contemporaneo, titolava Jan Kott nel 1961 il suo saggio più noto dedicato al teatro del grande elisabettiano. E proprio due capolavori del Bardo aprono e chiudono questa puntata.
In apertura il regista Roberto Romei e l’attrice Alice Spisa raccontano la versione di Antonio e Cleopatra in scena al Teatro Metastasio di Prato dall’11 al 15 maggio.
In chiusura è invece Massimo Conti del collettivo Kinkaleri a dar conto di Hello, in scena a Cango a Firenze il 7 e l’8 maggio, costola di un più ampio progetto su Otello.
Tra queste due elaborazioni shakespeariane troviamo In un giro di campo, che la Compagnia delle Seggiole ha realizzato per il Centenario di Assi atletica a Firenze, E a seguire Il portafogli di Giallo Mare Minimal Teatro.


Una puntata con tragedie per tutti i gusti, da quelle della Grecia antica a quelle di un presente non meno feroce. In apertura Giovanni Guerrieri presenta I sette contro Tebe da Eschilo, uno spettacolo di Massimiliano Civica e I Sacchi di Sabbia, in scena al Teatro Le Fornaci di Terranova Bracciolini venerdì 22 aprile.
A seguire Riccardo Goretti ci guida alla scoperta de Gli ultimi giorni di Pompeo, omaggio all’opera di Andrea Pazienza in prima assoluta al Teatro Fabbrichino di Prato da martedì 26 aprile a domenica 1 maggio.
È poi la volta di Gaia Nanni, interprete di Gli ultimi saranno ultimi di Massimiliano Bruno, in scena al Teatro Puccini di Firenze mercoledì 4 maggio.
In chiusura Roberto Castello ci spalanca le porte di un Inferno tutto contemporaneo, da vedere venerdì’ 22 aprile al Teatro del Giglio di Lucca.


x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy