Pagine in onda

Rubrica mensile dedicata alla letteratura con interviste a protagonisti del mondo editoriale nazionale, riflessioni sui temi della letteratura contemporanea e presentazione delle novità in libreria.

a cura di Gabriele Ametrano,

In onda il quarto mercoledì del mese alle 15.40 e in replica il venerdì successivo alle 10.40

Puntate

In questa nuova puntata di Pagine in Onda, Gabriele Ametrano parla del romanzo d’esordio di Silvia Bottani intitolato Il giorno mangia la notte, edito da Sem Libri.

Milano, estate. Le vite di tre sconosciuti si intrecciano in una città in pieno mutamento. Giorgio è un uomo di cinquantacinque anni che soffre di gambling patologico. Ex pubblicitario rampante, oggi è un cocainomane, separato dalla moglie, di cui è ancora innamorato. Naima è una bella ragazza di venticinque anni, italiana di origine marocchina, pratica la kick boxe e lavora come insegnante di sostegno in una scuola elementare. Stefano, figlio di Giorgio, è un ventottenne praticante avvocato e militante neofascista. Le vite dei tre si incrociano in seguito a una rapina compiuta da Giorgio. Nella rapina muore la madre di Naima. Da questo momento si scatena una serie di eventi che portano i protagonisti a fare i conti con gli aspetti più oscuri di sé sullo sfondo di una città dilaniata dai conflitti sociali.

Silvia Bottani è nata e vive a Milano. Giornalista, si occupa di arte contemporanea e collabora con diverse agenzie di comunicazione. Suoi interventi sono stati pubblicati da Doppiozero, Riga, Sapiens, Arte, Rivista Segno, CultFrame.

In questa nuova puntata di Pagine in Onda, Gabriele Ametrano parla di libri al tempo del coronavirus. “Language is a virus”, sosteneva William Burroughs. Ma qui i virus non corrono solo sulla carta. Attraversano le vite e influenzano anche l’andamento degli eventi letterari. Per esempio, Testo, la nuova fiera dell’editoria di Firenze, ma anche la Bologna Children’s Book Fair e il tour di Amélie Nothomb per la promozione del suo nuovo libro sono stati  posticipati o annullati insieme ad altri appuntamenti. Rimane la possibilità di leggere, magari proprio Sete, il nuovo libro di Amélie Nothomb edito da Voland. O La signora del martedì di Massimo Carlotto (Edizioni E/O), o ancora La festa del nulla di Bugo, proprio quello che ha lasciato Morgan in asso sul palco di Sanremo (Rizzoli).