Novità in compact

Rubrica quindicinale dedicata alle nuove uscite discografiche con critiche e approfondimenti.

a cura di Francesco Ermini Polacci,

in onda il primo e terzo giovedì del mese alle 15.40 e in replica il martedì successivo alle 10.40

Puntate

Da Forqueray a Berg

Forqueray Unchained è il titolo del cd d’esordio, per l’etichetta Arcana, del giovane interprete di viola da gamba André Lislevand: un viaggio nella fantasia visionaria della musica di Antoine Forqueray, uno dei protagonisti nella vita della Parigi del Re Sole, con brani che dialogano anche con quelli di autori a lui contemporanei, come Marin Marais. Ad accompagnare André Lislevand, Paola Erdas al clavicembalo e Jadran Duncumb alla tiorba, ma anche il padre, il noto tiorbista e chitarrista Rolf Lislevand.

A seguire un cd della Warner Classics in cui Anja Harteros, uno dei soprani oggi più apprezzati sulla scena internazionale, affronta grandi cicli liederistici di Wagner, Berg e Mahler. Dai Wesendonck Lieder di Wagner ai Ruckert Lieder di Mahler e ai Sette Lieder giovanili di Berg. Il mondo della vocalità tardoromantica è ricreato dalla Harteros assieme ai Münchner Philharmoniker diretti da Valery Gergiev.

In r


Questa puntata è interamente dedicata a due recenti cd di Francesca Dego. Violinista fra le più interessanti nel panorama attuale, Dego è protagonista di due album entrambi pubblicati da Chandos.
Nel primo suona il leggendario “Cannone” appartenuto a Paganini, e costruito da Giuseppe Guarneri nel 1743, in un programma – al fianco della pianista Francesca Leonardi – che spazia dallo stesso Paganini ad autori contemporanei, come Boccadoro e Schinttke, ispirati dal suo virtuosismo.
Nel secondo cd Dego si unisce al leggendario direttore Roger Norrington e alla Royal Scottish National Orchestra per avviare una nuova registrazione integrale dei Concerti di Mozart con i Concerti n. 3 KV 216 e n. 4 KV 218. Di questo progetto in particolare Francesca Dego parla ai microfoni di Rete Toscana Classica, intervistata da Francesco Ermini Polacci.

 


Joyce DiDonato, mezzosoprano di notorietà mondiale, e Yannick Nézet-Séguin, direttore musicale della Philadelphia Orchestra, stavolta in veste di pianista, si uniscono per affrontare il ciclo capolavoro di Schubert Winterreise. La nuova rivelatrice interpretazione è registrata da Warner Classics.

L’Orchestra da Camera Canova e il suo fondatore-direttore Enrico Saverio Pagano fanno il loro debutto discografico. Il cd è un omaggio a Giovanni Paisiello (Sony Classical). Partecipano anche la pianista Ginevra Costantini Negri e il mezzosoprano Manuela Custer. In programma arie d’opera, concerti per tastiera e sinfonie. Molte pagine vengono presentate in prima registrazione mondiale grazie a un lavoro di ricerca in alcune biblioteche italiane.

 


x

Iscriviti alla mailing list di RTC

Per rimanere sempre aggiornati sui contenuti indediti, i palinsesti, i programmi le novità e i nuovi servizi di RTC, iscriviti alla nostra newsletter.

Consento al trattamento, alla conservazione ed alla comunicazione dei miei dati personali con le modalità e gli scopi specificati nella Politica sulla privacy